Venerdì 17 agosto 2018, ore 13:05

Quotidiano di informazione socio‑economica

Medici

Sanità: 23 febbraio ”giorno nero”

Slitta al prossimo 23 febbraio il "giorno nero" per la Sanità italiana, che rischia il tilt per lo sciopero in contemporanea dei medici e degli infermieri, (circa 250mila), del Servizio sanitario nazionale (Ssn). Una protesta che le categorie hanno proclamato per chiedere il rinnovo dei contratti, denunciando anche la mancanza di fondi e personale, e che porterà di fatto, avvertono i sindacati, al blocco delle attività degli ospedali e delle sale operatorie. I sindacati degli infermieri hanno infatti anticipato, per questioni tecnico-giuridiche, a lunedì 23 lo sciopero (in totale circa 500mila lavoratori, compresi tecnici di radiologia e di laboratorio), inizialmente proclamato per il 26. Tra le ragioni la volontà di dire "basta ai tagli, sia del personale sia delle retribuzioni". Una emorragia di personale che "oltre a mettere a rischio chi deve lavorare con turni e ritmi insostenibili, mette in pericolo la sicurezza dei pazienti". La Sanità è "al collasso" è anche l’avvertimento che arriva dai medici: "Siamo senza finanziamenti e con un personale allo stremo e senza contratto da 8 anni". 

Articolo domani su Conquiste tabloid

( 8 febbraio 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it