Venerdì 23 agosto 2019, ore 9:43

Quotidiano di informazione socio‑economica

Telecomunicazioni

Open Fiber, c’è l’accordo sull’integrativo

di Sara Martano

Sottoscritto l’accordo integrativo per i dipendenti di Open Fiber tra azienda e sindacati di categoria Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom Uil e Rsu. In particolare sono stati siglati gli accordi sul riconoscimento del premio di risultato, che viene confermato sull’impianto dello scorso anno, e sugli istituti demandati al secondo livello di contrattazione.

Per il premio di risultato del 2018 viene mantenuto l’indicatore delle Unità Immobiliari connesse, obiettivo strategico dell’azienda, e introdotto l’indicatore finanziario dei ricavi. Il premio sale quindi a 1.700 euro lordi (al 5° livello).

Per quanto riguarda la facoltà di convertire il premio in servizi di welfare (previdenza complementare, rimborsi spese scolastiche e per assistenza familiari, cassa sanitaria integrativa, abbonamenti trasporto pubblico, sport, cultura, viaggi ecc) lo scorso anno si è già chiuso con un grande risultato: al primo anno, il 27% della popolazione aziendale ha effettuato questa scelta, dato che colloca Open Fiber al primo posto tra le aziende del settore. Il prossimo anno, la conversione sarà ulteriormente premiata con un incremento di valore fino al 15%. Nel nuovo accordo di secondo livello, invece, sono state ampliate le misure di caring per i dipendenti e le famiglie e posta una particolare attenzione ai temi della genitorialità: ampliamento dei permessi per paternità obbligatoria, incremento del 30% della retribuzione per il congedo parentale in aggiunta a quanto erogato dall’Inps, più flessibilità per gestire la malattia dei figli. Sono stati introdotti anche permessi e ferie solidali: una prova di responsabilità e generosità per tutti i lavoratori, che potranno offrirli ai colleghi per la gestione di situazioni familiari complesse.

Giudizio positivo è stato espresso dalle segreterie nazionali di Slc-Cgil, Fistel-Cisl e Uilcom-Uil rispetto all’accordo raggiunto, anche con riguardo agli obiettivi salariali stabiliti con il premio di risultato che “partendo dalle relazioni industriali - affermano i sindacati - concretizza una serie di risultati tangibili di miglioramento legati alla contrattazione aziendale”.

( 19 ottobre 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it