Venerdì 12 aprile 2024, ore 16:56

Tecnologia

Il negozio torna al centro dell’acquisto grazie alla spinta dell’esperienza virtuale

Nuova vita per il negozio. Nonostante il consolidamento dell’ecommerce, ora la tendenza è il rilancio dello store fisico che coniuga nuove esperienze di acquisto virtuali e digitali. ”A livello internazionale il negozio è protagonista dei progetti di innovazione. - dicono i ricercatori dell’Osservatorio Innovazione Digitale nel Retail, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano - In primo luogo, per automatizzare le operatività del punto vendita: l’utilizzo combinato di soluzioni di Artificial Intelligence e di Internet of Things permettono di offrire una shopping experience comoda e autonoma e di supportare i processi operativi interni del retailer”. Nel 2023 le sperimentazioni di negozi automatizzati sono proseguite soprattutto in ambito alimentare, ma hanno iniziato a interessare anche altri comparti come la ristorazione e l’informatica. Se nel 2018 si contavano 350 store automatizzati a livello globale, nel 2024 questo numero è destinato a superare le 10.000 unità. ”Ad oggi, si può dire che il negozio ha superato il significato originario di spazio orientato alla transazione ed è sempre più inserito nel contesto urbano come luogo esperienziale, grazie a una componente di servizio più tipica del mondo dell’intrattenimento”, spiega Emilio Bellini, responsabile scientifico dell’Osservatorio. L’innovazione tecnologica recupera una posizione di rilievo nei piani di sviluppo delle aziende: ”gli investimenti in digitale da parte dei principali retailer italiani crescono dal 2,5% del fatturato nel 2022 al 3,1% nel 2023”. Il negozio riacquista un ruolo centrale nei piani di investimento dei retailer. Fra le principali linee di lavoro c’è la volontà di rendere il più possibile autonoma l’esperienza del cliente. Ancora di più, si legge nella ricerca, i retailer hanno cercato di comprendere i principali ambiti applicativi dell’Intelligenza Artificiale Generativa, ad esempio attraverso assistenti personali in grado di supportare in tempo reale i clienti (dalla ricerca dei prodotti al post-vendita) e alleggerire il carico dei contact center. I retailer lavorano per semplificare e rendere autonoma l’esperienza del cliente. Alcuni esempi? ”I sistemi di digital signage (implementati e/o potenziati nel 2023 dal 44% dei top retailer) intercettano l’attenzione del cliente sin dal suo ingresso in negozio, proponendo comunicazioni legate a prodotti e promozioni e guidando i consumatori lungo il percorso in store. I chioschi digitali favoriscono l’esplorazione dell’assortimento e l’approfondimento della conoscenza dei prodotti. Le soluzioni di self scanning rendono autonomo il cliente nella selezione dei prodotti e, grazie alla connessione con sistemi di self check-out e di innovative payment, aiutano a snellire la fase di pagamento”. Si guarda con entusiasmo al futuro, cercando di intercettare nuovi trend tecnologici e di sperimentare innovativi modelli di business. Lo store non chiude, anzi prosegue nel percorso di integrazione con i canali digitali.
An. Ben. 

( 27 febbraio 2024 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Nel “Discorso sul metodo” Cartesio non fissa solo sul modello delle matematiche i principi del conoscere ma anche quelli della morale

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Un romanzo fatto di antieroi

Marco Lodoli torna in libreria con il suo nuovo attesissimo romanzo. Ambientato in un Liceo di periferia, la storia narra di una bidella che si innamora perdutamente del nuovo professore di Lettere

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Piero della Francesca. Il polittico agostiniano riunito

In mostra al Museo Poldi Pezzoli-Milano, per la prima volta nella storia, otto tavole provenienti da cinque musei internazionali

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it