Giovedì 20 luglio 2017, ore 20:29

Quotidiano di informazione socio‑economica

Sindacato

Il termometro delle elezioni Rsu

La rubrica di Conquiste del Lavoro che, settimana per settimana e azienda per azienda, vi dà conto dei risultati dell'impegno sindacale dei nostri delegati sui posti di lavoro...

16 marzo 2016

TRAVERSUD, LA FILCA PRIMO SINDACATO NELLA FABBRICA DI MELFI

Con quasi l’82% dei consensi la Filca si conferma primo sindacato alle elezioni per il rinnovo Rsu alla Traversud, fabbrica di Melfi controllata dal gruppo emiliano Pizzarotti che produce traversine e manufatti in cemento per armature ferroviarie. Arrivano dalla fabbrica lucana le traversine utilizzate per l’ammo - dernamento della linea ferroviaria Potenza-Foggia e per altri interventi programmati in tutta Italia da Rfi nel biennio 2016-2017. L’importante portafoglio di commesse, unito al clima di positivo confronto con il sindacato, ha permesso nuove assunzioni nello stabilimento lucano, dove l’occupazione è passata da 17 a 23 unità. La nuova Rsu è così composta: due delegati Filca Cisl, Michele Cerullo e Gerardo Pagliuca (quest’ultimo anche Rls) e un delegato Fillea Cgil. Soddisfazione è stata espressa dal segretario generale Michele La Torre e dal responsabile dell’area Vulture Alto Bradano, Angelo Casorelli. “Il primato in un’importante realtà produttiva della nostra regione come quella di Traversud - hanno commentato - è motivo di grande orgoglio ma anche di grande responsabilità per i nostri delegati. I lavoratori hanno premiato la nostra linea responsabile e riformatrice fondata sul miglioramento delle condizioni di lavoro e sulla giusta valorizzazione del lavoro in busta paga attraverso la contrattazione di secondo livello”.

ILVA DI GENOVA LA FIM CISL CRESCE DEL 48%

Concluse le votazioni per il rinnovo Rsu all’Ilva di Genova in cui lavorano 1.554 dipendenti. La Fim è cresciuta in tutte le aree dello stabilimento, complessivamente di 147 voti, pari a +48 %, mentre il delegato più votato in assoluto è stato Nicola Appice con 218 voti. La Fim già seconda organizzazione nelle precedenti elezioni, mantiene tale posizione ma risulta in netta avanzata con 6 Rsu elette e 447 preferenze su 1.249 schede valide. “Un importante risultato possibile grazie all’impegno profuso dall’intera squadra Fim, sempre presente in azienda, vicina ai lavoratori” afferma Alessandro Vella, segretario generale Fim Cisl Liguria, che precisa: “Un ringraziamento particolare anche a tutti quei lavoratori alle prese con la crisi e le difficoltà che derivano dalla complicata situazione dell’Ilva che hanno appoggiato e riconosciuto il lavoro fatto dalla nostra squadra. Le percentuali, questi numeri, dimostrano davvero chi rappresenta il sindacato: i lavoratori”. 

a cura di Sara Martano

24 febbraio 2017

LUXOTTICA DI PEDEROBBA. È SEMPRE LA FEMCA IL SINDACATO DI MAGGIORANZA

Le elezioni per il rinnovo delle Rsu alla Luxottica di Pederobba confermano la Femca Cisl come il sindacato di maggioranza tra i 693 lavoratori dello stabilimento (erano 617 alle elezioni del 2013). Al voto sono andati in 506. Alla lista dei candidati Femca sono andate 235 preferenze, il 47% dei voti validi. I rimanenti voti si sono ripartiti tra Cgil (148, pari al 28%) e Uil (122). I dodici posti della Rsu sono stati quindi assegnati con il sistema del proporzionale puro: 6 alla Femca e 3 per ognuno delle altre due sigle sindacali. Gli eletti per Femca sono Roberto Speranza, Rocco Imperatrice, Fabrizio Zandegiacomo, Davide Montagner, Valentin Yakovents e Olivella De Conti. “La maggioranza nella rappresentanza che abbiamo mantenuto alla Luxottica a distanza di tre anni dalle scorse elezioni - commenta Nicola Brancher, segretario generale della Femca Cisl Belluno Treviso - dimostra che non abbiamo sprecato la fiducia che i lavoratori avevano riposto in noi, ma che anzi il lavoro fatto è stato apprezzato. Continueremo su questa strada”. Le tre sigle confederali si sono presentate al rinnovo delle Rsu con 10 candidati per lista, un terzo dei quali lavoratori immigrati.

ALLA HITACHI DI PISTOIA. SCHIACCIANTE VITTORIA DELLA FIM,

“Solo fino a pochi anni fa pareva un fortino inespugnabile, ma la grinta e la determinazione dei nostri ragazzi ha vinto su tutto”. Così il commento di Marco Bentivogli, segretario generale Fim Cisl per il risultato sorprendente nelle elezioni Rsu alla Hitachi di Pistoia. In poco più di due anni i delegati sono riusciti a ribaltare il risultato e ora la Fim è il primo sindacato all’ex Ansaldo Breda, ora Hitachi, di Pistoia, dove si produce il Frecciarossa1000. “Un risultato schiacciante- continua Bentivogli -, 265 voti, 100 in più della seconda classificata. Un risultato che non lascia dubbi su quale sindacato le lavoratrici e i lavoratori dell’Hitachi abbiano scelto: la Fim”. Nel ringraziare sia il sindacato territoriale che i candidati e i neo eletti che si sono messi in gioco senza risparmiarsi su nulla, Bentivogli afferma: “Ha vinto la squadra. Questo è il vero sindacato, quello del presente e del futuro, quello per cui varrà sempre la pena spendersi per ricostruire una società piena di speranza e di buone notizie come questa”. 

a cura di Sara Martano

3 febbraio 2017

TELECONTACT GRUPPO TIM. FISTEL CISL SINDACATO DI MAGGIORANZA

Svolte a Roma, le elezioni per rinnovare la rappresentanza dei lavoratori nel più grande Contact Center del Telecontact. La lista della Fistel Cisl è risultata la più votata con 509 voti su 629 votanti. Poi la Uilcom con 68 voti e a seguire la Ugl 31 e la Slc Cgil 15 voti. La Fistel Cisl ottiene 5 Rsu e 2 Rls e la Uilcom 1 Rsu. Lo straordinario risultato è frutto di un lavoro costante e continuo dei delegati aziendali e della struttura territoriale nel seguire al meglio il percorso lavorativo degli operatori supportandoli quotidianamente in tutte le problematiche che possono verificarsi sul posto di lavoro. L'esperienza Telecontact è un esempio straordinario di politica sindacale dove i delegati svolgono la funzione di rappresentanza esclusivamente sul posto di lavoro diventando interlocutori essenziali dei lavoratori e primo agente contrattuale. Questo è il modello più efficace di rappresentanza che la Cisl sta perseguendo nel processo di cambiamento e rinnovamento avviato della segreteria Confederale. La segreteria nazionale Fistel augura agli eletti Daniele Postorino, Rsu più votato in assoluto, Maurizio Remigio, Giancarli Anna, Di Carmine Carlo e Ciavatta Sharol i migliori auguri di buon lavoro.

EN PLEIN DELLA FAI CISL ALLA DIREZIONE PERONI DI ROMA CONQUISTATI TUTTI I 4 SEGGI

En plain della Fai al rinnovo delle Rsu presso la direzione generale della Peroni, a Roma. La Fai conquista tutti e quattro i seggi disponibili, consolidando così la propria rappresentanza e la propria leadership. Gli eletti sono Mauro Mangoni, Alessandra Marino, Roberta Ronchi e Roberta Rossi. Grande soddisfazione del segretario generale Fai Roma ,Angelo Della Vecchia e dei componenti di segreteria. "L’af - fermazione in Peroni - afferma - premia l’attività svolta da tutta la Fai sul territorio, a tutti i livelli. Una conferma della capacità della nostra organizzazione di essere un soggetto forte, autorevole e affidabile, in grado di tutelare ed interpretare le aspettative dei lavoratori in questa importante realtà produttiva”. A salutare la vittoria anche il segretario nazionale Attilio Cornelli: "Con questo successo, la Fai potrà rivestire un significativo ruolo nei confronti della nuova proprietà giapponese Asahi Europe Ltd, che detiene a livello mondiale più brands tra cui anche Grolsch e Meantime. Raccogliamo il frutto di una impostazione concreta, pragmatica, responsabile, pronta a dar battaglia su questioni di merito e mai schiacciata su un ideologico muro contro muro". 

a cura di Sara Martano

5 gennaio 2017

DIAGEO DI SANTA VITTORIA D'ALBA (CUNEO). FAI CISL PRIMA ORGANIZZAZIONE

La Fai Cisl prima anche alla Diageo di Santa Vittoria d'Alba. La Federazione si è affermata alle elezioni per la rappresentanza sindacale nello stabilimento produttivo in provincia di Cuneo dell'azienda alimentare. Quattro i seggi conquistati sui nove disponibili. Tre delegati vanno alla Flai-Cgil, un seggio sia per Uila-Uil che per la Ugl. "I lavoratori e le lavoratrici - afferma il segretario della Fai Cisl di Cuneo, Franco Ferria - hanno scelto l’organizzazione che fa, che lavora, che s’impegna su tutti i fronti grazie anche alla preziosa collaborazione della Confederazione provinciale, che ci ha supportati in tutte le nostre iniziative avute con le istituzioni. Un riconoscimento speciale va ai candidati Fai che non sono stati eletti, ma che comunque hanno lavorato per fare uscire ancora una volta vincitrice la nostra sigla. Un augurio alla nuova Rsu, che avrà il compito di portare avanti le istanze delle lavoratrici e dei lavoratori in un anno fitto di importanti impegni". Dalla Federazione nazionale anche il grazie del segretario Attilio Cornelli: "Il risultato premia la fatica e l'applicazione di tante persone che credono profondamente nella missione di un sindacato lontano dai pregiudizi ideologici. A tutti loro la gratitudine mia e quella dell'intera organizzazione".

 

TRAPANI. ALLA LIMA CORPORATE DUE SEGGI SU TRE VANNO ALLA FIM

La Fim Cisl ha vinto le elezioni Rsu alla Lima Corporate, la ditta di Calatafimi Segesta che si occupa della realizzazione di protesi meccaniche. Lo rende noto il sindacato sottolineando che su 63 voti la Federazione metalmeccanici della Cisl ha ottenuto 48 voti; 15 voti la Ugl. La Fim si aggiudica quindi due seggi su tre per i due rappresentanti Filippo Marino e Giuseppe Tarantino. “E’ un grande successo per la Fim Cisl - afferma Ludovico Guercio, segretario Fim Palermo-Trapani -, che ha saputo dimostrare la sua presenza e il suo impegno nella fase della contrattazione e della tutela dei dipendenti. Continueremo su questa strada per salvaguardare ogni posto e i diritti dei lavoratori”. 

a cura di Sara Martano

30 dicembre 2016

PERONI. LA FAI CISL VINCE ALLO STABILIMENTO DI ROMA 

Fai Cisl prima rappresentanza sindacale allo stabilimento Birra Peroni di Roma. Le votazioni delle Rsu hanno visto affermarsi la Federazione con l'assegnazione di due delegati su quattro. Grande la soddisfazione del segretario generale della Fai Cisl di Roma Angelo Della Vecchia e dei componenti di segretaria Stefano Passamonti e Roberta Rossi. “La vittoria della Fai - afferma Della Vecchia - premia l'attività svolta da tutta la Fai sul territorio, a tutti i livelli. Una conferma della capacità della nostra organizzazione di essere un soggetto forte, autorevole e affidabile, in grado di tutelare ed interpretare le aspettative dei lavoratori in questa importante realtà produttiva. Buon lavoro ai due delegati eletti, Alberto Felici e Alessandro Palma, un ringraziamento particolare al lavoro svolto dal nostro membro del Direttivo Antonino Pizzonia, ed un grazie grande a tutti i lavoratori che da anni ci dimostrano la loro fiducia”. Una conquista importante, sottolinea da parte sua il segretario nazionale Fai Attilio Cornelli, “che mette in evidenza il grande lavoro svolto dai nostri rappresentanti Fai aggiornati, competenti e vicino ai bisogni reali dei dipendenti. Un riconoscimento speciale a tutti loro e un in bocca al lupo per le tante sfide che li attendono”.

FERRARELLE CASERTA: FAI CISL PRIMO SINDACATO

Ancora una vittoria della Fai Cisl nelle elezioni Rsu. Questa volta accade nello stabilimento Ferrarelle Sede - Riardo, in provincia di Caserta. “Abbiamo registrato un sensibile aumento degli elettori votanti rispetto agli altri anni - commenta Bruno Ferraro, segretario della Fai Cisl di Caserta - e con il 61% dei consensi, siamo diventati il primo sindacato in una realtà storicamente maggiormente rappresentata dalla Uila”. “Questa vittoria è la conferma di quanto la nostra credibilità ci abbia sempre contraddistinti - conclude Ferraro -. Continueremo a rispettare e valorizzare la fiducia ricevuta dai nostri iscritti”. “Le elezioni delle Rsu - sottolinea Attilio Cornelli, segretario nazionale della Fai Cisl - rappresentano da sempre una grande prova di democrazia attraverso la partecipazione al voto di tutti i lavoratori. Noi continueremo ad essere al loro fianco in prima linea di fronte alle sfide del futuro. Ringraziamo quanti hanno riconosciuto nella Fai e nei suoi rappresentanti un punto certo di riferimento”. 

a cura di Sara Martano

28 dicembre 2016

GRANDE VITTORIA ALLA VOLTAN DI VENEZIA. LA FAI CONQUISTA 4 DELEGATI SU 6

Grande vittoria della Fai Cisl alle prime elezioni per le Rsu dello stabilimento Voltan di Olmo di Martellago, (Venezia), azienda specializzata nella produzione di pasta che impiega 220 dipendenti. La Federazione ha conquistato 4 seggi su 6, aggiudicandosi 83 voti validi su 151. Un delegato ciascuno per Flai Cgil e Uila Uil. Grande soddisfazione di Pierpaolo Piva, della Fai Venezia: "In questo anno abbiamo lavorato tanto e bene, mettendo su una squadra coesa, giovane, grintosa, che ha saputo coinvolgere tanti lavoratori nella vita sindacale, con assemblee sempre più partecipate. Una svolta possibile grazie all'impegno e alla passione dei nostri neoeletti Roberto Anoè, Giorgia Ghira, Giorgio Mondi e Massimo Penzo, nessuno dei quali supera i 35 anni di età. Con l'elezione di oggi questi valenti ragazzi raccolgono un consenso che la dice lunga sulla loro capacità di affrontare i tanti e complessi problemi dei lavoratori. Grazie a tutti loro e ai tanti che hanno dato fiducia alla Fai". Vivo apprezzamento anche dal segretario nazionale Attilio Cornelli: "Quello che più fa piacere in questa esaltante tornata elettorale è l'età dei nuovi delegati. Sono giovani, competenti e hanno tanta energia da trasmettere. Elementi fondamentali per garantire efficacia e continuità all'azione di rappresentanza e di tutela dei lavoratori".

BUZZI UNICEM DI GUIDONIA. LA FILCA CISL DI ROMA È PRIMO SINDACATO

Importante risultato della Filca Cisl di Roma e Provincia che diventa il primo sindacato di categoria all’interno della cementeria Buzzi Unicem di Guidonia. Allo storico e centenario cementificio, la Filca Cisl è stato il primo sindacato per numero di voti e ha fatto eleggere due delegati: Gianni Tuzi e Davide D’Ambrosio. Alta la partecipazione al voto, 124 su 151 aventi diritto. “ Siamo riusciti a vincere in una delle più importanti imprese territoriali di Roma e Provincia”dichiara Attilio Vallocchia, segretario della Filca Cisl di Roma e Provincia ” grazie al lavoro svolto ed alla serietà dei nostri Rsu. E’stato premiato il nostro modo di fare sindacato, ed i lavoratori hanno visto nella Filca il sindacato più vicino al loro modo di pensare. Il risultato ci riempie di soddisfazione e ci motiva ad andare avanti con più determinazione e con una maggiore forza contrattuale”. Per Tuzi e D’Ambrosio, “ La vittoria ci responsabilizza ancora di più nel dare risposte alle aspettative dei lavoratori.” 

a cura di Sara Martano

1° dicembre 2016

VERONA. ALLA BAULI OTTIMO RISULTATO FAI CISL

Ottimo risultato quello ottenuto dalla Fai-Cisl in occasione dell’elezione di rinnovo della Rsu nel stabilimento Bauli di San Martino Buon Albergo (Verona). Due le delegate elette per la Fai; alla storica Virginia Rosin si affianca Cristina Zerbato. Questo voto vede per la prima volta la Fai Cisl rappresentata con due rsu all’interno dell sito produttivo di San Martino Buon Albergo. Il risultato ottenuto con una così alta partecipazione di lavoratori (quasi l’ 80% degli aventi diritto), assume ancor più significato in considerazione del momento nel quale si sono svolte ovvero nel ben mezzo di una delicata fase riorganizzativa che interessa tutto il gruppo Bauli. La preferenza espressa va letta come un chiaro messaggio della voglia di cambiamento e di fiducia espressi nei confronti della Fai e delle sue delegate. Grande soddisfazione è stata espressa dalla Fai di Verona per il risultato ottenuto e, nel congratularsi con Virginia e Cristina per l’elezione avvenuta, augura loro un buon lavoro per la loro attività di rsu, sempre vicine alle lavoratrici e ai lavoratori e disponibili a risolvere i problemi quotidiani di tutti i colleghi.

FISTEL CISL DI LECCE PRIMO SINDACATO IN TRANSCOM

Ottimo risultato ha ottenuto la Fistel Cisl di Lecce nelle elezioni per il rinnovo Rsu ed Rls nell’azienda Transcom Worldwide di Lecce, una delle realtà più importanti nel settore delle Telecomunicazioni nel Salento. Piena soddisfazione da parte di Gianni Bramato, segretario generale della Fistel Cisl Lecce che è risultato il più suffragato rispetto ai colleghi delle altre sigle confermando, oltre alla carica di Rsu anche quella di Rls in Transcom. “La Fistel Cisl ha ottenuto il 50% dei consensi - ha dichiarato Bramato - rispetto al 27,7% della Uilcom Uil, e al 21,7% della Slc Cgil confermandosi nettamente la prima organizzazione sindacale in azienda. I lavoratori di Transcom hanno premiato nuovamente, la correttezza e l’impegno di chi è quotidianamente al loro fianco con passione e serietà”. 

a cura di Sara Martano

11 novembre 2015

ALLA SANPELLEGRINO DI MILANO LA FAI È PRIMA ORGANIZZAZIONE

Importante risultato per la Fai alle elezioni Rsu presso la sede centrale della SanPellegrino di Milano. La Federazione agroindustriale della Cisl si riconferma prima organizzazione sindacale, raddoppiando la propria rappresentanza con l'elezione di 4 delegati su 6, ottenendo 84 preferenze su 119 voti validi. Segue la Flai-Cgil con 35 voti e 2 eletti. Grande soddisfazione è stata espressa dal segretario generale della Fai Cisl Milano Metropoli, Alessandro Marchesetti: "Un risultato ottenuto grazie al buon lavoro svolto dai nostri candidati. I più affettuosi auguri ai nostri nuovi delegati, Antonella Di Nicolò e Vittorio Gatti, che insieme a Maristella Ciniselli ed Andrea Telò, rieletti in queste elezioni, sapranno aumentare la capacità di tutela delle lavoratrici e dei lavoratori della sede della SanPellegrino". A congratularsi con i delegati Fai anche il segretario nazionale Attilio Cornelli: "La forza della nostra organizzazione sta nella capacità dei nostri di dare risposte puntuali a problemi che si presentano nei luoghi di lavoro. Grazie ai lavoratori della SanPellegrino, che hanno ancora una volta premiato questo approccio concreto e pragmatico, riconoscendo il valore di tante battaglie e affidandoci ancora maggiore consenso e responsabilità".

TRENTO. A DOLOMITI ENERGIA BUON RISULTATO FLAEI CISL

Dopo quasi un decennio si sono rinnovate le Rsu delle aziende del gruppo Dolomiti Energia: sono in tutto 27 le rappresentanze sindacali neoeletti. Il lungo percorso elettivo era iniziato in estate con l’ elezione delle Rsu di Dolomiti Energia, Dolomiti Energia Holding e Novareti, e si è concluso con l’elezione delle Rsu di Set Distribuzione e Hydro Dolomiti Energia. La Flaei Cisl è secondo sindacato con il 38% dei voti conquistando 7 seggi. Tra i delegati più votati Renata Petrolli (48 voti), Gianmaria Panizza (25).

BARILLA, FAI IN CRESCITA NELLO STABILIMENTO DI MELFI

Fai Cisl in crescita alle elezioni per il rinnovo della Rsu alla Barilla del sito lucano. Tre i delegati eletti dalla Fai Cisl: Sante Marzullo, il più votato in assoluto con 34 preferenze, Salvatore Masiello e la new entry Michele Mannarelli. Tre delegati a testa sono andati anche alle liste di Flai e Uila. Ringraziando i lavoratori e i candidati, il segretario generale Antonio Lapadula ha affermato: “La nostra organizzazione consolida la propria presenza in questo importante gruppo industriale risultando l’unico sindacato in crescita di consensi”afferma il segretario generale fai Cisl Basilicata, Antonio Lapadula.

a cura di Sara Martano

25 ottobre 201I6

ILVA DI TARANTO: LA FIM CRESCE DI OLTRE 340 VOTI RISPETTO A TRE ANNI FA

Concluse le votazioni per il rinnovo delle Rsu in Ilva, la storia fabbrica di Taranto con 11 mila lavoratori. Ha votato l’86% dei lavoratori. La Fim è cresciuta in tutte le aree, complessivamente di oltre 340 voti, pari a + 3%. Pieno di voti nell’area dei quadri dove la Fim vince le elezioni e si afferma come primo sindacato. Solo due rinnovi fa la Fim in Ilva era terza organizzazione, ora è seconda e in netta avanzata. Questo il risultato finale degli eletti: Uilm 34, Fim 23, Fiom 12, Usb 12. I candidati della Fim Cisl erano 130, un piccolo "esercito" composto da ragazzi, di cui molti alla prima esperienza elettorale, che hanno affrontato la sfida con grande entusiasmo, forti del lavoro fatto in questi anni, vicino ai colleghi, in tutte le difficoltà. Un ringraziamento particolare da parte del segretario generale della Fim Marco Bentivogli: “Ringraziare, a nome di tutta la Fim, i nostri candidati e gli attivisti che hanno collaborato alla riuscita di questo importante risultato che non è il frutto solo degli ultimi mesi di campagna elettorale, ma del tanto lavoro fatto da Valerio D'Alo', dal coordinatore Biagio Prisciano e dalla rinnovata squadra della Fim in questi anni. È la dimostrazione che l'impegno, la serietà, la coerenza e la passione della Fim pagano sempre e sono le basi del sindacato del futuro”.

AFFERMAZIONE FAI CISL ALLA HEINEKEN DI MASSAFRA

“Un ottimo risultato che premia il nostro impegno e ci consente, con il sostegno dei lavoratori, di rilanciare la nostra azione sindacale ancora più forte e partecipativa nello stabilimento”: è il commento soddisfatto di Antonio La Fortuna, segretario generale Fai Cisl Taranto Brindisi ai risultati dell’elezione delle Rsu nello stabilimento Heineken di Massafra. La Fai ha ottenuto il 35% in più di consensi rispetto alla tornata precedente ed il delegato Cisl Giovanni Delsole è stato riconfermato Rsu. Storicamente la Federazione ha contribuito a rendere questo sito un’eccellenza produttiva del territorio ionico, rivendicandone la sostenibilità, rappresentando i dipendenti diretti e la forza-lavoro a tempo determinato, promuovendo una contrattazione qualitativa di secondo livello e moltiplicando incontri e confronti assembleari dentro e fuori il luogo di lavoro, come pure la formazione continua dei dipendenti in materia di sicurezza, contrattazione, bilateralità, sistema servizi Cisl. 

a cura di Sara Martano

4 ottobre 2016

FERRERO, FAI CISL PRIMA ALLO STABILIMENTO DI ALBA (CUNEO) E SANT’ANGELO DEI LOMBARDI (AVELLINO)

La Fai Cisl si impone alle elezioni per la rappresentanza sindacale negli stabilimenti Ferrero di Alba (Cuneo) e Sant’Angelo dei Lombardi (Avellino). AdAlba la Federazione agroalimentare della Cisl ha conquistato 1.276 voti, circa trecento in più della Uila Uil, che ha ottenuto 978 preferenze. Terza la Flai Cgil, ferma a quota 725. La Fai, che esprime 14 delegati, non si limita a confermare un primato che è storico per la realtà albese, ma incrementa il proprio consenso, ottenendo un numero di preferenze superiori rispetto alle 1.111 registrate nella passata tornata elettorale. "In un contesto aziendale di forte cambiamento e di rapida evoluzione verso modelli globalizzati, la fiducia nei nostri confronti aumenta e si consolida - commenta il segretario generale della Fai Cisl Cuneo, Franco Ferria -. Ringrazio personalmente i candidati, gli eletti, la commissione elettorale e tutti coloro che hanno contribuito a questo risultato. Il mio grazie va in modo particolare ai lavoratori che hanno scelto la Fai, investendoci di grandi responsabilità in ordine alla tutela dei diritti dei lavoratori, alla difesa dei livelli occupazionali, agli investimenti futuri e ai rinnovi degli accordi che andremo a sottoscrivere". "Il grande risultato della Fai nelle elezioni per le rsu nello stabilimento Ferrero di Alba - aggiunge il segretario generale Cisl Cuneo, Massimiliano Campana - premia il lavoro della Cisl sul territorio e nei luoghi di lavoro e il suo impegno quotidiano per essere sempre più vicini ai lavoratori e alla gente”.Anche a Sant'Angelo dei Lombardi la Fai si è attestata al primo posto con 145 preferenze su 375 voti validi (38,66%) e l'elezione di 3 Rsu. . Per il segretario generale Fai Campania, Raffaele Tangredi il risultato dimostra “come il lavoro continuo e la capacità di tutela dei lavoratori fissi e stagionali della Ferrero di Sant’Ange - lo dei Lombardi ci sappia conseguentemente ripagare, impegna i delegati eletti e la nostra organizzazione ad una sempre maggiore presenza a difesa del lavoro e delle persone operanti in questa realtà produttiva”. “A chi denigra l’utilità delle parti sociali - aggiunge Tangredi - si fa rilevare che all'elezione delle Rsu dello stabilimento ha partecipato il 93.97% degli aventi diritto al voto, a dimostrazione dell’importante ruolo del sindacato nel mondo del lavoro”. 

a cura di Sara Martano

3 agosto 2016

LAVORAZIONE CARNI: FAI CISL VINCE ALLA CASTELFRIGO DI CASTELNUOVO RANGONE 

Ottimo risultato per la Fai Cisl Emilia Centrale alle elezioni per il rinnovo delle rsu della Castelfrigo di Castelnuovo Rangone, azienda leader nel settore della lavorazione carni, specializzata nel sezionamento delle carni suine fresche e nella preparazione di pancette e gole. Tra dipendenti diretti (una novantina) e produzioni in appalto, la Castelfrigo dà lavoro a oltre 200 persone. Sugli 88 aventi diritto, hanno votato settanta lavoratori e la Cisl ha ottenuto 69 preferenze, conquistando la totalità dei seggi. “Dopo le polemiche degli ultimi mesi, è stata premiata la voglia di cambiamento - commenta Marco Ganzerli, operatore della Fai Cisl Emilia Centrale -. Ringraziamo i nostri delegati neoeletti (Catia Lazzari, Antonio Guarracino ed Emmanuel Mensah) e tutti i dipendenti che, attraverso l’elevata affluenza al voto e la loro preferenza, hanno inequivocabilmente scelto chi li dovrà rappresentare. Un compito che affronteremo con il senso di responsabilità che ci contraddistingue, informando e coinvolgendo sempre i lavoratori, senza dividerli”, conclude il sindacalista Cisl.

LECCE. OTTIMO RISULTATO FIM ALLE AZIENDE ALCAR E SIRAM

Ottimo risultato ottenuto dalla Federazione dei metalmeccanici Fim Cisl di Lecce in occasione delle elezioni dei rappresentanti sindacali (Rsu) svoltesi ieri presso le aziende metalmeccaniche Alcar e Siram di Lecce. I rappresentanti sindacali eletti sono Santino Caputo per l’azienda Alcar, Mauro Magarelli e Antonio Fedele per Siram. “Esprimo grande soddisfazione per il risultato ottenuto - commenta Maurizio Longo, segretario generale della Fim territoriale - dall’intera squadra della Fim Cisl di Lecce. I lavoratori hanno premiato la serietà e l’impegno quotidiano sui posti di lavoro”.

ALL’AZIENDA GRUPPO FINESTRE DI PERGINE VALSUGANA RSU TOTALMENTE FEMCA Risultato incredibile della Femca Cisl per il risultato ottenuto nelle elezioni Rsu allo stabilimento di Pergine Valsugana dell’azienda Gruppo Finestre. La lista Cisl ha infatti ottenuto ben 40 preferenze su un totale di 49 schede valide. Tre sono i delegati eletti e tutti della Femca. “Questo risultato - afferma Marco Ravelli, segretario generale Femca Trentino - non può che essere motivo di grande soddisfazione per la Federazione, che può vantare una Rsu totalmente composta da propri associati”. Soddisfazione della Femca che ringrazia gli associati che si sono candidati dimostrando di voler essere parte attiva nella contrattazione aziendale, ed a tutti i lavoratori che, esprimendo con voto segreto la propria preferenza, hanno accordato fiducia ai componenti della lista. Gli eletti Rsu sono: Paolo Vinciguerra, Salvatore Gianfrancesco e Loris Piva. 

a cura di Sara Martano

8 luglio 2016

CERAMICA: FEMCA VINCE ELEZIONI ALLA PASTORELLI DI SAVIGNANO SUL PANARO

Ottimo risultato per la Femca Cisl alle elezioni per il rinnovo rsu alla Pastorelli di Savignano sul Panaro, azienda ceramica che fa parte del gruppo Del Conca e che nell’area pedemontana occupa circa 170 persone. Con oltre l’85% delle preferenze, la Femca Cisl Emilia Centrale ha ribaltato il risultato delle precedente elezioni e si è affermata come primo sindacato in Pastorelli, conquistando tre seggi contro uno ottenuto dalla Filctem Cgil. “Ringraziamo i lavoratori della Pastorelli per la fiducia riposta nei nostri candidati - commenta Marco Ganzerli, operatore della Femca Cisl Emilia Centrale -. Ringraziamo gli stessi candidati per la loro disponibilità a mettersi in gioco. Un particolare ringraziamento va al rappresentante uscente della Femca, Enrico Valmori, riconfermato nella nuova rsu grazie alle competenze dimostrate in questi anni e che saranno molto preziose per il compito che spetta ai nuovi delegati”.

FILCA CISL PRIMO SINDACATO ALLA SCIANATICO LATERIZI DI GENZANO

La Filca Cisl si conferma primo sindacato alla Scianatico Laterizi di Genzano. Alle elezioni per il rinnovo della Rsu la lista Filca ha ottenuto il 79% dei voti. La seconda lista in lizza - quella della Fillea Cgil - si è fermata al 21%. Due i delegati eletti dal sindacato edili della Cisl: si tratta di Michele Muscillo e Nicola Terlizzi. Un delegato è andato alla Fillea Cgil. “L’esito di questa elezione - è il commento del segretario generale Michele La Torre - conferma che ai lavoratori piace il nostro modo di essere e fare sindacato, lontani dalle ideologie e impegnati sui bisogni concreti delle persone che rappresentiamo. Un dato importante da sottolineare - aggiunge La Torre - è che mentre i cittadini dimostrano una crescente sfiducia verso i partiti, come dimostrano anche le recenti elezioni amministrative, i lavoratori votano in massa nelle consultazioni per le Rsu, a testimoniare che, pur nelle difficoltà di una crisi che morde ancora alle caviglie il settore delle costruzioni e il suo indotto, la partecipazione resta un valore imprescindibile e l’esercizio degli strumenti democratici la via migliore per realizzare concretamente il cambiamento”.

VITTORIA DELLA FAI ALLA GAUDIANELLO DI MONTICCHIO

La Fai Cisl ha vinto le elezioni per il rinnovo della Rsu alla Gaudianello di Monticchio, marchio storico delle acque minerali lucane, che dà lavoro ad un centinaio di addetti, passato nel 2010 al gruppo lombardo Norda, una delle più importanti realtà nazionali del settore. La lista Fai ha ottenuto il 45% dei consensi contro il 39 della Flai Cgil e il 15 della Uila Uil. Eletto per la Fai Cisl il delegato Giovanni Dimuro. Anche Flai e Uila hanno ottenuto un delegato a testa. La nuova Rsu resterà in carica per tre anni. Soddisfatti il segretario generale Antonio Lapadula e il segretario regionale Giuseppe Romano: “La Fai ha sintetizzato in questo risultato il lavoro coerente che il suo gruppo dirigente ha svolto negli anni scorsi - commentano i due dirigenti sindacali -. È una vittoria di squadra che consegna alla Fai un’importan - te responsabilità nel prossimo triennio: sviluppare il lavoro e la visione della Cisl dentro una realtà industriale di prim’ordine. La qualità della squadra - concludono - ci consentirà di valorizzare ulteriormente le relazioni industriali con l’obiettivo di consolidare e sviluppare la presenza di queste specificità aziendali sul nostro territorio”.

a cura di Sara Martano

7 luglio 2016

INDOTTO RAFFINERIA MILAZZO, IMPORTANTE AFFERMAZIONE FILCA ALL’IMPRESA MAIORANA COSTRUZIONI

Importante affermazione della Filca Cisl Messina nelle elezioni della Rsu all’interno della impresa Maiorana Costruzioni che opera nell’indotto della Raffineria di Milazzo. La sede produttiva, che vanta oltre cento dipendenti, ha dato fiducia a Pietro Foti e Alberto Salmeri. La Filca Cisl ha riportato 50 voti (un numero superiore agli iscritti alla Federazione cislina), mentre la Feneal Uil ne ha ottenuti 47 e un seggio. “Si tratta di un importante segnale per l’at - tività produttiva e sindacale all’interno dell’indot - to della Raffineria - spiega Giuseppe Famiano, segretario provinciale Filca - è un risultato che premia il capillare lavoro svolto nelle aziende e sul territorio dalla Filca che negli ultimi anni ha impiegato notevoli risorse anche umane nel rapporto con gli iscritti del territorio milazzese“.

LA FAI PRIMO SINDACATO ALLA FRATELLI SACLÀ DI ASTI

La Fai Cisl ha vinto le elezioni per il rinnovo della Rsu alla Fratelli Saclà di Asti, azienda leader nel mercato delle olive, del sottaceto e del sottolio che esporta i propri condimenti pronti per pasta in oltre 40 paesi del mondo. La lista Fai Cisl ha ottenuto il 57 per cento dei consensi contro il 38 della Flai Cgil e il 5 della Uila Uil. Eletti per la Fai i delegati Paolo Schirru e Enriotti Massimiliano altri due sono andati alla Fla. “È una grande soddisfazione perché si è passati da un delegato su cinque alle precedenti elezioni a due delegati su quattro alle ultime votazioni”affer - ma Enzo Medicina, segretario generale Fai Cisl territoriale. E continua: “Fondamentale l’apporto dei lavoratori che ci hanno dato fiducia e hanno sostenuto la nostra lista; questo è il frutto di una ritrovata presenza e di una attività sindacale più attenta ai bisogni dei lavoratori e del territorio. È una vittoria che consegna alla Fai un'importante responsabilità nel prossimo triennio: sviluppare il lavoro e la visione della Cisl dentro una realtà industriale di prim’ordine”.

INDOTTO FCA DI MELFI: È DELLA FIM L’UNICA DELEGATA DONNA ELETTA ALLA TOWER

È della Fim Cisl l’unica delegata donna nelle aziende dell’indotto Fca di Melfi. Si chiama Giusi Di Leonardo ed è stata eletta alle elezioni per il rinnovo della Rsu alla Tower, importante realtà dell’indot - to Fca con oltre 200 addetti. Sono targate Tower, per intenderci, le scocche dei tre modelli prodotti sulle linee della Fca. La Fim Cisl ha più che raddoppiato i voti del 2013 con un lusinghiero 23 per cento di consensi. Gli altri due seggi sono andati alla Uilm e alla Fismic che ha perso un delegato rispetto alla passata competizione. Si dichiarano soddisfatti Giovanni Ottomano, segretario regionale della Fim Cisl e responsabile dell’indotto Fca, e il braccio destro Sebastiano Valiante: “È un risultato importante nato dall’impegno dei nuovi dirigenti della Fim Cisl lucana che hanno saputo costruire in questi anni un rapporto di fiducia e rispetto reciproco con i lavoratori. Alla nostra Giusi va un grande in bocca al lupo e siamo certi che saprà rispondere con competenza e umanità a questa importante sfida professiona

a cura di Sara Martano

1° luglio 2016

SOLVAY ROSIGNANO: LA FEMCA AUMENTA IL CONSENSO

La Femca Cisl aumenta il proprio consenso nelle elezioni Rsu allo stabilimento Solvay di Rosignano. Su 371 lavoratori il 73% ha partecipato al voto. La Femca CISL consolida il secondo posto con il 27% delle preferenze (+15% rispetto al 2013). La nuova Rsu è composta così da 5 delegati Cgil (in flessione, prima erano 9), 3 delegati Cisl (in aumento, erano 2) e un delegato Uil. Grande soddisfazione della Femca per il risultato ottenuto, anche perché Antonio Ingallinesi (lista Cisl) con 43 preferenze personali su 266 voti validi, ha ottenuto in assoluto il maggior numero di preferenze. Completa l’ottimo risultato elettorale anche il cantiere Solvay di S. Carlo con il 47% delle preferenze alla Cisl con il delegato Lino Mancia Lino più votato in assoluto dai colleghi, mentre nel Cantiere Solvay di Ponteginori la Cisl con il 22% delle preferenze conferma un delegato in Rsu. “Un grande risultato - afferma la Femca di Livorno - frutto di un grande lavoro di squadra, che premia l’impegno, la competenza, la coerenza e la passione nel nostro agire quotidiano. Un risultato che rappresenta ora un nuovo punto di partenza e un grande stimolo a fare ancora di più e meglio. 

BATTIPAGLIA. SUCCESSO DELLA FEMCA CISL IN ARISTEA

Successo della Femca Cisl alle elezioni Rsu presso la Società Aristea di Battipaglia (Salerno). 57 i lavoratori che hanno votato su 85. La lista della Femca ha raccolto il maggio numero di preferenze, consentendo l’elezione di 2 delegati su 3. Il terzo è iscritto alla Ugl. Gli eletti sono: Gerardo Giliberti e giacomo Citro. La Aristea è una delle più importanti e solide aziende della provincia di Salerno, una struttura produttiva che ha acquisito un ruolo primario a livello nazionale nella produzione di materiali termoplastici ad uso domestico. “Un risultato - afferma Giliberti - la Femca - ottenuto grazie all’impegno di un management capace e dinamico. E grazie anche al contributo della Cisl che ha sempre avuto un comportamento responsabile e rivolto alla risoluzione dei problemi. Questo i lavoratori lo hanno riconosciuto”. “Il risultato ottenuto in Aristea premia i nostri sforzi - conclude Carmine Bevacqua, segretario generale Femca Salerno - e ci incoraggia a proseguire sul metodo di lavoro che privilegia i contenuti ed il futuro produttivo, evitando arroccamenti e massimalismi”. 

a cura di Sara Martano

28 giugno 2016

GRUPPO SNAM: LA FEMCA AUMENTA LA SUA PRESENZA

Grande soddisfazione della Femca Cisl per l’esito delle elezioni per il rinnovo delle Rsu nelle aziende del Gruppo Snam (Snam SpA, Snam Rete Gas, Gnl, Stogit, Italgas, Napoletanagas). Dei circa 5.900 lavoratori chiamati alla consultazione elettorale, si è riscontrata la partecipazione di oltre l’85% degli aventi diritto. Questo dato rafforza la rappresentanza politica delle organizzazioni confederali, che si riaffermano quali punto di riferimento in tutte le Aziende e su tutto il territorio nazionale. Accrescendo significativamente la sua presenza rispetto alle ultime consultazioni, la Femca si attesta a circa il 36% dei consensi e 73 delegati eletti. “Siamo consapevoli delle responsabilità che ci sono state affidate dal voto dei lavoratori e lo dimostreremo ovunque a partire dalle realtà dove non abbiamo ottenuto risultati di particolare rilievo - affermano in una nota Angelo Colombini e Antonello Assogna, rispettivamente segretario generale e segretario nazionale della Femca Cisl, perché è doveroso riaffermare e migliorare la nostra attività e la nostra presenza nei vari territori”. La Femca afferma di essere pronta in tutte le sue articolazioni a sostenere i lavoratori nel processo di trasformazione che si sta prospettando all’in - terno del Gruppo Snam. In tal caso, per il sindacato, sarà fondamentale il massimo coinvolgimento delle Rsu nei processi negoziali, rafforzando il coordinamento e la comunicazione tra le varie realtà e livelli dell’organiz - zazione. “Siamo certi che il modello di relazioni sindacali favorirà questa dimensione per garantire l’impegno sul consolidamento e lo sviluppo dell’occupa - zione e delle professionalità“ affermano i sindacalisti. E concludono: “Unitamente a Filctem Cgil e Uiltec Uil, successivamente alla presentazione del Piano strategico aziendale, che avverrà il 19 luglio, coinvolgeremo tutte le strutture e le Rsu per ribadire la centralità delle attività del Gruppo Snam (trasporto-stoccaggio-rigassificazione), quale asset di sviluppo per il Paese nella prospettiva della realizzazione dell’Hub Sud Europeo del gas e riaffermando inoltre la presenza strategica di Italgas nella filiera del gas naturale anche in previsione dei nuovi assetti societari e delle gare di concessione del servizio di distribuzione del gas”. 

a cura di Sara Martano

9 giugno 2016

IMPORTANTE AFFERMAZIONE DELLA FEMCA CISL IRPINIA-SANNIO ALLE ELEZIONI RSU DI ALTO CALORE SERVIZI

Alto Calore Servizi è una delle più importanti aziende acquedottistiche del Centro Sud Italia, presente nella distribuzione idrica di oltre 140 Comuni appartenenti alle province di Avellino e Benevento. E’ una società per azioni a capitale interamente pubblico, ove i soci sono i Comuni destinatari del servizio idrico, assieme alle due amministrazioni provinciali competenti per territorio. Le elezioni per il rinnovo delle Rsu si sono svolte in un contesto di forte criticità per l’azienda, sia sul piano della tenuta finanziaria attuale, sia rispetto al futuro produttivo e occupazionale. “Di fronte a queste grandi difficoltà - dice Giovanni Esposito, segretario Generale Femca Irpinia-Sannio - la Femca ha sostenuto la via del confronto di merito basato sull’equilibrio e sulla responsabilità, evitando qualsivoglia strumentalizzazione politica. Abbiamo chiesto che l’azienda presentasse all’assemblea dei Comuni il bilancio di esercizio 2015 per individuare i punti critici sui quali agire, per tentare il rilancio, possibile solo attraverso la puntuale applicazione della nuova legge regionale di riordino del servizio idrico integrato”. Alle votazioni, su 341 lavoratori aventi diritto al voto, hanno partecipato 316 lavoratori: la lista Femca ha raccolto 113 voti e 3 delegati eletti, la Uiltec 88 voti e 2 delegati, la Ugl 63 voti ed 1 delegato, la Filctem 48 voti e 1 delegato. “L’elevata partecipazione dei lavoratori alle elezioni dimostra quanto fosse sentito l’appunta - mento elettorale - continua Esposito - e il fatto che, a fronte degli 87 iscritti, la Femca abbia raccolto 113 voti, dimostra quanto i lavoratori abbiano apprezzato e condiviso la nostra impostazione che, lo ribadiamo, sarà più che mai incentrata sui contenuti e su quel che serve realmente per il futuro di Alto Calore Servizi e dei lavoratori, evitando scelte sbagliate o fuorvianti”. “Un forte ringraziamento - conclude Esposito - va rivolto ai delegati uscenti ed alla Saf Femca per l’ap - porto prezioso e insostituibile che hanno fornito per il successo della nostra organizzazione”. 

a cura di Sara Martano

8 giugno 2016

ACRAF ANGELINI AFFERMAZIONE FEMCA

Netta affermazione della Femca Cisl in occasione delle elezioni per il rinnovo delle Rsu alla Acraf, Angelini di Ancona, azienda leader nel settore della farmaceutica. Altissima la percentuale di partecipazione al voto, che ha raggiunto l’80% degli aventi diritto. La lista Femca ha totalizzato 395 preferenze ottenendo l'elezione di 12 delegati su un totale di 21. Primo degli eletti e coordinatore di tutte le Rsu è Lorenzo Grattini con 134 preferenze che, dopo l’elezione, ha dichiarato “un risultato senza precedenti grazie alla fiducia dei tanti lavoratori che ci hanno scelto, ora inizia una nuova sfida”. Soddisfazione arriva anche dal segretario generale Femca Marche, Piero Francia: “Un risultato importantissimo che conferma la fiducia e rilancia il nostro impegno sindacale a servizio dei lavoratori iscritti alla Cisl ma non solo. Un agire sindacale concreto di vicinanza e di sostegno consolidato nel tempo. E’ nostro obiettivo rafforzare le relazioni industriali per lo sviluppo del sito produttivo di Ancona, con un coinvolgimento attivo dei lavoratori. Laddove esistono ottime relazioni sindacali, attraverso il coinvolgimento attivo dalle organizzazioni sindacali e dei dipendenti, le aziende crescono e sviluppano. Sarebbe un gran bel vantaggio per tutte le aziende marchigiane implementare lo stesso modello virtuoso ”.

VITTORIA FEMCA ANCHE ALLA GENERAL CAVI DI ARGENTA E FERRARA

Vittoria della lista Femca Cisl anche alle elezioni Rsu/Rlssa della General Cavi di Argenta e Ferrara (126 dipendenti). Hanno votato 113 dipendenti, di cui 112 voti validi. La Femca Cisl ha ricevuto 90 voti, mentre la Filctem Cgil ne ha totalizzati 22. Vengono eletti quindi 3 delegati Femca (Giuseppe Cacciatore, Antonio Negri e Gabriele Simoni) e 1 Filctem. Anche i 2 Rlssa saranno assegnati alla Femca. “Consci delle responsabilità che tutto ciò comporta - afferma il segretario Femca Ferrara, Stefano Mantovani - , assicuriamo il massimo impegno nel rappresentare e tutelare tutte le maestranze della General Cavi. Per questo Luigi Baiano, componente della segreteria della Femca di Ferrara, sarà impegnato nel sostegno e nella collaborazione con Giuseppe, Antonio e Gabriele, affinché questo risultato possa far crescere la partecipazione dei lavoratori nell’azione associativa e nella vita dell’azienda”. 

a cura di Sara Martano

2 giugno 2016

VAL BREMBANA. NETTA AFFERMAZIONE FAI CISL ALLA SANPELLEGRINO

Netta affermazione per la Fai Cisl alle elezioni Rsu alla SanPellegrino della Valle Brembana, il più importante stabilimento produttivo sul territorio, con i suoi 450 dipendenti. “Alla fine stare vicini ai lavoratori e ascoltare la Rsu premia”, ha commentato Gigi Bramaschi, segretario generale della Fai Cisl di Bergamo, salutando i risultati di un suffragio che ha coinvolto circa 362 lavoratori. La Fai Cisl ha mantenuto la maggioranza degli eletti con un totale di 154 voti contro i 128 della Flai Cgil ed i 67 della Uila Uil, ottenendo 4 seggi con una squadra quasi completamente rinnovata e, per la prima volta, con un donna al suo interno. “Voglio estendere i miei ringraziamenti a tutti i lavoratori che ci hanno dato fiducia - ha aggiunto Bramaschi - e fare gli auguri alla nuova Rsu composta da Matteo Dolci, Stefano Monaci Laura Piccoli e Roberto Cavagna, l’unico già presente nella precedente Rsu. Un risultato che rimarca il lavoro fatto nel tempo e chiaro segnale che le linee seguite dalla Fai sono sempre state condivise da tutti e sono il frutto di una presenza e di una attività sindacale coerente e attenta ai bisogni dei lavoratori e del territorio”. Per Attilio Cornelli, segretario nazionale della Fai Cisl, “quanto avvenuto alla SanPellegrino, è il riconoscimento dei lavoratori alla serietà ed alla dedizione con cui i nostri delegati e dirigenti, attraverso l’azione contrattuale e di rappresentanza sindacale, sanno affrontare problemi e trovare soluzioni, avendo come scopo principale la vera tutela dei lavoratori. Un ringraziamento ai nostri delegati uscenti, a tutti i candidati e un augurio di buon lavoro alla nuova squadra”.

ALLA DUFERDOFIN-NUCOR DI MESSINA LA FIM OTTIENE LA MAGGIORANZA DEI VOTI Grande risultato della Fim di Messina nelle elezioni della Rsu alla Duferdofin-Nucor di Giammoro, una delle aziende più importanti presenti sul territorio. I numeri, usciti dalle urne, danno la maggioranza dei voti alla Fim Cisl (51 sul totale di 136 votanti) . Dati importanti che registrano la crescita di consensi della Fim di Messina. “Si - amo felicissimi per il risultato ottenuto all’interno di una delle aziende più importanti del nostro territorio - afferma Nino Alibrandi, segretario Fim di Messina - . Le urne ci consegnano la maggioranza di voti a testimonianza del grande lavoro di squadra che la Fim messinese ha fatto in questi anni e della tanto grande quanto unica coerenza e responsabilità dimostrata in ogni circostanza”. 

a cura di Sara Martano

20 maggio 2016

LA FEMCA PRIMA FEDERAZIONE ALLA SAFILO DI S.MARIA DI SALA

Concluse le elezioni per il rinnovo Rsu Safilo a S.Maria di Sala, Venezia. Con 249 voti e 7 Rsu la Femca Cisl di Venezia si è confermata la prima federazione. Seconda la Filctem Cgil con 164 consensi e 4 Rsu, mentre la Uiltec ha ottenuto 29 voti e un Rsu. “Si tratta di un grande risultato avvenuto in una fase cruciale dell'azienda - commenta Massimo Meneghetti, segretario generale della Femca Cisl territoriale - che nonostante una trimestrale conclusa con dati poco confortanti, si trova a far fronte ad un aumento dei volumi e a consegne da eseguire entro le prossime scadenze pattuite con i clienti”. Al riguardo un importante intesa è stata siglata in questi giorni tra la Femca Cisl e la Direzione Aziendale su 12 sabati di straordinario volontario e incentivato. “Un’intesa avversata dalle altre Federazioni sindacali - continua Meneghetti -, che invece è stata premiata dai lavoratori che a maggioranza hanno votato la nostra Federazione. I lavoratori e le lavoratrici ancora una volta hanno preferito il modello partecipativo e del confronto a quello antagonista, che crea solo inutili conflitti e confusione e che non sempre fa gli interessi delle maestranze”. La Femca si è impegnata a dare continuità al lavoro e al programma, mirando a difendere i siti produttivi nazionali, il made in Italy e l'occupazione. “Necessario sarà puntare su efficienza, qualità e stato di servizio - conclude il sindacalista -, soluzioni utili a rendere sempre più competitivo il sito salese e per favorire la ridistribuzione della ricchezza prodotta anche alle maestranze”.

E ALLA SAN BENEDETTO AVANZATA DELLA FAI CISL

Dalle urne elettorali della San Benedetto di Scorzè, Venezia, esce vincente la lista che Fai Cisl ha presentato per il rinnovo delle Rsu. Alle urne si sono recati 752 lavoratori: il 75% dei 994 aventi diritto. Poi la distribuzione dei voti che, tolte le 34 schede bianche o nulle, sono andati alle due liste in competizione: Fai Cisl e Flai Cgil determinando una netta vittoria della prima. La lista Fai Cisl è infatti stata scelta da 474 lavoratori, il 66% dei voti utili, 15 in più rispetto alle precedenti elezioni. Alla Flai Cgil sono andate 245 opzioni, 41 in meno. Per effetto del proporzionale puro la Fai ha quindi conquistato un seggio in più (da 10 a 11 rappresentanti) che è stato perso dalla Flai (da 6 a 5 rappresentanti). Questo successo viene dopo quello ottenuto appena due mesi fa sempre nello stabilimento di Paese dove la lista Fai si era aggiudicata il 75% dei consensi. Un successo che il segretario della Fai Cisl di Venezia, Pietro Scomparin, spiega così: “Abbiamo impostato la nostra proposta elettorale attorno allo slogan ’Protagonisti di una storia di successo’ emulando quello che l’azienda ha coniato (San Benedetto, una storia di successo) per festeggiare i suoi 60 anni di attività. Abbiamo cioè voluto sottolineare che anche i lavoratori hanno contribuito, e non poco, al successo della azienda”. Nel concreto il programma di azione sindacale presentato ai lavoratori si imperniava sui temi della responsabilità sociale dell’azienda e l’impatto dell’attività produttiva con il territorio circostante e sul part time con la richiesta di un suo allargamento a tutti i lavoratori che ne fanno richiesta e dell’allungamento su 12 mesi dei part time con contratto di 9 mesi. “Siamo particolarmente soddisfatti dalla fiducia che i lavoratori ci hanno rinnovato - conclude il sindacalista -. E’ stata la migliore risposta che potevano dare all’azienda dopo i fatti degli scorsi mesi con l’aggressione di un nostro delegato da parte del capo del personale”.

a cura di Sara Martano

18 maggio 2016

FEMCA UMBRIA: PIENO DI VOTI NELLE AZIENDE CHIMICHE E TESSILI

 Cardinalini, Sogesi, Covestro, Novamont, Neofil, Treofan, Rivoira, OI, Linde Gas, Tarkett e Alcantara. Queste sono le aziende del comparto chimico e tessile che sono andate al rinnovo delle Rappresentanze sindacali tra la fine del 2015 ed i primi mesi del 2016. “Quello dei rinnovi delle Rsu è un momento importante che serve a misurare il grado di rappresentatività del sindacato all'interno delle aziende - afferma Fabrizio Framarini, segretario generale Femca Cisl Umbria -, a capire se il lavoro svolto è stato apprezzato dai lavoratori, e permette anche di capire come vanno i comparti dal punto di vista occupazionale rispetto agli anni precedenti”. Nel caso della chimica ad esempio, gli addetti diretti delle aziende citate superano ancora oggi, nonostante la crisi, le mille unità. Numeri importanti anche nelle due aziende del comparto moda/lavanderie (Cardinalini e So.Ge.Si.) che mettono insieme in provincia di Terni quasi 250 lavoratori, in buona parte donne. Altro dato importante che emerge è l'affluenza alle urne; mediamente oltre il 90% degli aventi diritto è andato a votare. “Per quanto riguarda i risultati - afferma Framarini -, come Femca Cisl siamo molto soddisfatti in quanto manteniamo, migliorandola, la leadership nel comparto chimico”. In buona parte di queste aziende tra l'altro, la Femca è risultata l'organizzazione più votata e, in alcuni casi, la percentuale dei voti ottenuti dai rappresentanti Cisl ha superato il 50% del totale delle preferenze. Una buona performance arriva anche dal comparto Gas-acqua, nelle aziende Aman scpa e Umbriadue. “Questi buoni risultati ci caricano di forte responsabilità in quanto il cambiamento generato dalla crisi ci pone quotidianamente davanti a nuove sfide. Mai come oggi - conclude Framarini - la tutela dei lavoratori passa attraverso la tutela del lavoro; temi importanti come il welfare e la formazione diventeranno sempre di più strumenti necessari e fondamentali. L'approccio alle problematiche, la capacità di fare proposte, unite al forte senso di responsabilità delle nostre delegate e delegati ci fanno, come Femca, sentire pronti per affrontare nuove sfide

a cura di Sara Martano

22 aprile 2016

ALSTOM: FIM SINDACATO MAGGIORITARIO A BOLOGNA

Fim Cisl è la prima organizzazione alle elezioni per le Rsu svolte in Alstom di Bologna. La Fim si aggiudica la maggioranza delle Rsu nella multinazionale francese e diventa il primo sindacato superando la Fiom. Hanno votato in 440: 210 voti vanno alla Fim, 165 alla Fiom e 43 alla Uilm, 21 voti nulli e una scheda bianca. Per quanto riguarda il numero dei rappresentanti: 5 vanno alla Fim, 4 alla Fiom e 1 alla Uilm. Per Roberta Castronuovo della Fim di Bologna: “I lavoratori dell’Alstom hanno ripagato con il loro voto la costanza e la serietà della Fim e dei suoi delegati, che da anni, senza inseguire i populismi e le ideologie, è stata vicina ai lavoratori, con pragmatismo e costanza, anche in questa fase - sottolinea la sindacalista - in cui è in atto una riorganizzazione pesante che coinvolgerà la sede di Bologna (sono stati dichiarati 22 esuberi nell'area manufacturing e il trasferimento di altre 11 unità a Sesto San Giovanni). Il risultato di queste elezioni e il riconoscimento dei lavoratori - conclude - ci danno ancora più responsabilità e la Fim e i suoi delegati, oggi più che mai, saranno al fianco dei lavoratori per trovare quelle soluzioni necessarie a tutelare il lavoro e i lavoratori”.

OSPEDALE DI SASSUOLO: LA CISL PASSA DA 2 A 3 RSU

Soddisfazione della Cisl Funzione pubblica Emilia Centrale per l’esito delle elezioni per il rinnovo rsu dell’Ospe - dale di Sassuolo, società mista pubblico-privata (l’Azienda Usl di Modena detiene il 51 per cento delle azioni, mentre il restante 49 per cento appartiene ad Atrikè, una società privata). Hanno votato 330 lavoratori su 541 aventi diritto e la Cisl è passata da 2 a 3 delegati. “L’aumento dei nostri voti rispetto alla precedente tornata elettorale è il riconoscimento del lavoro svolto in questi anni - commenta Patrizia De Cosimo, componente della segreteria Cisl Fp Emilia Centrale -. È stata premiata la voglia di cambiamento. Dopo le polemiche dell'ultimo anno, è ora di passare ai fatti di cui hanno bisogno i dipendenti dell’Ospedale di Sassuolo”. “Tutta la sanità modenese, non solo a Sassuolo, ha bisogno di una scossa rispetto alle condizioni dei lavoratori - aggiunge De Cosimo - Da troppo tempo non si rinnovano i contratti e questo sta producendo un disagio palpabile tra i professionisti. Noi proseguiremo l’opera di presidio e tutela dei professionisti e di implementazione di ogni azione volta a migliorare i servizi sanitari per i cittadini”. 

a cura di Sara Martano

5 aprile 2016

RAFFINERIA DI MILAZZO LA FEMCA OTTIENE 4 DELEGATI

Vittoria della Femca Cisl alle elezioni Rsu della Raffineria di Milazzo che ha eletto 4 delegati su 9, mentre la Filtcem Cgil ne ha ottenuti 3 e la Uiltec Uil 2. Un risultato gratificante per la segreteria provinciale Femca in un contesto dove vi è stata una grandissima affluenza (93%) a dimostrazione dell’im - portanza che i lavoratori hanno dato a queste elezioni . “La fabbrica - ha commentato Stefano Trimboli, segretario provinciale Femca - ha voluto premiare la linea politica sindacale della Cisl, rivolta alla tutela dei lavoratori senza derive antagoniste o populiste, che ha sempre messo al primo posto la difesa di ogni singolo posto di lavoro pur senza perdere di vista l’obiettivo della crescita dei salari in coerenza con la professionalità dei lavoratori, le esigenze produttive, la sicurezza sul luogo di lavoro, l’effi - cienza degli impianti e la difesa della salute e dell’ambiente”. “L'afferma - zione nelle elezioni Rsu alla Raffineria di Milazzo - ha aggiunto il segretario generale della Cisl Messina, Tonino Genovese - consolida il ruolo e le scelte strategiche della Cisl di Messina sul territorio. Uno sprone in più per affermare il lavoro produttivo come unico elemento di prospettiva e futuro per un territorio marginalizzato e a rischio desertificazione”. Gli eletti sono: Stefano Chillemi, Anna Bonanno, Roberto Impellizzeri e Simone La Macchia.

ALLA ACC DI MEL (BELLUNO): VINCE LA FIM CISL

Storica vittoria della Fim Cisl alle elezioni per il rinnovo delle Rsu all'Acc Wanbao Italia di Mel. La Fim Cisl è l'organizzazione sindacale più rappresentativa all'interno dello stabilimento di Mel. Alla conclusione delle votazioni la Fim ha eletto ben 3 delegati, conquistando quella che è sempre stata una roccaforte della Fiom. Su 436 dipendenti (di cui 397 operai e 39 impiegati), 358 sono stati i voti validi. 154 i voti raccolti dalla Fim Cisl, 149 dalla Fiom Cgil e 55 dalla Uilm. A rappresentare la Fim saranno Mauro Dalla Rosa,Corrado Dalle Sasse e Tiziana Pauletti. “Voglio ringraziare tutta la squadra - commenta il segretario generale aggiunto della Fim Cisl Belluno Treviso Bruno Deola - e in particolare il 'capitano' Mauro Dalla Rosa per l'ottimo risultato, e tutti coloro che ci hanno dato la loro fiducia con il voto. Faccio i migliori auguri di buon lavoro ai rappresentanti eletti per l'importante impegno che porteranno avanti per i prossimi 3 anni”

a cura di Sara Martano

25 marzo 2016

SUCCESSO FEMCA ALLA RAFFINERIA ENI DI SANNAZZARO E IN ENIPOWER 

Positive affermazioni delle liste della Femca Cisl Pavia in occasione dei rinnovi Rsu alla Raffineria Eni e in Enipower. Alla raffineria pavese, che conta oltre 640 dipendenti, ha votato l’80% dei lavoratori. La lista della Femca ha ricevuto 183 preferenze, la Uil 228 e la Cgil 73. La categoria cislina mantiene così i suoi cinque componenti all’interno della Rsu. Tra questi Roberto Pittaluga, il più votato con 64 preferenze. La Uil scende dagli attuali 7 componenti a 5 più il quadro, mentre la Cgil scende da 4 in Rsu a 2. All’Enipower di Sannazzaro, (42 dipendenti) il 97% dei lavoratori è andato a votare e hanno scelto in maggioranza la Femca. Dei quattro delegati, 2 vanno alla Femca (Carlo Amante e Antonio Dallera). “Il risultato conseguito premia non solo il lavoro svolto in questi anni dai delegati, ma anche la capacità di elaborare un programma elettorale efficace, di stare vicino agli iscritti e ai simpatizzanti, con proposte serie e concrete”, afferma Gianni Ardemagni segretario generale Femca pavese. “I nostri eletti sono già al lavoro per rispondere coi fatti al mandato di quanti li hanno votati, chiedendo una migliore organizzazione del lavoro, a partire dallo sblocco delle assunzioni provenienti dal territorio - aggiunge -. Insomma vogliamo che il polo Eni di Sannazzaro diventi un riferimento d’élite nel contesto industriale di Eni in Italia”. 
ITS MELFI, ALLA CISL VANNO DUE DELEGATI E UN RLS
 Si chiamano Daniele Legaselle e Giovanni Tuccella i nuovi delegati sindacali della Cisl alla International Trading & Service, azienda appartenente al gruppo Mossucca, specializzata in attività di logistica e sequenziamento per il settore automotive. L’azienda - che ha il suo quartier generale proprio a San Nicola di Melfi e dà lavoro a circa 200 addetti - è uno dei fornitori dello stabilimento Fca. La Cisl alle elezioni per il rinnovo della Rsu, tenutesi ieri, ha ottenuto il 32% dei voti, ottenendo 2 Rsu e 1 Rls. “È stato premiato il lavoro svolto insieme ai colleghi neo eletti in un’importante realtà del distretto automobilistico di Melfi”, è il commento a caldo di Giovanni Ottomano, componente della segreteria regionale della Fim Cisl e responsabile sindacale per l’indotto Fca, che ha espresso soddisfazione per il risultato ottenuto, assicurando che “l’impegno continua al fianco dei lavoratori con il senso di responsabilità che ha sempre contraddistinto negli anni il lavoro della Cisl”. MARCOLIN (LONGARONE): IL 60% DEI VOTI ALLA FEMCA CISL
 La lista Femca si porta a casa la maggioranza assoluta dei voti nelle elezioni Rsu alla Marcolin di Longarone e Fortogna. Ai seggi si sono recati 415 lavoratori su 712 aventi diritto al voto (58%). Due le liste presentate: la Femca Cisl con 12 candidati e la Filctem Cgil con 10. Netto il risultato elettorale: 248 voti alla Cisl che elegge quindi 7 delegati e 167 alla Cgil che elegge i restanti 5 componenti la Rsu. La Marcolin è una delle grandi aziende dell’occhialeria bellunese. La famiglia Marcolin - Della Valle, che ne era la proprietaria storica, l’ha ceduta nel 2012 al fondo previdenziale francese PAI Partners. La Femca si è presentata al voto con un programma di azione sindacale basato su 4 obiettivi: rinnovare il contratto aziendale puntando sul premio di risultato a tassazione agevolata, revisione del welfare aziendale per renderlo più accessibile ai lavoratori, contrattazione degli orari di lavoro anche nei part time, mantenere l’occupazione qualificata e favorire la stabilizzazione dei contratti a tempo determinato.
a cura di Sara Martano
 

4 marzo 2016

TERNI. LA FEMCA PROTAGONISTA NELLE ELEZIONI RSU IN NOVAMONT E NEOFIL

In Umbria, il 2016 inizia con una fitta agenda di rinnovi rsu nelle aziende chimiche. Le due prime consultazioni elettorali si sono tenute nel polo chimico ternano: alla Novamont, leader mondiale in campo di bioplastiche e alla Neofil, azienda nata dalle ceneri della Meraklon, che nonostante le difficoltà, tenta di tornare ad accaparrarsi quote di mercato nel settore del filo di polipropilene. “In entrambe le aziende la Femca ha raggiunto risultati importanti - afferma Fabrizio Framarini, segretario generale Femca Umbria - , a conferma che il duro lavoro, la capacità di sapersi confrontare anche nei momenti difficili con i lavoratori e la competenza dei delegati sono fattori paganti in termini di fiducia nella categoria”. Alla Novamont di Terni la Femca ha incassato ben 48 voti su 108, guadagnando 2 dei 4 seggi disponibili. Gli eletti sono Cristiano Alcini e Andrea Menta. Alla Neofil Terni sono stati totalizzati 22 voti su 38, e 2 dei 3 seggi sono andati alla Femca e precisamente a Roberto Giansanti e Gabriele Tomassini. Nel ringraziare i delegati eletti, Framarini augura loro di svolgere un ottimo lavoro e di tenere alti i valori e l’impegno della Cisl nei luoghi di lavoro, al fine di essere sempre protagonisti ai tavoli di contrattazione e tra la gente.

TRENORD, FIT PRIMO SINDACATO CON 18 DELEGATI AZIENDALI RSU E 5 RLS

La Fit è il primo sindacato in Trenord. Alle elezioni il sindacato della Cisl ha ottenuto 18 delegati Rsu e 5 Rls. “Con quasi 800 iscritti e oltre 800 voti, abbiamo ottenuto un grande risultato e ringraziamo tutti i nostri i sostenitori che hanno avuto fiducia in noi”, sottolinea Giovanni Abimelech,segretariogeneraleFitLombardia.L’alta affluenza al voto, pari al 76,5% degli aventi diritto, ha dimostrato secondo la Fit Lombardia l’importanza e la necessità di avere una forte rappresentanza sindacale in azienda. “Consideriamo il risultato ottenuto come la posa della prima pietra per la costruzione di un futuro ricco di contrattazioneatutti i livellietrasversalein tutti i settori,dando voce anche a chi ha avuto meno attenzioni in questi anni - aggiunge Abimelech -. Un risultato che toglie all’azienda ogni tipo di alibi nel tentativo di rallentare la contrattazione aziendale: le Rsu ora ci sono e intendono partire subito dal rinnovo del contratto aziendale, oltre che l’applicazione degli accordi sottoscritti”.

FOGGIA: SUCCESSO FIM ALLA TOZZI ELECRITCAL EQUIPMENT

Grande soddisfazione della Fim di Foggia per il risultato alle elezioni Rsu e Rls per impiegati ed operai, allo stabilimentoTozziElecritcalEquipment.Loscrutiniohacertificato il successo delle liste della Fim, che ha eletto nella nuova rappresentanza, composta da due Rsu ed una Rls, due candidati: Mosè Renzullo, nel collegio operai; Dario Fatone,nelcollegioimpiegati.PerlaFim diFoggia,“si trattadi una consultazione fortemente rappresentativa del consenso,conquistatonegliannitrailavoratoridellaTozzidalla nostra organizzazione sindacale, attraverso l’impegno serio e costante ed una politica sindacale responsabile e lungimirante”. Atalproposito,ilsindacatodeimetalmeccanici dellaCisl sottolinea la significativa crescita, registrata presso la Tozzi di Foggia, sia come iscritti che come consensi, a seguito degli accordi sulla mobilità sottoscritti. “Rivolgiamo i migliori auguri di buon lavoro alle rappresentanze sindacali elette - afferma il segretario generale Fim Foggia, Filomena Campodipietro - con l’auspicio che sipossano conseguire risultati sempre migliori in termini di produttività, qualità e sicurezza del lavoro e di riconoscimenti contrattuali e salariali"

a cura di Sara Martano

27 gennaio 2016

MEDIASET, FISTEL PRIMO SINDACATO

Una buona notizia nel settore televisivo per i lavoratori. Le recenti elezioni delle Rsu del gruppo Mediaset hanno registrato il successo della Fistel Cisl, successo che rappresenta un viatico positivo per le politiche sindacali sia all’interno dell’importante gruppo televisivo, sia per i riflessi che potrà avere nelle vertenze e sulle proposte a favore dei lavoratori per un assetto stabile di un settore cruciale come quello televisivo. I risultati resi noti dalla Fistel nelle elezioni tenutesi nelle scorse settimane per le società del gruppo Mediaset evidenziano un successo dalle ampie proporzioni: la federazione si è infatti aggiudicata ben 36 seggi sui 73 complessivi . Un traguardo importante e significativo unito alla riconferma della leadership sia a Cologno Monzese sia a Lissone. La Fistel infatti ha ottenuto ben 7 Rsu in Rti, 3 in Videotime, 4 in Ei Towers e 2 a Mediaset. I lavoratori della Federazione aderenti alla Cisl si sono resi inoltre protagonisti di una buona affermazione anche sulla piazza romana, dove hanno ottenuto 4 seggi, rispettivamente 2 presso Videotime e uno ciascuno presso Rti e Ei Towers. Completano il successo della Fistel i risultati raggiunti nelle elezioni svoltesi presso le sedi regionali di Ei Towers. Qui ci si è aggiudicati ben 12 dei 27 seggi a disposizione . “Un risultato che dà vigore alla nostra Federazione e ne testimonia l’impegno coerente e rigoroso in tutti gli ambiti”. E’ stato questo il commento del Segretario Generale della Fistel Cisl Vito Antonio Vitale che ha voluto ringraziare, anche a nome della segreteria nazionale, le strutture territoriali e le Rsu uscenti per il grande impegno assicurato, in ogni fase, testimoniando attraverso la concretezza dei fatti l’azione assidua e coerente che la Federazione ha impresso alle relazioni industriali in un gruppo così importante e rappresentativo come è Mediaset. Un intervento e una presenza di ampio respiro che ha potuto contare, oltre che sugli iscritti, su una più vasta area di consenso tra tutti gli elettori che si sono riconosciuti e hanno dato fiducia alla Fistel Cisl

Ubaldo Pacella 

24 dicembre 2015

TREVISO: ALLA BENETTON GROUP VINCE LA LISTA DELLA FEMCA CISL

Vince la Femca alle elezioni per il rinnovo delle Rsu alla Benetton Group di Treviso. La lista cislina è stata scelta dal 63% degli elettori e quindi elegge 13 dei 21 rappresentanti Rsu. Alle votazioni che riguardavano una potenziale elettorato di 1.382 dipendenti (7 su 10 impiegati ed intermedi) distribuiti negli stabilimenti di Ponzano e di Castrette, hanno partecipato 793 lavoratori. A parte le 18 schede nulle, i voti validi sono andati in numero di 492 alla Femca Cisl, di 175 alla Filctem Cgil (5 rappresentanti eletti) e di 109 alla Uiltec (3 eletti). “Un successo che va oltre ogni previsione - commenta il segretario della Femca territoriale Nicola Brancher - e che premia il lavoro svolto dai nostri delegati aziendali in questi anni dove non sono mancate le difficoltà determinate da una ristrutturazione dell’azienda che, peraltro non si è ancora conclusa, ma anche da alcune opportunità che abbiamo saputo cogliere e valorizzare come il premio di produzione e l’avvio del welfare aziendale. Un impegno che è stato riconosciuto sia dagli impiegati che dagli operai”. Tra gli eletti record di preferenze a Claudia Moroni, Laura Burigotto, Simone Pastrello e Paolo Scattolin.

MELFI: LA FIM ENTRA ALLA TI GROUP AUTOMOTIVE

Alle elezioni per il rinnovo della Rsu alla Ti Group Automotive, azienda dell’indotto Fca, la Fim Cisl ha conquistato uno dei 3 seggi in palio. Eletto delegato Arturo Aquilecchia. I restanti due seggi sono andati alla Uilm e alla Fismic. Positivo il commento del segretario della Fim, Giovanni Ottomano, responsabile dei rapporti con le aziende dell’indotto di Melfi che, nel congratularsi con il delegato neoeletto Aquilecchia, ha ringraziato i lavoratori “per la fiducia accordata alla coerente linea riformista e contrattualista della Fim Cisl”.

AGRATI DI CORNATE D’ADDA LA FIM E’SEMPRE PRIMA ORGANIZZAZIONE

Alla Agrati (ex Attrezzeria Adda) di Cornate D’Adda (MB), la Fim Cisl ha vinto il rinnovo della Rsu riconfermando e rafforzando in questo modo il suo ruolo nell’azienda. La Fim con l’85% e con 34 preferenze, aumenta i voti complessivi conquista 3 delegati e mantiene il primato anche in presenza di una lista della Fiom (non è mai stata presente) che ha ottenuto il 15% e nessun delegato restando così esclusa dalla Rsu. I delegati eletti della Fim sono Alessandro Ronchi che è stato il più votato, insieme a Aldo Nava e Felice Frigerio. “A tutti loro - commenta Mariagrazia Gallo, responsabile per la Fim di Vimercate dell’azienda - vanno i nostri migliori auguri per il risultato conseguito e di un buon lavoro nell’attivi - tà sindacale da svolgere a tutela dei lavoratori. Il risultato ottenuto - continua -, è il frutto di un lavoro sindacale costruito negli anni e a tutti i livelli e condotto con competenza, coerenza e responsabilità, volto a rappresentare al meglio tutti i lavoratori, in particolare i nostri iscritti. Ringraziamo tutti coloro che hanno concorso a questo importante risultato - conclude la sindacalista -, gli attivisti, gli iscritti e simpatizzanti che hanno votato la Fim e gli amici che con la loro candidatura hanno contribuito ad ottenere questa importante affermazione di squadra”.

A cura di Sara Martano

23 dicembre 2015

GRUPPO EDISON, SUCCESSO FLAEI E FEMCA

Si sono concluse con un confortante successo per la Flaei e la Femca, le due federazioni della Cisl presenti nel gruppo Edison, le elezioni delle Rsu e delle Rlsa che non si svolgevano da ben 17 anni. Si è trattato di una tornata elettorale - si legge in una nota congiunta delle due Federazioni - collocata in un periodo molto complicato della società, che acquista particolare importanza per la partecipazione attiva del sindacato, nell’af - frontare le sfide presenti nel piano industriale denominato “2030”. Il notevole successo riscosso dall’azione sindacale di Flaei e Femca è dovuto all’impegno dei delegati e di tutti i lavoratori che hanno consentito un brillante successo, ribadendo il ruolo cruciale del sindacalismo confederale, in particolare di quello cislino. La percentuale dei voti a favore delle tre rappresentanze confederali ha raggiunto il 63% con 1.124 votanti su 1.791 aventi diritto. La Flaei e la femca hanno ottenuto per la prima volta in Edison un risultato che potremmo definire, con un pizzico di enfasi, eccezionale, considerato che è stato raggiunto il 41,5% dei voti con una crescita pari all’11% rispetto alle ultime elezioni, affermazione che ha consentito di eleggere 28 Rsu e 7 Rlsa ai quali vanno aggiunti due delegati e un Rlsa eletti recentemente nelle Rsu del sito E&P di Siracusa. Il programma della Flaei e della Femca si è fortemente orientato sulla solidarietà e su un progetto coerente di partecipazione del lavoro alla vita del Gruppo insieme alla decisione di essere presenti con una sola lista Cisl in tutta Italia rappresentativa delle due federazioni, che ha dimostrato ancora una volta, come nelle recenti elezioni del Gruppo Hera, che la sinergia, la collaborazione, l’integrazione del lavoro tra le due federazioni della Cisl produce consenso elettorale e rafforza tra i Lavoratori e nell’azien - da il ruolo della Cisl. Sarà compito dei delegati e dei dirigenti della Flaei e della Femca trarre i frutti migliori e valorizzare questo risultato elettorale di prestigio, che responsabilizza il sindacato cislino in tutte le sue articolazioni, come hanno voluto sottolineare lesegreterie nazionali nel ringraziare lavoratrici, lavoratori e delegati di Edison protagonisti di questo successo e depositari “in fieri” di una nuova decisiva progettualità per innovare in senso solidale un modello industriale strategico per la crescita italiana. 

A cura di Silvia Boschetti

22 dicembre 2015

FEMCA PRIMO SINDACATO ALLA SMITHS MEDICAL DI LATINA

La Femca Cisl si conferma, ancora una volta, il sindacato di riferimento all’interno della Smiths Medical di Latina Scalo. Nelle elezioni per il rinnovo della Rsu, i cislini hanno confermato la loro leadership con 3 delegati eletti ed 81 voti di preferenza. La Filctem Cgil ha eletto un delegato riportando 21 voti, mentre 40 sono stati i voti ricevuti dalla Uilta Uil che ha eletto 1 delegato. Un rsu è stato assegnato alla Ugl Chimici. Molto alta l’affluenza alla urne con l’81% dei votanti, segno dell’interesse che queste elezioni hanno suscitato tra i lavoratori che, non si sono fatti fuorviare da argomenti di altra natura, premiando a larghissima maggioranza il sindacato confederale che, mantiene ancora saldamente il governo dell’azienda. Smiths Medical è leader mondiale nella fornitura di dispositivi medici per gli ambienti ospedalieri e specialista per la terapia intensiva, chirurgia, cure post-operatorie durante il recupero, occupa 7mila dipendenti con stabilimenti sparsi in tutto il mondo. Il sito di Latina Scalo, dove lavorano oggi oltre 200 persone, è stato recentemente interessato da una procedura di mobilità che, secondo la società, dovrà servire a riposizionarsi sui mercati internazionali. “ Il risultato elettorale - commenta Roberto Cecere, segretario generale Femca Latina - rappresenta un punto di partenza importante, e di questo dobbiamo ringraziare gli elettori ed i candidati che hanno contribuito a raggiungerlo. Un augurio di buon lavoro agli eletti Carlo Ciucci, Paolo Bergantini, Luca Campagna”.

FIT CISL MIETE CONSENSI NEL GRUPPO FS LAZIO

Grande risultato della Fit del Lazio nel gruppo Fs. “Anche nella Mobilità Ferroviaria abbiamo ottenuto il 30% dei consensi confermando, oltre al grande momento di crescita dei proseliti, anche la Fit come prima organizzazione nel Lazio - commentano Francesco Sorrentino, segretario generale Fit Lazio, Gian Luca Donati, segretario della mobilità e Fabio Bonavigo, coordinatore mobilità ferroviaria - . Un grande risultato che ci riempie di orgoglio e gratitudine nei confronti dei nostri delegati e candidati alle Rsu del Gruppo Fs”.

STMICROELECTRONICS: LA FIM RAFFORZA IL CONSENSO NEL SITO DI AGRATE BRIANZA 

Nelle recenti elezioni per il rinnovo della Rsu alla STMicroelectronics di Agrate Brianza, la Fim ha migliorato la sua performance in termini di voti rispetto le precedenti elezioni, rafforzando in questo modo il suo ruolo nell’azienda. La Fim passa dal 33,64% delle precedenti elezioni al 38,88% ed elegge 15 delegati, la Fiom pur mantenendo il primato passa dal 64,06% al 59,52% dei consensi. I delegati eletti della Fim Cisl sono Sergio Mariani che con 98 preferenze risulta il più votato della lista, sono inoltre eletti con un buon risultato: Isabella Mica, Giovanni Apollonio, Mario Spinelli, Stefano Sanvito, Dante Panzeri, Antonino Martino, Andrea Novara, Filippo Popia, Letizia Privitera, celestino Ferrarese, Franco Balconi, Tiziano Sirtori, Alberto Boetti e Adele Claudia Faccini. “Un buon risultato da cui ripartire che ha dimostrato il buon lavoro fatto con competenza, coerenza e responsabilità in questi anni, attenti al merito delle questioni, avendo come priorità l’unità sindacale e dei lavoratori, cercando di dare risposte alle tematiche sindacali ed in termini di servizi” ha affermato Gianluigi Redaelli, segretario generale Fim Cisl Monza Brianza Lecco.

A cura di Sara Martano

18 dicembre 2015

Finalmente sono disponibili i dati definitivi delle elezioni Rsu nelle Ferrovie. A questo punto è possibile fare un bilancio di come è andata dandoun’occhiata alla tabella di confronto dei risultati del 2004 rispetto a quelli di oggi. I numeri sono eloquenti. Il sindacato confederale resta quello che da solo rappresenta anche oggi il 73%. La Fit Cisl è il primo sindacato in RFI ed è primo sindacato in 11 Regioni avendo conquistato il primato in Alto Adige, Veneto, Marche, Umbria, Abruzzo, Lazio, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna e si conferma con ottimi risultati in altre regioni. La Fit Cisl è il sindacato più rappresentativo del Gruppo Fsi essendo anche primo sindacato per numero di iscritti. Ora la Fit Cisl ha un patrimonio di 371 delegati Rsu (manca ancora il dato per gli Rls). Nel corso del 2016 la Fit Cisl organizzerà, come di consueto, corsi di formazione per i propri delegati Rsu-Rls per metterli nelle condizioni di rappresentare e tutelare al meglio le persone che lavorano nel Gruppo FSI. Oltre alla soddisfazione per aver migliorato il tasso di rappresentanza e per aver acquisito il primato in ben 11 territori regionali, rimane un piccolo rammarico per non essere arrivati primi anche in termini di voti a livello nazionale. Questo dato per la Fit Cisl sarà motivo di ulteriore stimolo per crescere ancora di più confermandosi nel ruolo di un sindacato leader nel ferrovie e non solo

A cura di Silvia Boschetti 

 

17 dicembre 2015

SICILIA. FIT PRIMO SINDACATO NEL SETTORE FERROVIE

Sono 27 su 63 i seggi ottenuti dalla Fit Cisl alle elezioni Rsu Ferrovie e sono 9 su 22 gli Rls assegnati sempre alla Fit. Seguono la Filt Cgil con 13 Rsu e 4 Rls, Orsa con 14 Rsu e 7 Rls, la Uiltrasporti con 5 Rsu e 7 Rls, Fast con un Rsu e un Rls, Ugl con un Rsu. La percentuale ottenuta dalla Fit è del 42,86% (983 i voti ottenuti), sette punti e mezzo di più rispetto all’ultimo voto del 2004. “Abbi - amo ottenuto rappresentanti in tutte le sedi Ferrovia della Sicilia - spiegano Amedeo Benigno, segretario generale Fit Cisl Sicilia e Domenico Perrone, segretario regionale Fit Cisl Ferrovie - migliorando i risultati del passato, e con la conferma della fiducia di tutti i nostri iscritti. Dialogheremo sempre di più con l’azienda per ottenere un servizio ferroviario migliore”. Secondo Mimmo Milazzo segretario generale Cisl Sicilia “l’ampio consenso è frutto del lavoro costante sul territorio portato avanti dalla Fit con la Cisl”.

TOSCANA. LA FIT CRESCE ANCORA NELLE FERROVIE

Alta partecipazione al voto, successo dei sindacati confederali e forte crescita della Fit Cisl: sono i risultati delle elezioni di Rsu e Rls nel Gruppo Fs in Toscana svolte a distanza di 11 anni dal voto precedente. I votanti sono stati 4.085 su 5.214 aventi diritto, pari al 77% circa. Di questi 1.082 hanno votato per la Fit Cisl, che così passa dal 23,5% delle elezioni 2004 al 27% di rappresentatività. Cresce anche la Uilt Uil che con 762 voti arriva al 18,5% (aveva il 15%). Primo sindacato resta la Filt Cgil con 1.538 voti, calando però dal 41,6% al 37,4%. Seguono le sigle autonome. Per gli Rls questi i risultati: Filt Cgil 1.286 voti (31,4%), Fit Cisl 963 (23,6%), Uilt Uil 662 (16,2%) anche in questo caso seguite dalle sigle autonome. “Confermiamo il trend positivo - commenta il segretario regionale Fit Cisl Stefano Boni - passando dal 21% del 2000 al 23,5 del 2004, al 27% di oggi. Le nostre liste crescono un po’ dappertutto, conquistando 30 seggi nelle Rsu e 16 nelle Rls, con risultati eccezionali in Rfi, con il 32% dei voti validi, e ottimi anche in Trenitalia, Italferr, Ferservizi e Italcertifer. Risultato storico alle officine manutenzione del trasporto regionale di Trenitalia, dove la Fit Cisl è il sindacato più votato, con due delegati Rsu e uno Rls”. Ma non solo. “Il dato da rilevare - dice Franco Fratini, responsabile Ferrovie della Fit Cisl toscana - è l’otti - mo risultato dei sindacati confederali che hanno conquistato l’82% dei consensi, sconfiggendo il sindacato autonomo che fino alla fine si è battuto per non mandare i ferrovieri al voto”. 

A cura di Silvia Boschetti 

11 dicembre 2015

RINNOVO GALBUSERA ECCEZIONALE AFFERMAZIONE DELLA FAI CISL

Eccezionale risultato quello ottenuto dalla Fai Cisl alle elezioni per il rinnovo della Rsu del sito produttivo della più importante e nota azienda alimentare della provincia di Sondrio, lo storico biscottificio valtellinese Galbusera. La Fai Cisl si è aggiudicata ben 7 rappresentanti su 9 eleggibili da parte dei 370 dipendenti e alle altre due organizzazioni sindacali è stato attribuito un delegato per ognuna. La Galbusera è l’azienda leader in Italia nel segmento salutistico dei prodotti da forno ed occupa oltre 550 dipendenti. Dal 2014 ha anche acquisito la proprietà dello storico marchio “Tremarie” e del sito produttivo di Milano per la produzione dei prodotti da ricorrenza (panettoni, pandori, colombe, etc.) che occupa circa 120 lavoratori. “Il ruolo di sindacato maggioritario non rappresenta certo una novità nella provincia di Sondrio, così come da sempre lo è stato per la Fai in Galbusera” precisa Attilio Cornelli, segretario regionale e reggente della Fai Cisl territoriale, “va però precisato che un risultato così eclatante supera ogni più rosea previsione, incrementa in percentuale il consenso alla Fai e consegna alla nostra federazione l'indubbio ruolo di regia nelle relazioni sindacali in azienda e nel gruppo, che cercheremo d'interpretare avendo presenti le problematiche di tutti i lavoratori e con spirito collaborativo verso le altre organizzazioni”. Il responsabile Cisl zonale Gabriele Mazzoleni, che ha curato le relazioni nell'ultimo periodo, considera il risultato un riconoscimento al grande lavoro svolto dalla Rsu e Rls uscenti ed una positiva valutazione, da parte dei lavoratori, all'azione contrattuale e partecipativa svolta dalla Fai sia in merito al rinnovo dell'accordo triennale di gruppo (2015-2017) sottoscritto ad aprile, che sulle diverse situazioni problematiche riscontrate. Auguri e buon lavoro all’intera Rsu ed in particolare ai 7 rappresentanti Fai: Francesco Fanchi, Maria Moiola, Maurizio Zecca, Massimo Bosio, Nicola Del Fedele, Gianni Bertola e Laura Moiola.

TENARIS ARCORE, FIM PRIMA ORGANIZZAZIONE 

Alla Tenaris di Arcore la Fim Cisl ha vinto il rinnovo della Rsu rafforzando in questo modo il suo ruolo nell’azienda. La Fim Cisl passa dal 32,82% delle precedenti elezioni al 70,87% e con 90 voti complessivi conquista 3 delegati, la Fiom passa dal 62,60% al 29,13% e diventa seconda organizzazione con 37 voti e 1 delegato. I delegati eletti della Fim Cisl sono Dennis Marelli che con 57 preferenze risulta il più votato, sono inoltre eletti con un buon risultato in termini di preferenze Nicola Cambareri e Alessandro Cantù . ”A tutti loro vanno i nostri migliori auguri per il risultato conseguito e di un buon lavoro nell’attività sindacale da svolgere a tutela dei lavoratori - commenta Eliana Dell’Acqua, responsabile per la Fim Cisl di Vimercate per l’azienda Tenaris di Arcore -. Il risultato ottenuto, è il frutto di un lavoro sindacale costruito negli anni e a tutti i livelli e condotto con competenza, coerenza e responsabilità, volto a rappresentare al meglio tutti i lavoratori, in particolare i nostri iscritti. Ringraziamo anche Claudio Rodigari, Domenico Mestizia e Fabio Cazzaniga per la loro disponibilità e candidatura nella lista della Fim Cisl”. 

 
A cura di Silvia Boschetti 

4 dicembre 2015

Terna. In Sicilia La Flaei trionfa e diventa primo sindacato

Con oltre il 47% dei consensi la Flaei Cisl, ha conquistato, alle elezioni in Sicilia, 3 componenti su 6 della Rsu di Terna Italia, tra i principali operatori europei nel settore delle reti di trasmissione dell'energia. Gli altri componenti della Rap- presentanza sindacale unitaria sono andati: 2 alla Filctem Cgil, uno alla Cisal Federenergia. Per il segretario della Flaei Cisl Sicilia Leonardo La Piana, “il successo premia il lavoro dei nostri delegati e delle nostre delegate, a cui va il ringraziamento della federazione. Ora saremo tutti impegnati a dare continuità al lavoro di rinnovamento in cantiere, che punta a rappresentare al meglio le attese delle lavoratrici e lavoratori, specialmente dei più giovani”.

Bergamo. Successi Fim alle Acciaierie Olifer e all’azienda di verniciatura Brinver

Risultato storico alla elezione della Rsu in Olifer-Acp, acciaieria di Cividate Al Piano con 92 dipendenti. La Fim Cisl si è imposta come primo sindacato, eleggendo Said Zouhari. Un delegato anche per Selp e Cobas (rispettivamente Alessandro D'Amico e Hahmed Hazim). Nessun seggio invece per la Fiom che ha sempre avuto la maggioranza dei voti. “È un ottimo risultato per la Fim che attesta la volontà di cam- biamento dei lavoratori, dopo tempi burrascosi per quanto riguarda le relazioni sindacali all'interno dell'azienda - afferma Stefano Abbatangelo, operatore sindacale Fim -. Ora inizia il vero lavoro, siamo felici per quanto accaduto e per la fiducia che sempre di più ottenia- mo nelle diverse aziende presenti sul territorio”. Altro risultato posi- tivo, infatti, si è registrato alle ele- zioni Rsu alla Brinver di Brignano Gera d'Adda, azienda di verniciatura che conta un centinaio di dipendenti, c’è stato infatti il successo della Fim Cisl che vede eletti due delegati, Francesco Intravia e Alberto Di Pietro, riconfermandosi unica sigla sindacale presente in azienda. “È un altro esempio - dice Abbatangelo - di come l'impegno e gli sforzi quotidiani, vengono premiati anche nelle piccole-medie aziende”.

A cura di Silvia Boschetti

26 novembre 2015

Ottimo risultato della Femca, nelle elezioni del gruppo Hera, in Emilia Romagna

Continua ad avanzare la Femca Cisl nelle elezioni Rsu. Questa volta si tratta del rinnovo delle rappre- sentanze sindacali del gruppo Hera in Emilia Romagna, importante azienda multi utility che negli ultimi anni ha assunto caratteristiche nazionali attraverso il controllo di Acegas Aps nelle Regioni di Veneto e Friuli e la partecipazione in Marche Multiservizi di Pesaro, mante- nendo comunque la sua maggiore presenza in Emilia Romagna, nelle province di Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. “Il lavoro svolto con serietà e re- sponsabilità in questi anni è stato premiato grazie alle scelte politi- che e organizzative assunte dalla nostra federazione a livello territo- riale, regionale e nazionale e alla forte collaborazione fra questi li- velli”afferma deciso il segretario nazionale della Femca, Antonello Assogna, che sottolinea: “Aver raggiunto questo consenso nel gruppo Hera in Emilia Romagna dopo l’ottimo risultato di Pesaro nel rinnovo Rsu di Marche Multiservizi, è un segno di grande vitalità della Femca e della Cisl in territori tradizionalmente difficili per la nostra organizzazione”. Nel ringraziare tutti i delegati, gli attivisti e gli operatori che si sono spesi per questo importante risul- tato, Roberto Martinelli, segretario Femca Emilia Romagna ribadi- sce che la situazione di Hera, come in tutto il settore, è in trasformazione e afferma: “Sono cambiati i contesti di riferimento e le condizioni competitive, come sindacato dobbiamo stare al passo ed essere propositivi per mantenere il no- stro ruolo di rappresentanza e tu- tela dei lavoratori in una realtà più complessa. Come Femca dell’Emilia Romagna punteremo, insieme alla Cisl regionale con la quale svolgiamo un produttivo lavoro comu- ne, ad una sempre maggiore partecipazione alle scelte strategiche e operative di Hera in modo autorevole e responsabile”. Ottimo, in particolare il risultato ottenuto nella struttura Hera di Modena dove per la prima volta la Cisl ha vinto le elezioni Rsu. Le due liste Cisl, infatti, (Femca nel settore gas-acqua e Flaei nell’elettrico) hanno ottenuto complessivamente cinque delegati, contro i quattro a testa di Cgil e Uil.

A cura di Sara Martano

13 novembre 2015

VITTORIA FEMCA ALLA CENTROPLAST DI MELDOLA (FC)

Successo della lista Femca Cisl nelle elezioni per il rinnovo della Rsu alla Centroplast, storica impresa di Meldola (FC) che produce imballaggi flessibili ed impiega 171 addetti. Quasi il 90% dei lavoratori si è recato alle urne, per scegliere i quattro delegati che saranno titolati a dibattere e negoziare con la direzione, su varie materie aziendali. Il 38% degli elettori ha scelto la Femca che, con 58 voti ottenuti su 144 validi, è stato il sindacato più votato. Due candidati, Maurizio Gessi e Roberto Vignuzzi, sono divenuti componenti Rsu, assieme ad un candidato Filctem ed uno Uiltec. Un terzo candidato Femca, Andrea Tramonti, svolgerà il ruolo di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza. “Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto alla Centroplast - dichiara Cristian Pancisi, segretario generale aggiunto Femca Romagna - che conferma il trend positivo delle precedenti elezioni Rsu svoltesi quest’anno nelle nostre aziende. Sommando i voti di Centroplast, Sidac, Softer ed Infia, imprese con circa 800 addetti complessivi - continua ancora Pancisi -, la Femca ne ha ottenuti 169, ben 130 in più della tornata elettorale precedente, divenendo il secondo sindacato per rappresentanza in queste importanti aziende del territorio”. Augurando un buon lavoro a tutti i delegati Rsu eletti e ringraziandoli per il loro impegno, Pancisi afferma che “questi risultati sono una importante conferma di consenso da parte dei lavoratori per le posizioni assunte dalla Cisl in questa difficile fase economica”. Centroplast è un’azienda italiana che opera nel mondo dell’imballag - gio flessibile da oltre quaranta anni che punta al binomio qualità dei prodotti e prezzi competitivi. L’attività della società inizia nel 1968 con la produzione di buste neutre e stampate per i settori dolciario e tessile. Dopo tale fase iniziale, grazie anche allo sviluppo di competenze tecniche e di un know-how in continua evoluzione, Centroplast si dedica alla produzione di imballaggi flessibili più complessi. L’evoluzione delle tecniche di confezionamento, la richiesta di materiali più performanti ed una qualità grafica in continua crescita hanno indotto Centroplast ad utilizzare le tecniche sempre più avanzate.

A cura di Sara Martano

6 novembre 2015

SUCCESSO FEMCA ALLA BORMIOLI ROCCO DI RIVANAZZANO (PV)

Prosegue il trend positivo per la Femca Cisl nelle elezioni delle rappresentanze sindacali unitarie. Stavolta il successo è avvenuto all’interno dello stabilimento Bormioli Rocco di Rivanazzano, in provincia di Pavia. Anche in questa tornata elettorale la lista Femca ha registrato le maggiori preferenze: 59 su 112 voti validi. I delegati eletti sono Mauro Poggi e Aurelio Massimo. “Il risultato ottenuto - commenta Gianni Ardemagni, segretario generale della Femca pavese - ancora una volta mette al primo posto la lista della Cisl che è stata la più votata e premia il lavoro effettuato negli anni dai delegati della Femca dentro l’im - presa, che hanno saputo rispondere in modo positivo alle necessità dei loro colleghi, attraverso il rinnovo dell’integrativo aziendale recuperando spazi di incremento salariale sul premio di risultato e nell’ambito del welfare aziendale”. “Inoltre - continua Ardemagni - le indicazioni all’azienda sulla necessità di avere un nuovo locale mensa e gli spogliatoi da rifare completamente, sono interventi che si sono realizzati con l’apprezzamento dei lavoratori di Rivanazzano. Risultati ottenuti attraverso la contrattazione e all’interno di uno schema partecipativo con l’impresa, sostenuto a tutti i livelli dalla Cisl”. Fondata nel 1825 in Italia con sede a Fidenza, la società Bormioli Rocco opera in tre diversi settori: casa, pharma e plastica. Produce contenitori in vetro e plastica per uso domestico e per le aziende produttrici ed è presente nel mondo con oltre 2mila dipendenti di cui 1.650 in Italia e 148 a Rivanazzano, dove si producono tappi e chiusure in plastica per il settore farmaceutico. Bormioli possiede 8 stabilimenti produttivi dislocati in Europa di cui 5 in Italia: 3 nel settore vetro (Fidenza, Altare e Bergantino) che è il settore prevalente con la produzione di bottiglie, flaconi e contenitori e 2 nella plastica con gli stabilimenti di Rivanazzano e Castelguelfo. Oltre agli stabilimenti produttivi ci sono 2 atelier di decorazione, 7 filiali commerciali e 8 negozi monomarca nei più importanti outlet italiani. I prodotti sono esportati in oltre 100 paesi al mondo e l’azienda detiene posizioni primarie nei mercati strategici. Il fatturato complessivo è di circa 500 milioni di euro di cui oltre 93 milioni nella plastica. 

A cura di Sara Martano

4 novembre 2015

Henikenen Italia: grande vittoria per la Fai di Milano Metropoli

Grande successo Fai Cisl alle elezioni della Rsu della sede direzionale di Heineken Italia; sede, che a Sesto San Giovanni, occupa 272 persone tra quadri e impiegati. L’affluenza al voto ha superato ampiamente il quorum previsto e ben il 75% dei votanti ha espresso la sua preferenza per la lista e i candidati della Fai Cisl di Milano Metropoli. Questo risultato permette alla Fai di Milano Metropoli di aggiudicarsi ben 5 delegati su i 6 componenti totali della Rsu, a dimostrazione della sua rappresentatività all’interno dell’azienda leader in Italia nel settore delle Birre. Per Massimiliano Albanese, segretario generale della Fai Cisl di Milano Metropoli, “tale risultato è un’ulteriore conferma del grande lavoro sindacale svolto in questi anni e della grande professionalità con la quale si è data costante attenzione ai bisogni delle persone, soprattutto attraverso relazioni industriali improntate alla partecipazione e al senso di responsabilità, segni distintivi dell’identità della Fai e dei suoi delegati. A Federica Bavera, Antonella Ghetti, Adele Grattà, Daniele Raschio e Giuseppe Rizzelli i nostri migliori auguri di buon lavoro”. Ringraziamenti al lavoro svolto arrivano anche da Luigi Sbarra, segretario nazionale della Fai Cisl: ”Una conferma dell’opera infaticabile con cui ogni giorno, chi crede nella Fai e nella Cisl, lavora e si impegna per la vera tutela dei propri associati”.

Alla Barilla di Marcianise la Fai di Caserta si riconferma primo sindacato

Successo confermato allo stabilimento di Marcianise della Barilla dove la Fai Cisl si è riconfermata il primo sindacato nel rinnovo delle Rsu. Su 130 votanti la Fai ha ottenuto un totale di 63 voti e l’elezione di due Rsu su un totale di quattro. Risultato, anche questa volta, frutto dell’impegno profuso dai delegati e dalla segreteria di Caserta e premiato da quei lavoratori che quotidianamente vengono assistiti e che spronano a continuare nell’opera di proselitismo. Il segretario generale della Fai Cisl Caserta, Bruno Ferraro, si complimenta quindi con tutti i candidati e con gli eletti Gaetano Marino e Francesco Acconcia per il risultato ottenuto e per il loro impegno a difesa del lavoro. Complimenti anche da parte del commissario nazionale Fai Cisl, Luigi Sbarra, agli eletti ed a tutti quei delegati Fai che, in ogni parte d'Italia “sanno interpretare con lealtà e coerenza il profilo politico della Cisl, sindacato libero e partecipativo”. 

A cura di Silvia Boschetti

18 settembre 2015

OTTIMI RISULTATI FEMCA ALLA GECOL CABLES E ALLA EQ CABLES IN PROVINCIA DI RAVENNA

Ottimi risultati per la Femca Cisl alle elezioni Rsu e Rlssa alla Gecol Cables (Lavezzola e Fusignano) ed EQ Cables, Società consociate del gruppo General Cavi SpA. Le due Società Gecol Cables e la EQ Cables, fanno parte del gruppo della storica azienda General Cavi di Argenta (Ferrara), ai primi posti nel mercato italiano ed europeo dei cavi elettrici e che ad oggi occupa più di 500 lavoratori. Complessivamente hanno votato 174 lavoratori su 245 aventi diritto, con una percentuale che raggiunge il 71%, che rappresenta un’importante segnale di fiducia per il sindacato confederale. Per le Rsu sono stati eletti 6 delegati Femca, 3 Filctem e 1 Uiltec. Per le Rlssa 3 delegati Femca, 1 delegato Filctem. La Femca Cisl è risultato il sindacato più rappresentativo avendo totalizzato 101 voti su 169 disponibili (pari al 60%) ed eleggendo 6 rappresentanti Rsu su 10 eleggibili. Si tratta di Vincenzo Mastandrea (22 voti) e Angelo Papa (12 voti) per la Gecol Cables di Lavezzola (Ravenna), Michelangelo Bonora (16 voti) Franco Carli (12 voti), Gianni Scalambra (6 voti) alla EQ Cables di Lavezzola (Ravenna) risultando la Femca unico sindacato in questa azienda, e Palleri Rossano (17 voti) alla Gecol Cables di Fusignano (Ravenna). Inoltre la Femca ha eletto 3 rappresentanti Rlssa su 4 eleggibili, che totalizzano 55 voti totali, si tratta di Mastandrea, Bonora e Palleri. Soddisfatti i segretari di categoria Cisl Lorenzo Zoli, Stefano Perazzini e Luigi Baiano per i risultati ottenuti e, nel ringraziare tutti i lavoratori che hanno partecipato al voto, ed in particolare gli iscritti della Femca, che hanno permesso di ottenere questi eccellenti risultati affermano: “L’impe - gno quotidiano sui posti di lavoro e la scelta dei candidati migliori, assegnano per la prima volta un ruolo sindacale molto importante alla Femca Cisl nell’area della Bassa Romagna, aree che storicamente e politicamente hanno sempre avuto una prevalenza di altri sindacati, creando un contesto che certo non è mai stato favorevole alla Cisl. Questo risultato - continuano - oltre a riempirci di soddisfazione ci investe di sempre maggiore responsabilità per il futuro di questo gruppo di aziende del settore dei cavi elettrici, e va a consolidare la nostra leadership sindacale in tutte le aziende del gruppo”.

A cura di Sara Martano

6 Agosto 2015

LA FEMCA CISL RAFFORZA IL SUO PRIMATO IN PROVINCIA DI VENEZIA

Grande soddisfazione per l’esito di altri due rinnovi Rsu/Rlsa in provincia di Venezia dove la Femca Cisl, dopo aver vinto le in Petrolchimico e in Petroven a Porto Marghera e in molte aziende della Riviera del Brenta e del Miranese, come Polimira, Kelemata, Co.Ind, Slowear, Reckitt Benckiser, si è confermata primo sindacato anche in Rexpol a S.Maria di Sala (3 delegati su 3) e alla Pilkington di Porto Marghera (2 delegati su 4). “Tutto ciò rende il sindacato confederale ancora più forte nella nostra provincia - afferma Massimo Meneghetti, segretario generale Femca Venezia - dove le attività industriali rappresentano il tassello fondamentale di un economia tra le più importanti del Paese e in Europa, confermando che i lavoratori hanno mantenuto inalterata la fiducia nel sindacato, nella Cisl e nelle persone che li rappresentano, dato di cui chi governa ad ogni livello dovrebbe cominciare meglio a tenerne conto”. Con questi importanti risultati la Femca Cisl di Venezia ha saputo consolidare il proprio primato e la sua importante presenza sia in termini di voti che di Rsu/Rlsa conquistati.

SUCCESSO FAI ALLA ARAER, ASSOCIAZIONE ALLEVATORI EMILIA ROMAGNA

“Grande successo Fai Cisl alle elezioni della Araer con un risultato che affida alla Cisl il grosso della responsabilità di tutela in un settore, quello delle associazioni allevatori, segnato da una grave situazione di crisi gestionale e di prospettive future”. E’ quanto afferma Davide Bergonzini, segretario Fai Cisl Emilia Romagna, al quale si aggiungono i responsabili provinciali Fai, che sul territorio seguono ed affiancano i delegati all’interno delle associazioni degli allevatori. “In queste elezioni, con 110 voti su 144 - prosegue Bergonzini - la Fai ha non solo confermato un consenso, che è storico per il settore, ma lo ha ulteriormente incrementato, segno di una fiducia che si consolida in una realtà segnata da una situazione difficile, che ha visto i lavoratori fare scelte coraggiose per salvare il proprio lavoro e garantire un servizio fondamentale per il mondo dell’allevamento; quello della qualità e della certificazione, per una produzione capace di guardare non solo al consumo interno, ma anche all’export dei prodotti della zootecnia emiliano romagnola”. I delegati Fai eletti sono Giorgio Monari, Giuseppe Bussi, Carlo Zambelli, Fabio Rianaldi, Agnese Barbieri, Vittorio Castagnetti, Mirco Grossi, Andrea D’Amico, Alfredo Sanini.

OTTIMO RISULTATO FAI ANCHE ALLO STABILIMENTO CONSERVE ITALIA DI BARBIANO DI COTIGNOLA (RA)

La Federazione agroalimentare della Cisl prosegue con soddisfazione il percorso per il rinnovo delle Rsu ottenendo un ottimo risultato anche nello stabilimento di Barbiano di Cotignola (Ra) del gruppo Conserve Italia dove gli sforzi di tutta la Fai Cisl della Romagna, ad ogni livello, sono stati premiati con l’au - mento della propria componente Rsu di un’unità, diventando ora, per la prima volta, paritetica a quella della Flai Cgil. “La lista della Fai Cisl - comunica Lidia Foschi, segretario Fai Cisl Romagna - ha registrato un notevole incremento di voti (+36,37%), rispetto alle elezioni del 2012 e ci congratuliamo con i nuovi eletti: Marco Alifuoco, Beatrice Lonzardi e Pierluigi Rani”. 

A cura di Sara Martano

29 luglio 2015

ALLA COLUSSI DI TAVARNELLE VINCE LA FAI CISL

La Fai Cisl, con i suoi candidati eletti Maurizio Marinangeli e Patrizia Bartolini, ha vinto le elezioni per il rinnovo della Rsu all’azienda Colussi dello stabilimento di Tavarnelle (Fi). “E’ un grande risultato perché ha portato la Fai ad essere il primo sindacato in questo stabilimento, con due delegati su quattro” commenta Udirica Fabbri, segretario generale aggiunto Fai Firenze Prato. Le lezioni hanno visto la partecipazione del 79% su 104 aventi diritto. “Abbiamo raddoppiato la nostra rappresentanza - continua Udirica Fabbri - le lavoratrici e i lavoratori hanno apprezzato l’impegno di Marinangeli nel precedente mandato e le posizioni che abbiamo assunto come sindacato sulle diverse questioni che hanno interessato il gruppo Colussi. Questo risultato ci obbliga a mantenere alta l’attenzione sugli investimenti che l’azienda sta facendo sul sito produttivo. Lo stabilimento di Tavarnelle è molto importante all’interno del gruppo Colussi: qui si producono specialità dolciarie con il marchio ‘Sapori Siena 1832’, la linea benessere ‘Misura’ e alcuni biscotti della linea ‘Colu - ssi’. Prodotti di nicchia che hanno ben sopportato il colpo della crisi.”

VITTORIA FAI ANCHE AL CONSORZIO CASALASCO DEL POMODORO DI FONTANELLATO (Pr)

Al rinnovo delle Rsu al Consorzio Casalasco del Pomodoro di Fontanellato la Fai Cisl ha vinto con 82 voti rispetto ai 64 della Flai Cgil ed ai 38 della Uila Uil aggiudicandosi 3 delegati su 6. Gianni Alviti, segretario generale Fai Cisl di Parma, sottolinea come sia stato possibile raggiungere questo importante risultato grazie all’impegno ed all’entusiasmo dei giovani che, con la loro energia, hanno trascinato alla vittoria la Fai. La nuova Rsu è così composta: Danilo Pezzarossa, Massimo Garbi e Stefano Giambersio. La Fai Cisl nazionale, con le parole del suo Commissario, Luigi Sbarra, si congratula per questo importante risultato che si aggiunge a quelli che la Federazione ha messo a segno in questi ultimi mesi, frutto di un attento lavoro organizzativo coerente con i principi di tutela e difesa di coloro che, con questo voto, hanno riconosciuto nella Fai e nella Cisl un punto certo di riferimento. 

A cura di Sara Martano

14 luglio 2015

ALLA SAFILO DI PADOVA LA FEMCA VA OLTRE IL 50%

I mille lavoratori dello stabilimento Safilo di Padova hanno votato per rinnovare le Rsu. La lista Femca Cisl ha ottenuto la maggioranza dei consensi: il 54%. La Cgil a contestato il risultato per presunte irregolarità durante le operazioni di voto ed è ricorsa al Comitato dei Garanti presso la Direzione Territoriale del Lavoro di Padova chiedendo di invalidare le elezioni. Il Comitato ha però respinto il ricorso riconoscendo la validità delle elezioni e quindi il risultato che assegna alla Femca la maggioranza dei delegati: 8 su 15 (5 Cgil, 2 Uil). Lo stabilimento Safilo di Padova è, con i suoi 1.000 dipendenti (60% donne) oltre che una delle realtà industriali più importanti della provincia, anche il cuore pulsante del Gruppo Safilo dove trovano sede il Centro direzionale e distributivo a cui fanno riferimento gli stabilimenti produttivi di S. Maria di Sala, Longarone e Martignacco. Per il segretario Angelo Levorato il risultato elettorale rafforza l’azione della Femca in azienda nella sfida imposta a tutto il sindacato dal nuovo Ad, Luisa Deplazes De Andrade Delgado.

PAVESI-BARILLA DI NOVARA LA FAI CISL VINCE ANCORA

Grande vittoria della Fai Cisl al rinnovo Rsu dello stabilimento Pavesi-Barilla di Novara. Su 355 dipendenti e 309 votanti la Federazione Cisl ha ottenuto 181 voti e la nomina di 6 delegati. “La nostra vittoria - commenta la segreteria Fai del Piemonte Orientale - è l’enne - sima soddisfazione che otteniamo grazie all’impe - gno costante ed instancabile dei nostri delegati e di chi ha sempre creduto nella Cisl e nei suoi valori. E’ dai primi anni ’70 infatti che otteniamo il 70/80 per cento dei consensi e siamo primo sindacato scelto dai lavoratori iscritti”. Per Luigi Sbarra, Commissario Fai nazionale, “il risultato di queste elezioni trova le proprie direttrici nella responsabilità dell’impegno che da sempre la Fai manifesta nel proprio lavoro e grazie ad una costante vicinanza del sindacato nazionale alle persone ed ai problemi di questa importante realtà industriale”. Un augurio ai delegati eletti: Davide Lauro, Davide Doro, Giuseppe Mandalà, Giancarlo Strangis, Roberto Bronzini, Emlio Capacchione.

ALLA SELEX DEL FUSARO LA FIM È PRIMA ORGANIZZAZIONE

Grande risultato alla Selex del Fusaro, l’azienda di Finmeccanica che opera nel settore difesa. Alle elezioni per il rinnovo della Rsu aziendale, la Fim stravince nonostante l’accorpamento di settori aggiuntivi, ottenendo un plebiscito dai lavoratori. Su 364 voti validi, ben 175 hanno dato la loro preferenza alla Fim Cisl, mentre la Uilm ha raccolto 84 voti e la Fiom 105 . Alla Fim vanno 3 rsu, 2 alla Fiom e 1 alla Uilm. “Un risultato che non lascia dubbi sull’apprezzamen - to da parte dei lavoratori della linea politica e del ruolo della rsu Fim Cisl sul terreno dell’impegno e della partecipazione dei lavoratori alla vita dell’organizza - zione - commenta Giuseppe Terracciano, segretario generale Fim Cisl Campania -. Il risultato dell’elezio - ne, ci responsabilizza ulteriormente, per concretizzare ulteriori obiettivi a partire dal confronto in atto con Finmeccanica- Selex Es sul processo di riorganizzazione, puntando alla salvaguardia del siti industriali presenti nelle aeree partenopee a partire dal Fusaro e alla valorizzazione delle professionalità esistenti al fine di assicurare lo sviluppo e la crescita dei livelli occupazionali”. 

A cura di Sara Martano

 

( 15 dicembre 2015 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2017 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it