Domenica 19 maggio 2024, ore 4:25

Lavoro

Stabilimenti termali: al via trattative per il rinnovo contratto

Al via le trattative per il rinnovo del contratto per il lavoro termale scaduto da quasi tre anni. Interessati circa 15mila addetti del comparto, prevalentemente stagionali, occupati negli oltre 350 stabilimenti termali italiani. I sindacati di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno presentato all’associazione imprenditoriale di settore Federterme le rispettive piattaforme sulla definizione del nuovo contratto. A cominciare da un nuovo slancio delle relazioni sindacali, Fisascat e Uiltucs chiedono espressamente specifici incontri sui diritti di informazione con al centro le prospettive di sviluppo e i problemi del termalismo e le questioni inerenti il rapporto tra termalismo e Servizio sanitario nazionale, oltre che la definizione di regole certe per l’esercizio della contrattazione e l’attivazione degli strumenti di rilevazione e monitoraggio delle dinamiche del settore e del suo andamento, tramite gli enti bilaterali. Tra i capitoli della piattaforma anche quello dedicato all’ampliamento e il rafforzamento della contrattazione di secondo livello, con particolare riferimento al confronto regionale, al quale demandare i temi del premio di risultato e delle erogazioni economiche, sevizio mensa, formazione professionale ed Ecm, progetti di conciliazione vita lavoro, indennità turni e nastri orari, salute e sicurezza, mercato del lavoro, organizzazione del lavoro e nuove qualifiche, welfare aziendale e clausola di salvaguardia per l’erogazione del salario di 2° livello in assenza di contrattazione decentrata. In primo piano anche i capitoli riferiti a mercato del lavoro, terziarizzazioni, formazione professionale, classificazione, stabilizzazione dell’occupazione. Sul welfare la richiesta di Cisl e Uil punta sul rafforzamento e sul consolidamento dell’Ente Bilaterale, sull’incremento del versamento mensile a carico delle aziende al fondo di Assistenza sanitaria integrativa e sulla maggiore diffusione del sistema di adesioni al fondo di previdenza complementare di settore FonTe. Fisascat e Uiltucs rimarcano poi la necessità di ricevere risposte concrete rispetto alle aspettative dei lavoratori del settore anche su altri temi, tra cui pari opportunità e politiche di genere, attraverso l’attivazione effettiva degli strumenti contrattuali per le pari opportunità un ulteriore periodo di aspettativa non retribuita di 12 mesi nei confronti dei lavoratori affetti da gravi e continuative patologie e la previsione di nuove tutele individuali riguardanti i congedi per unioni civili, la maternità e il lavoro di cura, l’assistenza dei figli con problemi di apprendimento e inserimento scolastico, la conciliazione tempi di vita e di lavoro. In merito al salario la richiesta verte su aumenti retributivi connessi alle dinamiche macroeconomiche, agli andamenti dei settori e dei tradizionali indici dei prezzi al consumo, tenendo conto degli incrementi salariali relativi alle altre categorie del lavoro privato. Il negoziato proseguirà il 7 giugno e 4 luglio. "Il comparto è colpito, ormai da anni, da una crisi senza precedenti, aggravata dal contesto pandemico - ha dichiarato il segretario nazionale della Fisascat Cisl, Diego Lorenzi - crediamo sia necessario definire soluzioni e regole contrattuali chiare ed esigibili per accompagnare l’auspicato rilancio e sviluppo del termalismo italiano come attività del benessere".
Ce.Au.

( 2 maggio 2023 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Copertina dedicata al saggio “Dio, la scienza, le prove. L’alba di una rivoluzione”, scritto da due studiosi, Michel-Yves Bolloré e Olivier Bonassies

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

La scomparsa di Alice Munro

Lo sguardo sulla provincia

Premio Nobel per la letteratura nel 2013 e subito dopo precipitata nell’avverarsi dell’incubo peggiore di chi scrive: la demenza senile

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Intervista

Le sfaccettature dello smart working

A colloquio con Francesco Maria Spanò, saggista ed esperto di tematiche di organizzazione e gestione delle risorse umane

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it