Martedì 25 gennaio 2022, ore 17:14

Quotidiano di informazione socio‑economica

Intese

Canepa: al via investimenti per 18 milioni con Invitalia

C’è l’accordo per la ricapitalizzazione e il rifinanziamento dell’azienda Canepa che opera nella filiera del tessile dal 1966 ed ha sede nella provincia di Como (San Fermo della Battaglia). Prima azienda nel panorama europeo ad ottenere il finanziamento pubblico attraverso il fondo per la salvaguardia dei livelli occupazionali e la prosecuzione dell’attività d’impresa dei marchi di interesse storico.

L’accordo, sottoscritto dal Mise - con l’intervento della task force guidata da Luca Annibaletti e l’investimento di Invitalia - è stato presentato alle rappresentanze sindacali nazionali e provinciali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil. “Si tratta di un’ulteriore operazione di investimento e rilancio di una azienda del made in Italy - sottolinea il coordinatore della Struttura per le crisi d’impresa del Mise, Annibaletti - che si trovava in situazione di difficoltà economico-finanziaria, anche a causa dell’impatto del Covid sul settore”.

Soddisfazione è stata espressa anche da parte dei sindacati. “Siamo soddisfatti per questa intesa che mette al riparo da esuberi i 264 dipendenti dell’azienda e permettono alla stessa un rilancio - si legge nella nota congiunta delle segreterie nazionali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil -. Un investimento, già stanziato, di 18 milioni di euro, al quale partecipa anche il pubblico, attraverso Invitalia. Il monitoraggio attraverso la partecipazione alla governance aziendale per i prossimi 5 anni della stessa Invitalia offre una garanzia solida dell’investimento”.

L’azienda, guidata al 40% da Michele Canepa, al 30% da Invitalia e dal restante 30% dal fondo di investimento Muzinich&Co, ha anche presentato un piano di formazione per la riqualificazione del personale da una parte e di accompagnamento pensionistico e assunzione di nuovo personale, in un’ottica di staffetta generazionale, dall’altra.

“Questo - proseguono i sindacati - sarà possibile attraverso l’utilizzo degli ammortizzatori sociali di concerto con sindacati e Mise. Ora - concludono Filctem, Femca, Uiltec - attendiamo la presentazione del piano industriale che avrà l’obiettivo di recuperare presto le quote di mercato perse negli ultimi anni e il fatturato necessario al prosieguo dell’attività di impresa”. “Sono soddisfatto per la conclusione positiva” ha dichiarato il ministro Giancarlo Giorgetti, che ha aggiunto: “È una bella notizia per lavoratori e azienda. Siamo sulla strada giusta”. 

Sara Martano

( 30 novembre 2021 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Paola Mastrocola e Luca Ricolfi parlano del loro libro Il danno scolastico. La scuola progressista come macchina della disuguaglianza

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Protagonisti del Novecento

Nel labirinto di Comisso

Il 21 gennaio 1969 si spegneva Giovanni Comisso, trevigiano, una delle voci più irripetibili della letteratura italiana novecentesca

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

In ricordo di Giovanni Gastel

The People I Like, a cura di Uberto Frigerio con allestimento di Lissoni Associati, presenta oltre 200 ritratti che sono la testimonianza dell’immensa varietà d’incontri che ha caratterizzato la lunga carriera di Gastel

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it