Giovedì 13 dicembre 2018, ore 1:41

Quotidiano di informazione socio‑economica

Raffineria di Gela

La protesta degli operai dell’indotto: no ai licenziamenti

Continua il presidio dei lavoratori della Turco Costruzioni che da oltre 15 giorni bloccano i cancelli della raffineria di Gela per protestare contro il licenziamento di 36 operai.

Dopo la tensione di ieri con operai e famiglie che hanno resistito al blocco e hanno impedito l’accesso in fabbrica agli altri operai dell’indotto e al personale della multinazionale, oggi non si registrano momenti di tensione.

Ieri sera Cgil, Cisl e Uil confederali e di categoria hanno avuto un incontro con la dirigenza Turco che però non è tornata indietro sui licenziamenti mentre si è impegnata a completare i pagamenti per il mese di novembre e quelli della cassa edile di marzo .

“La situazione è grave - afferma Franco Iudici, segretario generale Filca Cisl territoriale - poichè i lavoratori licenziati lavorano nell’indotto della raffineria da 20 a 30 anni e hanno un contratto a tempo indeterminato, una possibilità sarebbe riuscire a farli riassorbire in altre società dell’indotto”.

Proprio per questo i sindacati hanno avuto un incontro con il prefetto di Caltanissetta, Maria Teresa Cucinotta, al fine di individuare la possibilità di collocare presso altre ditte i 36 operai licenziati della Turco costruzioni, considerata la disponibilità che sarebbe stata espressa da alcune aziende dell’indotto.

Nel frattempo oggi l’Eni ha comunicato alle imprese di essere costretta a sospendere tutti i lavori di costruzione della raffineria green di Gela fino al perdurare dell’impossibilità dell’accesso in fabbrica.

Leggi l’articolo completo di Sara Martano domani su E-dicola Conquiste Tabloid

( 7 marzo 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it