Venerdì 12 aprile 2024, ore 15:47

Welfare

Ddl anziani: risultato storico dopo anni di attesa

Un traguardo storico raggiunto dopo anni di attese per dare speranza ai più bisognosi. È l’approvazione in prima lettura al Senato del Ddl Anziani, un risultato frutto dell’impegno e dell’ascolto, da parte della politica, delle associazioni del Terzo Settore e delle categorie professionali di riferimento che hanno contributo alla stesura e al miglioramento del testo iniziale. 
Una riforma che ha messo d’accordo tutti gli schieramenti politici, proprio a dimostrazione del fatto che su una questione così delicata ci fosse bisogno di un intervento che garantisse aiuto e sostegno a milioni di anziani, al fine di migliorare la qualità della vita, contribuendo a non lasciarli in una condizione di solitudine e abbandono, e assicurando loro servizi assistenziali a domicilio, posto privilegiato per la cura e l’assistenza. Una vera e propria riformulazione dell’assetto assistenziale degli over 65 che permette di raggiungere finalmente l’integrazione tra sociale, sanitario e assistenziale, necessaria per garantire un welfare capace di rispondere in modo puntuale e efficiente ai bisogni delle persone anziane del nostro Paese. 
Ad esprimere soddisfazione per questa riforma che la prossima settimana approderà a Montecitorio per l'esame della Camera, il ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Marina Calderone, che ha parlato di “misura straordinaria per adeguare il sistema di welfare italiano ai nuovi bisogni sociali, promuovere il benessere delle persone anziane e mettere le famiglie in condizione di affrontare con maggiore serenità il carico assistenziale durante la terza età della propria vita e gli inevitabili costi correlati, in particolare nel caso di non autosufficienza". Soddisfazione condivisa anche dal vice ministro dello stesso dicastero, Maria Teresa Bellucci, la quale ha sottolineato l’impegno fondamentale dimostrato da tutte le forze politiche, di maggioranza e di opposizione, nel voler riformare un settore così delicato.
Grande compiacimento per una riforma tanto attesa anche da parte di Monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Commissione per la riforma dell'assistenza sanitaria e sociosanitaria della popolazione anziana. "Una legge molto ambiziosa negli obiettivi da raggiungere e che modifica in profondità gli attuali assetti organizzativi - ha dichiarato Mons. Paglia. “La continuità di vita e di cure presso il proprio domicilio è certamente l'aspetto più rilevante del provvedimento che crea finalmente un sistema di governance integrato, introducendo accanto alla gestione della disabilità e non autosufficienza la nozione di fragilità e le attività preventive connesse. È la prima volta che in Italia si realizza un progetto così importante e, dunque, auspico che nei prossimi passaggi parlamentari sia possibile raggiungere un consenso davvero unanime verso un progetto completo, il cui obiettivo è quello di difendere e tutelare i nostri anziani".
Parere favorevole all’approvazione del Disegno di legge Anziani anche dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, che ha parlato di “riforma articolata e complessiva del sistema di welfare italiano per dare attuazione all'obiettivo del Pnrr (Missione 5, Componente 2, Riforma 2) verso le azioni rivolte alle persone anziane non autosufficienti, al potenziamento dei servizi domiciliari e, in particolare, alla realizzazione delle Case di comunità”, sottolineando al contempo la necessità di individuare ulteriori risorse necessarie per realizzare gli interventi previsti, anche attraverso i successivi decreti attuativi.

Anna Taverniti
 

( 10 marzo 2023 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Nel “Discorso sul metodo” Cartesio non fissa solo sul modello delle matematiche i principi del conoscere ma anche quelli della morale

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Un romanzo fatto di antieroi

Marco Lodoli torna in libreria con il suo nuovo attesissimo romanzo. Ambientato in un Liceo di periferia, la storia narra di una bidella che si innamora perdutamente del nuovo professore di Lettere

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Piero della Francesca. Il polittico agostiniano riunito

In mostra al Museo Poldi Pezzoli-Milano, per la prima volta nella storia, otto tavole provenienti da cinque musei internazionali

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it