Martedì 25 gennaio 2022, ore 17:38

Quotidiano di informazione socio‑economica

Welfare

L'Oréal Italia: firmato il contratto integrativo

Genitorialità, conciliazione lavoro-famiglia, aumento del premio di partecipazione: sono alcuni dei pilastri sui quali poggia il nuovo contratto integrativo sottoscritto tra la società L’Oréal Italia e i sindacati di categoria Femca-Cisl, Filctem-Cgil, Uiltec-Uil. L’accordo, in vigore dal 1° dicembre scorso, ha validità per il triennio 2021-2023, e contiene molte soluzioni innovative soprattutto sul tema della promozione del welfare aziendale. Per quanto riguarda il supporto alla genitorialità, il contratto prevede l’aumento a 6 settimane di permesso retribuito per il padre o secondo genitore e l’incremento al 30% del contributo economico aziendale in caso di utilizzo dell’astensione facoltativa genitoriale.

Le parti, con l’accordo, hanno deciso che per il supporto ai dipendenti con familiari anziani sopra i 75 anni o non autosufficienti, ci sia la concessione del part-time di 6 ore su richiesta per un massimo di 3 anni e orario flessibile. L’azienda ha aumentato a tre giornate all’anno il permesso retribuito per malattia del bambino e conferma le iniziative su part time, orario flessibile e permessi per visite mediche. 
L’accordo, inoltre, prevede che l’azienda si prenda carico della quota dipendente per il fondo sanitario di categoria Faschim.

Ottime novità anche per i valori del Premio di Partecipazione: l’incremento previsto potrà arrivare fino a 3.200 euro lordi annui nel 2023 a fronte del raggiungimento degli obiettivi di business. Il contratto integrativo rafforza i “flexible benefit” per acquistare beni e servizi, e aumenta al 20% l’incremento del bonus nel caso in cui il lavoratore decida di convertire il premio di partecipazione. Il rafforzamento del welfare rientra nel programma internazionale “Share&Care”, lanciato nel 2013 per stabilire una base comune di protezione sociale in tutti i paesi in cui L’Oréal è presente. 

Soddisfatti i protagonisti dell’accordo: per L’Oréal Italia “i contenuti di questo nuovo accordo si posizionano fra le migliori pratiche a livello nazionale. Iniziative come il sostegno alla genitorialità e alla salute rafforzano ulteriormente le nostre politiche sull’equilibrio vita personale-lavorativa. L’attenzione per le nostre persone e la volontà di considerare le relazioni industriali come un laboratorio di innovazione sociale ci hanno aiutato a ottenere questi risultati”.

Positivo anche il giudizio dei sindacati: “L’Oréal si dimostra una realtà estremamente attenta alla persona, con innovazioni che la rendono un modello per tante altre aziende del settore”. “L’ ulteriore valore di questo accordo - dichiara Stefano Orrigoni della Femca-Cisl - è averlo potuto sviluppare e sottoscrivere solo con la concertazione, con il confronto, con la discussione, con le idee. Non è servito uno stato di agitazione e neanche uno sciopero o una mobilitazione, ma con le capacità di ambo le parti, grazie alla mediazione, si è arrivati a questo che ritengo un ottimo accordo, moderno e al passo con i tempi, sia nel metodo che nel merito”.

Vanni Petrelli

( 21 dicembre 2021 )

Mostre

Un sodalizio intellettuale e umano

Levi e Ragghianti. Un’amicizia fra pittura, politica e letteratura, una grande mostra a Lucca, Fondazione Ragghianti-Complesso Monumentale di San Micheletto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Paola Mastrocola e Luca Ricolfi parlano del loro libro Il danno scolastico. La scuola progressista come macchina della disuguaglianza

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Protagonisti del Novecento

Nel labirinto di Comisso

Il 21 gennaio 1969 si spegneva Giovanni Comisso, trevigiano, una delle voci più irripetibili della letteratura italiana novecentesca

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it