Martedì 21 settembre 2021, ore 19:11

Quotidiano di informazione socio‑economica

Sicurezza

Giro di vite per garantire legalità e sicurezza nei cantieri

Giro di vite per garantire la legalità, la regolarità e la sicurezza nei cantieri del Paese. L’Ispettorato nazionale del lavoro (Inl), infatti, ha recentemente annunciato una campagna straordinaria di vigilanza nel settore dell’edilizia, da sempre terra di conquiste per il malaffare e uno dei settori con la maggiore incidenza di infortuni, spesso mortali. 
A preoccupare il Governo c’è più di un motivo: alla ripresa del settore, trainato dalle agevolazioni fiscali previste dal Superbonus 110%, è corrisposto un drammatico aumento di incidenti sui luoghi di lavoro. In edilizia, inoltre, si sta accentuando in maniera preoccupante il fenomeno del ricorso a forme irregolari di prestazioni del lavoro dipendente e non. Se prima la piaga del settore era il lavoro nero, e quindi l’impiego di lavoratori senza alcun riferimento contrattuale, adesso si riscontrano numerose sacche di lavoro cosiddetto “grigio”, caratterizzato dall’applicazione di contratti diversi da quello edile. 
È il cosiddetto dumping contrattuale, utilizzato dalle aziende per risparmiare rispetto al contratto dell’edilizia ma che comporta tutta una serie di svantaggi per i lavoratori: la perdita di salario; la mancata formazione, con i conseguenti rischio per l’incolumità del lavoratore stesso; il rischio di perdere anni di contributi preziosi per poter accedere alla pensione. Tutti questi motivi hanno indotto l’Inl, che ha competenza in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, seppure in concorrenza con le Asl, a dare il via a una vera e propria azione di contrasto alle irregolarità nei cantieri. La comunicazione ufficiale è stata affidata alla nota protocollare n. 6023 del 27 agosto scorso, che ha fornito alle sue strutture territoriali tutte le istruzioni per cercare di contrastare le forme irregolari di lavoro già citate, garantendo al contempo la sicurezza e la dignità dei lavoratori edili. Dai primi giorni di settembre, dunque, gli ispettori sono al lavoro nei cantieri, concentrandosi sulle aziende mai ispezionate o verso quelle “dormienti”, che hanno ripreso l’attività in coincidenza con l’applicazione del bonus 110%. 
L’accertamento ispettivo interessa diverse forme di tutela: fisica, economica, previdenziale e assistenziale. E quindi le verifiche riguardano le reali condizioni di salute e sicurezza anche per quanto riguarda l’osservanza dei protocolli anticontagio, e il corretto utilizzo delle attrezzature di lavoro insieme alla documentazione sulla reale formazione e informazione dei lavoratori. 
Una delle misure più interessanti dell’azione dell’Inl è sicuramente la sinergia con il sistema della Casse edili. La nota protocollare, infatti, richiama espressamente lo scambio di dati e informazioni con le Casse, previsto da un accordo del marzo scorso. Questo ‘gioco di squadra’ è indispensabile perché grazie al ruolo delle Casse edili è possibile verificare la corretta instaurazione dei rapporti di lavoro e il trattamento normativo ed economico previsto dal contratto collettivo. Infine la nota dell’Inl prevede che nelle attività di coordinamento degli interventi ispettivi rientrino anche i rapporti con le Asl. 
Vanni Petrelli 

( 14 settembre 2021 )

Protagonisti del Novecento

L’amata Creta di Theodorakis

Con Theodorakis una grande pagina della storia della musica greca si chiude per sempre

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il 2 settembre 2021 è stata inaugurata al Museo delle Culture di Milano (MUDEC) la mostra “Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Recensioni

Un obbrobrio da ricordare

Le leggi razziali complici dei crimini razzisti e dello stesso olocausto.  “Il regime fascista scrive Liliana Segre - fu violento, omicida, razzista e discriminatorio fin dalle origini”, “totalitario” dalle sue origini

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it