Giovedì 1 dicembre 2022, ore 9:01

Intese

Pelletteria: pronta la piattaforma per il rinnovo del contratto

Via libera all’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale di lavoro della pelletteria (pelli e succedanei e ombrelli e ombrelloni), presentata da Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil. Il contratto scadrà il 31 marzo 2023 e interessa circa 56mila lavoratori in oltre 5mila imprese. Il documento sarà ora valutato e votato dai lavoratori nelle assemblee che si terranno in tutta Italia fino al 31 gennaio 2023. La piattaforma sarà poi inviata alle controparti per iniziare la trattativa in tempi rapidi. Sula parte economica la richiesta di aumento complessiva è pari a 220 euro al 3° livello, una somma che - per i sindacati - consente il recupero del potere di acquisto da parte dei lavoratori. Inoltre si chiede di trasformare l’elemento di garanzia retributiva in elemento perequativo, innalzandolo a 400 euro annui per le aziende che non fanno contrattazione integrativa.

La parte normativa contiene richieste sul miglioramento in tema di diritti individuali, sulla conciliazione dei tempi di vita-lavoro, sulle tutele in caso di malattia. Cuore principale delle rivendicazioni, oltre alla parte salariale e all’aumento delle indennità di turno, è la richiesta di revisione totale dell’inquadramento contrattuale, con una proposta definita che va a riconoscere la professionalità dei lavoratori e la valorizzazione del capitale umano. I sindacati, infine, chiedono l’aumento dei contributi aziendali destinati a Previmoda (Fondo di previdenza complementare) e a Sanimoda (Fondo sanitario).

Il settore della pelletteria rappresenta in assoluto il segmento più importante del lusso all’interno del sistema moda in Italia. Il settore è in ottima salute e negli anni ha saputo mantenere la sua leadership nel mondo, grazie alla sua capacità di coniugare un costante rinnovamento strategico-organizzativo con una tradizionale sapienza artigiana e un forte contenuto di design. L’export della pelletteria italiana ha superato i livelli pre-Covid, mentre il fatturato totale, con oltre 10 miliardi di euro, rappresenta il 12,1% dell’intero settore della moda.

Sa. Ma.

( 17 novembre 2022 )

Mostre

De Chirico a Bologna: barocco e neometafisico

De Chirico supera i limiti dello sguardo, della logica e della ragione perché l’arte possa diventare “immortale”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

La Pradella della Pala Oddi

Realizzata per l’altare della famiglia Oddi nella chiesa di San Francesco al Prato, tra il 1502 e il 1504, è una delle tre importanti commissioni che il giovane Raffaello, non ancora ventenne, riceve a Perugia

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Ennio Flaiano se n’è andato 50 anni fa, e il vuoto che lascia si allarga in maniera direttamente proporzionale all’inadeguatezza della congerie pseudoculturale che imperversa da allora. Peccato per chi è venuto dopo, che un Flaiano non l’ha più avuto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it