Venerdì 22 giugno 2018, ore 1:19

Quotidiano di informazione socio‑economica

Istat

Scenario economico ancora favorevole

In un quadro economico internazionale positivo caratterizzato dal miglioramento del commercio internazionale, ”l’economia italiana mantiene un profilo espansivo”. Così l'Istat nella nota mensile, in cui sottolinea come ”l'indicatore anticipatore”, spia di quel che avverrà, rimanga ”stabile su livelli elevati confermando, per i prossimi mesi, il mantenimento di uno scenario macroeconomico favorevole”.

La nota mensile dell'Istat, chiusa prima della diffusione dei risultati elettorali, scatta la fotografia su febbraio e da lì partono anche gli scenari futuri. Gli ultimi dati a cui il report si riferisce sono quindi quelli usciti venerdì scorso, relativi al Pil nel quarto trimestre del 2017. Ultimo scorcio dell'anno in cui ”la crescita è stata sostenuta dall'intensificazione del processo di accumulazione del capitale mentre i consumi finali nazionali hanno segnato incrementi più contenuti”. Intanto l’indice cosiddetto anticipatore, resta ai suoi massimi, attestando come vada avanti la fase espansiva dell’economia italiana nel breve periodo. Quanto all’occupazione, ”le prospettive nei prossimi mesi si mantengono stabili”. E ”l’inflazione è attesa evolversi su ritmi moderati”.

A fine 2017, rileva l’Istituto di Statistica, ”la produttività del lavoro si è risvegliata, con gli indici che hanno cambiato rotta puntando in alto”. Secondo i dati trimestrali di contabilità nazionale, in presenza di aumenti moderati sia delle ore lavorate sia della unità di lavoro, ”nel quarto trimestre la produttività del lavoro è migliorata utilizzando entrambe le misure”, spiega l’Istat. In altre parole il Pil è aumentato più dell'input di lavoro e ciò significa che ogni posizione e ora impiegata hanno fruttato in maggior misura.

Sottolinea la leader Cisl Furlan: ”'La crescita della produttività nel 2017 è sicuramente un segnale positivo grazie all'impegno di imprese e lavoratori. Il patto firmato da Confindustria e sindacati può dare una ulteriore spinta alla produttività ed ai salari. Non vanno messi a rischio i sacrifici fatti in questi anni dalle italiane e dagli italiani”.

( 6 marzo 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it