Martedì 21 novembre 2017, ore 11:16

Quotidiano di informazione socio‑economica

Global

Dieci anni di iPhone e di diritti calpestati

di Ester Crea

Diritti sindacali assicurati a tutti i lavoratori, raddoppiare il salario di base e fermare la flessibilizzazione del lavoro: questi i tre punti fermi di una campagna per il rispetto dei diritti dei lavoratori in tutte le fabbriche che producono per la Apple. La campagna, dal titolo “iSlave 10”, attraverso la diffusione di documentari, rapporti e interviste ai lavoratori, mira a rivelare le violazioni dei diritti subiti dagli operai cinesi che da 10 anni lavorano alla produzione dei celebri “melafonini”. "Dieci" come le generazioni dello smartphone della Apple: era il 2007 infatti quando Steve Jobs presentò al mondo il primo modello. Quel giorno segnò una rivoluzione nel mondo della telefonia. Ma, nel frattempo, l’azienda di Cupertino più volte è finita nel mirino di ong e sindacati internazionali per le pessime condizioni di lavoro cui sono sottoposti gli operai della Foxconn, la principale produttrice dei prodotti a marchio Apple.

E’ proprio per ricordare che dietro ad una meraviglia tecnologica come l’ultimo nato di casa Apple c’è anche questo, che  la Sacom, un’organizzazione noprofit fondata ad Hong Kong nel 2005 da un gruppo di studenti e universitari, ha organizzato una Giornata d'Azione Globale, dando vita a manifestazioni e presidi davanti ai negozi della Apple ad Hong Kong, nelle Filippine, negli Usa, nel Regno Unito, in Austria, Francia e Germania.

La Sacom, costituita da un movimento degli studenti originariamente dedicato al miglioramento delle condizioni di lavoro dei pulitori e delle guardie di sicurezza nell'ambito delle politiche di outsourcing, negli anni ha rappresentato un'opportunità per gli studenti di impegnarsi in problematiche di lavoro locali e globali. Obiettivo dell’associazione è quello di creare una sinergia tra studenti, studiosi del lavoro, operai e consumatori per monitorare il comportamento delle multinazionali e promuovere i diritti dei lavoratori.

(Articolo completo domani su Conquiste Tabloid)

( 3 novembre 2017 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2017 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it