Venerdì 24 maggio 2019, ore 8:10

Quotidiano di informazione socio‑economica

Call center

Wind/3, sciopero il 14 giugno dopo il fallito tentativo di conciliazione

Il prossimo 14 giugno sciopereranno i lavoratori del call center Wind/3. A stabilirlo sono state Fistel Cisl, Slc Cgil e Uilcom Uil, "dopo il nulla di fatto al tentativo di conciliazione avvenuto lo scorso 29 maggio con l'azienda, nel corso del quale i sindacati hanno ribadito il loro no all'ipotesi di cessione di ramo d'azienda del servizio 133 che occupa in Italia 916 persone, delle quali oltre 300 solo nella città di Palermo", affermano in sindacati. "Abbiamo anche in programma delle manifestazioni che organizzeremo nei prossimi giorni - spiega Tania D'Agostino segretario organizzativo Fistel Cisl Sicilia e Rsu Wind/3 -, non si può pensare di cedere una parte così importante e qualificata del servizio, come il customer care, così non si fa altro che precarizzare il lavoro e rendere incerto il futuro di questi lavoratori. Gli esempi precedenti di cessione di ramo d'azienda in questo settore non sono stati del resto positivi". I sindacati hanno annunciato per il 14 giugno lo sciopero dei lavoratori di Wind/3 SpA per l'intero turno di lavoro (otto ore o riproporzionato secondo contratto individuale), e sempre dal 14 giugno fino al 25 giugno l'astensione della reperibilità, del lavoro programmato notturno e delle prestazioni aggiuntive. "Non si sa ancora a chi andrebbe ceduto il ramo che riguarda questo servizio, noi continueremo ad opporci a questo stato di precarizzazione, siamo delusi, dopo la fusione che nasceva anche con buoni presupposti dal punto di vista economico e commerciale e con il supporto di accordi siglati a livello europeo, non solo

italiano, non ci aspettavamo una decisione di questo tipo", afferma il sindacato. Per Mimmo Milazzo, reggente Cisl Palermo Trapani, "bisogna coinvolgere le istituzioni locali, regionali e nazionali, è una vertenza che solo a Palermo tocca ben oltre 300 famiglie in un settore in cui nonostante si stia cercando di mettere regole certe, si vive sempre nella totale incertezza sul futuro".

( 31 maggio 2017 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it