Lunedì 6 dicembre 2021, ore 16:48

Quotidiano di informazione socio‑economica

Vertenze 

Fabbriche grafiche in crisi: Stige a rischio chiusura 

Prosegue la crisi del settore grafico editoriale in Piemonte. La Stige Spa (Società torinese industrie grafiche editoriali) di San Mauro, alle porte di Torino, ha comunicato nei giorni scorsi ai sindacati di categoria la decisione di iniziare un percorso di liquidazione della società, con conseguente richiesta della cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività. Sono 82 le persone che rischiano il posto di lavoro.

Da almeno 10 anni l’industria grafica della regione continua a perdere pezzi importanti nell’impotenza e, ancor peggio, nell’indifferenza generale. Un’intera filiera rischia di sparire non solo a causa della transizione digitale, ma anche per l’assenza di interventi e politiche industriali mirate. Il Piemonte è diventato un "cimitero" di fabbriche grafiche, con chiusure e pesanti riorganizzazioni.

Nell’ultimo decennio sono scomparse aziende storiche come la Ilte (ex Pagine Gialle), la Rotoalba (ex centro stampa delle Edizioni Paoline), Officine Grafiche De Agostini di Novara e la ex Canale di Torino. “La Stige - osserva Giuseppe Guagliardo della Fistel Cisl Piemonte - è l’ultima di questi marchi storici. La sua chiusura significherebbe la fine di un’epoca e dell’intero settore. Anche per la grafica, come già avviene per l’agricoltura, devono esserci prodotti a chilometri zero. La transizione ecologica passa anche da questi cambiamenti produttivi”.

Le segreterie territoriali di Slc Cgil, Fistel Cisl, Uilcom chiedono il ritiro della procedura per la messa in liquidazione dell’azienda e l’intervento delle istituzioni, dalla Regione Piemonte al comune di San Mauro Torinese, per la ricerca di soluzioni che mantengano il sito operativo. La Stige vanta oltre 90 anni di storia. Sorta nell’aprile del 1927 come piccola tipografia nel comune di Chieri, grazie all’impegno del fondatore Giuseppe Martano, l’azienda ha attraversato tre generazioni. Bartolomeo, figlio di Giuseppe, espanse l’attività di famiglia e la trasformò in gruppo industriale con il nome di Stig. Nel 1978 è nata la Stige (Società torinese industrie grafiche editoriali) guidata negli ultimi anni da Giorgio Martano, nipote del fondatore.

Al momento sono tre le ipotesi in campo a cui si sta lavorando per garantire un futuro all’azienda grafica di San Mauro Torinese: l’acquisizione da parte di un altro gruppo industriale, la cessione di un ramo di azienda e la riorganizzazione, con una drastica riduzione del personale. “ll settore grafico piemontese - spiega la segretaria generale della Fistel Cisl, Anna De Bella - è in forte crisi. Da tempo, chiediamo un confronto con la regione per sostenere l’occupazione e il rilancio del settore attraverso investimenti, aggregazioni industriali e nuove politiche attive”.

Rocco Zagaria

( 19 novembre 2021 )

Mostre

Tania Bruguera: l’arte al servizio del sociale

Una delle artiste più influenti del nuovo secolo approda a Milano presso il PAC con la mostra “La verità anche a scapito del mondo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Artemisia dipinse quattro volte Giuditta, l'eroina biblica che nel 590 a. C salva il popolo ebraico dall’assedio dell’esercito assiro guidato da Oloferne

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Filosofia

Gadamer: il carattere pubblico del vero

In Verità e metodo (1960), è espressa sin dall’incipit la necessità di una non assolutizzazione del valore di verità della conoscenza tecnico-scientifica. Nel contempo avviene il recupero del valore di verità delle scienze dello spirito

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it