Mercoledì 15 agosto 2018, ore 1:07

Quotidiano di informazione socio‑economica

Verso le elezioni

Stesso Lavoro Stesso Contratto: le proposte dei sindacati edili

“Nei cantieri deve essere applicato il solo contratto dell’edilizia. Il ricorso ad altri contratti ha effetti negativi sulla qualità del lavoro, delle imprese e del prodotto, e per i lavoratori comporta una perdita del salario, la mancanza di sicurezza e problemi di accesso all’Ape sociale”. È quanto emerso nel corso dell’iniziativa “Stesso Lavoro Stesso Contratto”, organizzata a Roma dai sindacati di categoria FenealUil, Filca-Cisl, Fillea-Cgil alla presenza dell’onorevole Cesare Damiano e dei senatori Maurizio Sacconi e Federico Fornaro. Nel corso dei lavori i sindacati hanno presentato le loro proposte per arginare il fenomeno del dumping contrattuale di contratto nazionale nati per uno scopo ed ora usati anche in edilizia per ridurre salari e diritti, introducendo quindi l’obbligo di applicare il contratto più attinente alla reale attività di impresa e al luogo in cui si svolge.

 “Applicare il giusto contratto - spiegano i sindacati - non è un costo ma un investimento, a partire da una riduzione del numero dei contratti e ripristinando, anche attraverso un obbligo contrattuale e normativo, l’applicazione del contratto nazionale più attinente alla reale attività di impresa e al luogo dove essa si svolge”.

( 14 febbraio 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it