Martedì 25 gennaio 2022, ore 19:04

Quotidiano di informazione socio‑economica

Tecnologia

Sostenibilità, robotica e digitale. Il meglio dell’innovazione italiana

Ne abbiamo parlato spesso (e continueremo a farlo) convinti che è un termometro della capacità di un paese di innovarsi. Parliamo del fenomeno delle start up innovative che anche in Italia, negli ultimi due anni, nel pieno della pandemia, hanno registrato performance di tutto rispetto. Secondo i dati del ministero dello Sviluppo economico, infatti, “le startup innovative aumentano: erano 14.032 al primo ottobre 2021, 540 in più rispetto al secondo trimestre del 2021 (con un aumento del 3,3%). Rappresentano il 3,6% delle società di capitali di recente costituzione”. Quello delle start up è un'ecosistema consolidato, una su due ha realizzato utili nell'ultimo anno, l'accelerazione della digitalizzazione e dei processi di transizioni sostenuti dal Pnrr ha favorito gli investimenti delle aziende e l'interesse dei consumatori. Ecco una carrellata delle start up di successo. Altilia, startup calabrese che fa ricerca al Tech Nest di Rende (Cosenza), punta a semplificare la vita degli uffici della pubblica amministrazione attraverso l'Intelligenza artificiale. Come? “Automatizzando processi ripetitivi che possono essere appresi in autonomia leggendo moli enormi di documenti, in maniera da dedicare le risorse umane ad attività ad alto valore aggiunto”. Altilia ha raccolto 3 milioni di euro con un investimento di Cassa depositi e prestiti venture capitale. Dal canto suo, la start up Inxpect propone di applicare l'innovazione al settore della sicurezza nell'industria “grazie al ricorso alle onde elettromagnetiche con cui è possibile fermare istantaneamente i macchinari quando l'operatore si avvicina troppo”. Il metodo innovativo si chiama revamping e punta al “miglioramento degli impianti produttivi esistenti grazie all'apporto di nuove tecnologie digitali e senza la necessità di sostituirli interamente”. L'azienda ha raccolto 20 milioni di euro e ha sedi in Israele, Spagna e Germania. Un altro esempio è Mia Platform, che si occupa di realizzazioni end to end di piattaforme digitali cloud native: “qualcosa di simile a wordpress che, ha soppiantato la creazione artigianale dei siti web”, dice il fondatore Federico Soncini. Una start up che è al centro del dibattito sulle risorse energetiche è Newcleo che si interessa di nuove tecnologie di quarta generazione per ridurre il cambiamento climatico nell'obiettivo di “zero emissioni nette”. I fondatori di Newcleo tornano a parlare di nucleare sicuro costruendo “mini reattori che impiegano il piombo come refrigerante (al posto dell'acqua) e il torio come carburante naturale”. Ad oggi la start up ha raccolto 100 milioni di euro. Reiwa engine invece punta a offrire una soluzione ai parchi fotovoltaici che, esposti alla polvere, detriti e intemperie, possono perdere fino al 30% della loro potenza. La soluzione è “un robot che effettua diagnosi e pulisce i pannelli solari a secco, senza dover ricorrere all'acqua”. Nel settore sanitario e della qualità della vita della persona, i fondatori di Relief hanno trovato il modo di controllare l'incontinenza urinaria (che limita la sfera sociale e intima di una persona) con “un magnete, impiantato in laboratorio, in grado bloccare il flusso e attivarlo al bisogno avvicinandolo all'inguine”. Infine, tra questi esempi di innovazione italiana, c'è Sinergy Flow che realizza una batteria che costa 30 volte meno dei suoi competitor e che impiega sottoprodotti dell'industria petrolchimica con zolfo prevalente nella composizione. 
An. Ben.

( 10 gennaio 2022 )

Mostre

Un sodalizio intellettuale e umano

Levi e Ragghianti. Un’amicizia fra pittura, politica e letteratura, una grande mostra a Lucca, Fondazione Ragghianti-Complesso Monumentale di San Micheletto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Paola Mastrocola e Luca Ricolfi parlano del loro libro Il danno scolastico. La scuola progressista come macchina della disuguaglianza

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Protagonisti del Novecento

Nel labirinto di Comisso

Il 21 gennaio 1969 si spegneva Giovanni Comisso, trevigiano, una delle voci più irripetibili della letteratura italiana novecentesca

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it