Martedì 21 settembre 2021, ore 19:42

Quotidiano di informazione socio‑economica

Vertenze

Aziende italiane di fronte alla sfida del 2018

Un nuovo anno sta per iniziare all'insegna di sfide cruciali per le principali aziende italiane. Prime fra tutte Ilva e Alitalia che dopo un 2017 vissuto sul filo del rasoio, con la crisi pronta a prendere il sopravvento, potranno giocare la carta del rilancio. Risolta solo da pochi giorni l'annosa vicenda dell'Alcoa di Portovesme mentre altre come Fincantieri e Atlantia saranno impegnate in grandi partite oltreconfine. Uno dei dossier più complessi resta sicuramente quello dell'Ilva. C'è il ricorso al Tar della Regione Puglia e del comune di Taranto a tenere con il fiato sospeso Governo e sindacati, che vorrebbero stringere la trattativa per arrivare a un accordo sul piano di Am Investco, la cordata guidata da Arcelor Mittal. Dopo il sostanziale via libera della Ue, che ha contestato aiuti di Stato pregressi per soli 84 mln, e la prospettiva di un ingresso di Cdp nella cordata al fianco di Intesa Sp, è quindi soprattutto sul rapporto con gli enti locali che si giocherà il futuro dell'acciaieria di Taranto. Chiaro, in questo senso, il monito del ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda: senza il ritiro del ricorso si rischia la chiusura.

Per quanto riguarda Alitalia, dopo la clamorosa bocciatura da parte dei lavoratori del piano di ristrutturazione con il referendum di fine aprile, si è chiusa la stagione, che pure tante speranze aveva destato, targata Etihad, e la compagnia è in amministrazione straordinaria dal 2 maggio scorso.

Articolo domani su Conquiste tabloid

( 27 dicembre 2017 )

Protagonisti del Novecento

L’amata Creta di Theodorakis

Con Theodorakis una grande pagina della storia della musica greca si chiude per sempre

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il 2 settembre 2021 è stata inaugurata al Museo delle Culture di Milano (MUDEC) la mostra “Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Recensioni

Un obbrobrio da ricordare

Le leggi razziali complici dei crimini razzisti e dello stesso olocausto.  “Il regime fascista scrive Liliana Segre - fu violento, omicida, razzista e discriminatorio fin dalle origini”, “totalitario” dalle sue origini

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it