Lunedì 18 marzo 2019, ore 17:51

Quotidiano di informazione socio‑economica

Conti pubblici

Manovra, continua il dialogo tra Roma e Bruxelles

La manovra tornerà domani in commissione Bilancio del Senato, dove si riprenderà l'esame degli emendamenti in mattinata. E' quanto stabilito dai capigruppi della commissione al termine di una riunione convocata dopo il vertice a Palazzo Chigi e la decisione di non riunirsi affatto nella giornata di ieri. La commissione chiederà anche lo slittamento di qualche giorno dell'Aula, attualmente che potrebbe quindi riunirsi giovedì o venerdì.

Il punto centrale della vicenda è la volontà di far continuare il dialogo fra la Commissione Ue e l’Italia sul bilancio 2019.

I commissari Dombrovskis e Moscovici sono in contatto con il ministro Tria. La Commissione deciderà i prossimi passi sulla base dei risultati di questo dialogo. Quanto alla riunione dei capi di gabinetto, "non commentiamo mai le riunioni prima che avvengano. Il lavoro continua a tutti i livelli e non diamo dettagli". Così il portavoce della Commissione europea, Margaritis Schinas.

I servizi della Commissione hanno ricevuto i nuovi dati sulla manovra dall’Italia in maniera ufficiosa e li stanno studiando,per capire se ci sia la correzione delle divergenze rispetto al Patto di stabilità che era stata richiesta.

Sulla base di questa valutazione, nel giro di 24 ore,, dovrebbe essere presa una decisione sui passi successivi da compiere, mentre si aspetta un documento ufficiale da Roma.

Poi, nuova riunione dei capi di gabinetto dei commissari europei per completare la preparazione della seduta del collegio di domani, l’ultima in calendario prima della pausa per le festività di fine anno.

In ogni caso, il governo italiano ha inviato a Bruxelles uno schema con il nuovo quadro macroeconomico con il deficit al 2,04% e le misure della manovra. Lo rendono noto fonti del Mef, spiegando che ora si aspetta la valutazione della Commissione e che in mattinata ci sono stati contatti telefonici tra il ministro dell’economia, Giovanni Tria, e il commissario Ue Pierre Moscovici e il vicepresidente Valdis Dombrovskis. L’obiettivo è quello di finalizzare quanto prima l’accordo. Segnali di ottimismo sdal sottosegretario leghista all'economia Massimo Garavaglia, in un'intervista al Gr1 Rai. "Sì, siamo ottimisti" ha affermato il sottosegretario, secondo il quale nella riunione di stanotte "abbiamo affrontato temi politici e li abbiamo risolti".

(Articolo integrale domani su Conquiste tabloid)

( 17 dicembre 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it