Venerdì 16 novembre 2018, ore 20:00

Quotidiano di informazione socio‑economica

Migranti

Riace, in tanti chiedono di salvare il progetto

Nessun trasferimento obbligatorio da Riace dei migranti. Lo specifica il ministero dell’Interno che, però, con una circolare “taglia i fondi” al paese in cui è nato l’esperimento di integrazione di gruppi di migranti nell’Italia a rischio spopolamento. Paese finito nella bufera dopo l'inchiesta sul sindaco Mimmo Lucano. I progetti Sprar vengono rinnovati ogni tre anni: per Riace si parla del triennio 2017-2019, ma già dall’estate scorsa il Viminale aveva bloccato alcuni pagamenti per anomalie nella documentazione presentata dall’amministrazione locale. Sulla questione è intervenuto anche il prefetto Mario Morcone, presidente del Consiglio italiano per i rifugiati, ex capo di gabinetto del ministro Marco Minniti. Morcone, in un’intervista al Corriere, spiega si aver trattato con il sindaco Lucano la messa in regola rispetto alle “criticità” che erano stato trovate nella gestione degli stranieri richiedenti asilo. Ma il prefetto sostiene anche la necessità di salvare un “modello che funziona”. Contro la scelta dei trasferimenti si schierano anche i sindacati. Un conto, sottolineano Cgil, Cisl e Uil, “è chiedere ed avere rendicontazioni e giustificativi sull’utilizzo delle risorse”, altra cosa “è smantellare il ‘modello Riace’, simbolo di accoglienza diffusa che ha rianimato un Paese morente e promosso processi di integrazione che hanno favorito la serena convivenza tra culture ed etnie diverse”.

( 15 ottobre 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it