Martedì 28 maggio 2024, ore 12:27

Attualità

Esplosione centrale Enel: tragico bilancio

Un bilancio gravissimo dopo l'esplosione che si è verificata a diverse decine di metri sotto l'invaso della diga di Suviana. Sono 15 le persone coinvolte: tre i cadaveri recuperati, quattro i dispersi, cinque i feriti di cui uno grave, tre rimasti illesi. Ma il bilancio potrebbe aggravarsi nelle prossime ore: si teme che i decessi possano salire. La dinamica di quanto accaduto è ancora poco chiara: nella struttura erano in corso da tempo lavori di manutenzione generale quando nel primo pomeriggio un'esplosione potrebbe essersi verificata al piano -8 col conseguente allagamento del piano sottostante, il -9. Presidio di protesta anche stamattina davanti alla sede Enel, a Bologna, proclamato dalla Cisl Area metropolitana. "In queste ore terribili - spiega il segretario generale Cisl Area metropolitana bolognese, Enrico Bassani - come organizzazione sindacale ci siamo mobilitati simbolicamente davanti alla sede dell'Enel. Esprimiamo vicinanza ai lavoratori e alle famiglie coinvolte dal terribile incidente. E' ormai imprescindibile che la sicurezza nei luoghi di lavoro debba divenire la priorità del sindacato e di tutto il paese per il Paese". Le salme dei tre lavoratori sono state portate all'ospedale Maggiore di Bologna e poste sotto sequestro dall'Autorità giudiziaria, in vista degli accertamenti che verranno svolti nelle prossime ore. "L'esplosione della centrale è un fatto di gravità inaudita che ci lascia sgomenti, una tragedia. Siamo vicini alle famiglie dei lavoratori coinvolti e auspichiamo che la magistratura faccia al più presto luce sulle responsabilità. Lo scrive sui social il segretario generale della Cisl, Luigi Sbarra sottolineando che "la sicurezza nei luoghi di lavoro è oggi la priorità del sindacato e deve diventarlo anche per il Paese". "Lo grideremo forte, prosegue, sabato 13 aprile a Roma all'Assemblea Cisl dei delegati alla sicurezza. Non abbasseremo la guardia per sollecitare il pieno rispetto delle norme, con più controlli, ispezioni e sanzioni in tutte le imprese e punizioni certe e severe per chi in nome del profitto non ha rispetto per la vita umana". Anche il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, sarà stamattina a Bologna alla manifestazione unitaria dei sindacati. tragedia che lascia senza parole e che ha sconvolto nel profondo tutta la comunità emiliano-romagnola". Ha affermato dopo la telefonata di solidarietà ricevuta dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella. "Invito i bolognesi ad aderire ai presidi e alle manifestazioni dei sindacati - è l'appello lanciato dal sindaco di Bologna, Matteo Lepore. Abbiamo bisogno di una grande manifestazione per dire basta alle morti sul lavoro e stare accanto ai colleghi e ai familiari delle vittime, ai feriti e a quanti oggi sono nell'angoscia per i dispersi".
Ce.Au.

( 10 aprile 2024 )

La Biblioteca Ambrosiana

Uno scrigno prezioso

Oggi conta circa un milione di volumi a stampa, soprattutto di fondo antico (incunaboli e cinquecentine), e trentacinquemila manoscritti

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il passato remoto è il tempo ideale della narrazione e non a caso nelle coniugazioni verbali greche e latine veniva chiamato “perfetto”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

L’uomo giusto al momento sbagliato

La storia di Vincenzo Tiberio, il medico italiano che primo fra tutti, nel 1895, quindi 34 anni prima di Alexander Fleming, scoprì l’impor tanza di alcune muffe e sperimentò il loro potere antibiotico

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it