Lunedì 23 settembre 2019, ore 3:34

Quotidiano di informazione socio‑economica

Istat

Crescita debole, segnali di peggioramento

L’economia italiana ancora caratterizzata dal proseguimento della fase di stagnazioneLa debolezza dei ritmi produttivi si riflette anche sul mercato del lavoro: calano posti e ore lavorate

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Istat

L’Italia resta ferma. Il pil non riparte

Continuano le consultazioni di Conte con i maggiori partiti ed ha annunciato che si metterà subito all'opera per contrastare l'aumento dell'Iva, tutelare i risparmiatori, dare una solida prospettiva di crescita e sviluppo sociale. Furlan (Cisl): serve discontinuità rispetto a scorsa finanziaria

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Economia

Pil, le chiacchiere stanno a zero

Istat: l’Italia è in stagnazione. Ma il governo è alle prese con lo scontro interno nella maggioranza Allarme di sindacati e imprese. Furlan: Paese fermo, ora scossa condivisa con parti sociali

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Manovra

Flat tax, Governo diviso. Salvini contro Tria

Di Maio: la flat tax per me è ancora un mistero, ancora non ho visto le coperture, anche quella volontaria di cui si è parlato non ho capito cosa significa. Furlan (Cisl): con la riforma fiscale i soldi devono andare a lavoratori dipendenti e pensionati

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Manovra

Fisco: la priorità è il lavoro

A Palazzo Chigi Cgil Cisl Uil incontrano Conte. Furlan: la riforma deve occuparsi di salari e pensioniIn vista delle legge di bilancio, nei prossimi giorni altri incontri tra premier e sindacati su Sud e lavoro

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Manovra

Riparte (finalmente) il confronto

Il premier Conte convoca le parti sociali. Giovedì si parla di riforma fiscale; il 29 luglio di Sud; il 5 agosto di welfare e lavoro. Sindacati: è anche frutto delle nostre mobilitazioni. Furlan: non sia solo consultazione

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Confronto

Furlan: sarà una manovra complessa

Oggi al Viminale tutte le parti sociali convocate nei giorni scorsi dal vicepremier SalviniCgil Cisl Uil: inaccettabili e offensive le osservazioni di Di Maio nei confronti dei sindacati

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Assemblea

Abi: regole che non penalizzino le banche nella competizione Ue

L'Italia ha bisogno di meno polemiche e più azioni per lo sviluppo. Romani (Cisl): da Patuelli positivo richiamo all’importanza della democrazia economica e del ruolo sindacati

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Sindacato

Cisl: ripartire da periferie, contrattazione sociale e giovani

Si è chiusa oggi la Conferenza nazionale organizzativa. Furlan: la nostra azione sempre di più deve essere caratterizzata dall’aprirsi al mondo dell’ associazionismo, Visentini (Ces): bisogna rilanciare la crescita dei salari e investire nella contrattazione collettiva

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Sindacato/2

La persona al centro, così il sindacato risponde alla sfida digitale

Sbarra: la Cisl chiede la definizione di un “piano nazionale per il Lavoro 4.0. Un piano che poggi su misure concrete, volte a promuovere, incrementare e sviluppare un lavoro di qualità, fatto di competenze adeguate, condizioni contrattuali eque

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it