Martedì 15 ottobre 2019, ore 7:03

Quotidiano di informazione socio‑economica

Europa

L’Economia va all’Italia

Incoming European Commission President Ursula von der Leyen speaks during a media conference at EU headquarters in Brussels, Tuesday, Sept. 10, 2019. Incoming European Commission President Ursula von der Leyen on Tuesday unveiled her team of candidates for the EU commission. (ANSA/AP Photo/Virginia Mayo) [CopyrightNotice: Copyright 2019 The Associated Press. All rights reserved]

Paolo Gentiloni nominato commissario agli Affari Economici. Conte: è il portafoglio più forte che c’è. Reazioni positive dalle parti sociali. Furlan: è l’uomo giusto al posto giusto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Amazon, sciopero in tutto il mondo nelle giornate del prime day

Solidarietà ai lavoratori da parte della Fist Cisl. Guarini: necessario definire un accordo globale su organizzazione del lavoro e crescita dei salari

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Eurogruppo

Tria alla Ue sui conti: a settembre l’aggiustamento 2020

La Commissione continuerà a monitorare da vicino nei prossimi mesi l’esecuzione del bilancio 2019. In particolare, esaminererà il progetto di bilancio 2020 che sarà consegnato il 15 ottobre, con la volontà del Governo italiano di mantenere un dialogo costruttivo con Bruxelles

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Consiglio europeo

Duello ”totale” tra Italia e Ue sui conti pubblici

Il premier Conte ha assicurato che il Paese non intende sottrarsi ai vincoli europei e ha annunciato che grazie a più entrate e meno spese raggiungerà gli obiettivi di deficit. Senza un compromesso politico, però, potrebbe non bastare

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Europa

L’Eurogruppo trova l’intesa sul proprio bilancio

A 20 anni dalla nascita della moneta unica nuovo passo avanti per rendere più coesi tra loro i paesi della zona euro. Il nuovo strumento deve servire alla convergenza e alla competitività. I dettagli pratici devono però ancora essere decisi

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Conti pubblici

La Ue al Governo italiano: violate le regole sul debito

La Commissione di Bruxelles ha preso atto che ci sono le condizioni per aprire la procedura di infrazione, anche se tecnicamente ancora non è stata aperta. Furlan (Cisl): la procedura non ci stupisce, ora bisogna evitare il salasso

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Conti pubblici

Il Governo ”stretto” tra l’Ue e il rischio di crisi

Bisogna aspettare il verdetto Ue di domani, quando accanto alle raccomandazioni Paese la Commissione stilerà il suo rapporto sul debito italiano, tenendo conto delle argomentazioni presentate dall’esecutivo. Furlan (Cisl): interventodi Conte significativo. Occorre fare chiarezza per il bene del Paese

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Congresso Ces

Non c’é Europa senza lavoro, solidarietà e sviluppo sostenibile

Sbarra (Cisl): la coesione del lavoro e nel lavoro è la prima via da seguire per un’Europa più giusta. Vagheggiare un ritorno allo 'Stato-nazione' per la tutela della persona è velleitario e pericoloso

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Congresso di Vienna

La Ces chiede un ’Europa più giusta per i lavoratori

Il segretario generale, Luca Visentini: la capacità delle parti sociali di mettere da parte i conflitti per avviare importanti negoziati ha permesso a Commissione e Consiglio di rilanciare il dialogo sociale

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Previsioni Europee

Bruxelles taglia ancora il Pil Italiano. Saliranno disavanzo e debito

Nel 2019 l’Italia crescerà solo dello 0,1% e nel 2020 dello 0,7%. Il nostro Paese si mantiene così all'ultimo posto della classifica europea della crescita. Moscovici: non è oggi che parleremo del rispetto del Patto di stabilitài, gudizio a giugno

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it