Lunedì 20 novembre 2017, ore 18:26

Quotidiano di informazione socio‑economica

Pensioni

Inps, 5,6 milioni di pensionati ricevono meno di 1000 euro al mese

Una sede dell' Inps. Il presidente dell'Inps, Antonio Mastrapasqua, fa sapere di aver "scritto ai ministri Saccomanni e Giovannini", "invitando a fare un'attenta riflessione" sul bilancio dell'Istituto che ormai è "un bilancio unico, essendo il disavanzo patrimoniale ed economico qualcosa che, visto dall'esterno, può dare segnale di non totale tranquillità". ANSA/STRINGER

Sono 5,8 milioni i pensionati italiani che nel 2016 potevano contare su un reddito da pensione inferiore a 1.000 euro al mese, il 37,5% del totale (15,5 milioni i pensionati), in calo dal 38% del 2015. E' quanto emerge dal Rapporto annuale Inps presentato oggi. Per le donne la percentuale di chi riceve meno di 1000 euro al mese sul totale delle pensionate è del 46,8% (3,8 milioni di persone) mentre per gli uomini è del 27,1%. Polemico il presidente dell’Inps, Tito Boeri che, proprio nel giorno in cui riprende il confronto tra governo e sindacati sul tema delle pensioni, entra a gamba tesa nel dibattito, sottolinenando come - a suo avviso - fiscalizzare una componente dei contributi previdenziali all'inizio della carriera lavorativa per chi viene assunto con un contratto a tempo indeterminato". E' questa per il presidente Inps, Tito Boeri, l'unica strada possibile per mettere i giovani in condizione di poter accedere ad una pensione dignitosa. E certamente migliore "di molte di quelle proposte nella cosiddetta fase due del confronto governo-sindacati sulla previdenza".

Non solo. Boeri torna anche sulla proposta del salario minimo, che il sindacato - a ragione - considera un attacco alla contrattazione collettiva.

L’unica osservazione che trova Boeri sullo stesso fronte delle organizzazioni sindacali, è che senza le entrate contributive dei lavoratori migranti da qui al 2040, l’Inps rischia un ammanco di cassa di 38 miliardi.

(Approfondimento domani su Conquiste Tabloid)

( 4 luglio 2017 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2017 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it