Mercoledì 26 settembre 2018, ore 3:42

Quotidiano di informazione socio‑economica

Industria

Vertenza Tagina, c’è la soluzione. Cigs entro settembre

di Sara Martano

Dagli annunci più o meno ufficiali sembrerebbe che l’odissea per i lavoratori della Tagina ceramiche di Gualdo Tadino sia giunta a compimento. “Nel giro di poche ore - afferma il segretario generale Femca Umbria, Fabrizio Framarini - nella giornata di lunedì, siamo passati dall’impegno mattutino del governo nell’incontro che ha avuto con noi, a presentare un emendamento ad un decreto da sottoporre al parlamento, al pomeriggio quando, attraverso una nota su Facebook, il ministro Di Maio annunciava che il tutto era già stato fatto nella Commissione parlamentare preposta. Preso atto di quanto sopra, nel giro di poche ore dovrebbe arrivare la convocazione presso il ministero competente per la firma del tanto sudato accordo che garantirà sei mesi di Cigs per i lavoratori Tagina”.

Un emendamento che equipara l’area dell’accordo di programma della Ex Merloni a un’area di crisi complessa, consentendo una deroga degli ammortizzatori sociali come previsto dal Jobs Act per i lavoratori Tagina. È la soluzione che risolve l’impasse che si era creata intorno all’azienda della ceramica gualdese, che ne impediva la ripartenza dopo la cessione a Saxa Gres

“Qualche considerazione a questo punto è d’obbligo - continua Framarini-. Se da un lato non posso che rallegrarmi per la celerità del governo e delle istituzioni tutte, di contro mi chiedo se non si poteva fare prima”.

I lavoratori infatti, senza ammortizzatori sociali, dal mese di agosto sono senza stipendio e senza contributi. “Il ministero infatti di fronte alla nostra richiesta di esame congiunto per la concessione degli ammortizzatori - sottolinea Framarini -, ha ritenuto in prima istanza di non convocarci nemmeno. A quel punto abbiamo dovuto iniziare un lungo percorso di coinvolgimento e sensibilizzazione che ci ha visti impegnati, insieme ai lavoratori, anche il 13 agosto presso la sala consiliare del Comune di Gualdo Tadino”.

In quella sede, alla presenza di diversi parlamentari di tutti i partiti, il sindacato aveva già ribadito l’importanza della concessione della Cigs per una cinquantina di lavoratori. Grazie alla mobilitazione sindacale l’incontro di lunedì ha dato i suoi frutti.

Dal punto di vista della sostenibilità economica la cassa integrazione sarà garantita da risorse messe a disposizione dalla Regione Umbria, la quale da tempo le aveva messe sul tavolo.

“Con l’avvio della Cigs - conclude il sindacalista della Femca - la Saxa Gres, proprietaria di Tagina, avrà ora il tempo necessario per riavviare tutta la fabbrica, avviare un processo di formazione per i lavoratori e presentarsi a breve all’importante appuntamento del Cersaie di Bologna per capitalizzare ordini.

 

( 11 settembre 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it