Giovedì 1 dicembre 2022, ore 7:24

Intese

Alla Thelios di Longarone siglato il primo contratto integrativo

Passaggio storico alla Thélios di Longarone (Belluno): è stata inaugurata la contrattazione integrativa grazie al primo accordo integrativo aziendale sottoscritto  dalle Rsu, dai rappresentanti sindacali di Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil e dai vertici della società eyewear del gruppo LVMH. Per gli oltre 900 dipendenti di Thélios in Italia sono previste misure volte a far fronte al generalizzato aumento del costo della vita, tra cui premi e iniziative di welfare per un importo complessivo che supera i 2.400 euro ogni anno per ciascun dipendente, ma anche numerose azioni per la conciliazione dei tempi di vita e lavoro. 

L’accordo sarà valido per il triennio 2022-2024. Particolare attenzione è stata data alla promozione della formazione continua, ma anche al diritto allo studio, con un pacchetto ulteriore di permessi dedicati a quest’attività rispetto a quanto previsto dal contratto collettivo nazionale. Centrale il tema della conciliazione di vita e lavoro, attraverso l’introduzione di strumenti e misure per agevolare i dipendenti nella gestione delle necessità individuali o familiari: oltre alla flessibilità oraria, sono stati implementati permessi per genitori per l’inserimento al nido dei figli, oltre che per le visite mediche.

Sono stati inoltre definiti percorsi specifici per i reinserimenti dopo una maternità o una lunga assenza ed è stato istituito un fondo per i permessi solidali. L’azienda si è resa anche disponibile ad agevolare i lavoratori nell’accesso al credito e si è impegnata ad avviare un tavolo condiviso con i sindacati per costruire insieme il progetto per la realizzazione di un asilo nido interaziendale. L’accordo prevede poi una serie di bonus e benefit per far fonte all’aumento del costo della vita:  flexible benefit, mensa aziendale, premi di assiduità e di risultato. Infine, l’azienda incentiva anche economicamente le iniziative volte alla tutela dell’ambiente: il contenimento degli scarti di produzione, l’efficienza produttiva e la minore emissione di CO2 mediante il ricorso al car-pooling si traducono così in maggiori benefici economici per tutti i dipendenti.

“L’accordo - spiega la referente della Femca Cisl Belluno Treviso Milena Cesca - racchiude una serie di elementi positivi e innovativi nella contrattazione di secondo livello del settore occhialeria: dalla sostenibilità ambientale alla commissione per la costituzione di un nido interaziendale, dai permessi aggiuntivi per l’inserimento al nido dei figli, visite mediche e per il diritto allo studio, fino ai percorsi accompagnati per il reinserimento dopo lunghe assenze dovute a malattia e maternità e alle agevolazioni per l’accesso al credito”.

Soddisfazione della Femca territoriale anche per le misure economiche contenute nell’accordo, che prevede l’incremento del contributo a carico azienda della previdenza integrativa al 3,5%, il più alto di tutto il settore, l’aumento del 20% del premio “assiduità”, il premio di risultato che potrebbe raggiungere mediamente 1.300 euro all’anno, ferma restando la variabilità dello stesso, incrementabile del 20% se convertito dal lavoratore in flexible benefit. Fra premi e iniziative di welfare, ciascun dipendente a fine anno avrà un beneficio medio superiore ai 2.400 euro. Per le organizzazioni sindacali firmatarie si tratta in conclusione di “un ottimo punto di partenza per inaugurare la contrattazione aziendale in una delle realtà più importanti del settore occhialeria che sembra destinata a crescere ancora”. L’azienda ha infatti annunciato l’intenzione di inserire 120 lavoratori entro la fine del 2022. 

Federica Baretti

( 31 ottobre 2022 )

Mostre

De Chirico a Bologna: barocco e neometafisico

De Chirico supera i limiti dello sguardo, della logica e della ragione perché l’arte possa diventare “immortale”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

La Pradella della Pala Oddi

Realizzata per l’altare della famiglia Oddi nella chiesa di San Francesco al Prato, tra il 1502 e il 1504, è una delle tre importanti commissioni che il giovane Raffaello, non ancora ventenne, riceve a Perugia

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Ennio Flaiano se n’è andato 50 anni fa, e il vuoto che lascia si allarga in maniera direttamente proporzionale all’inadeguatezza della congerie pseudoculturale che imperversa da allora. Peccato per chi è venuto dopo, che un Flaiano non l’ha più avuto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it