Giovedì 1 dicembre 2022, ore 6:53

Eventi

Annie Ernaux vince il Premio Nobel per la Letteratura

Ad Annie Ernaux il Premio Nobel per la Letteratura, questa la motivazione: “per il coraggio e l'acutezza clinica con cui svela le radici, gli allontanamenti e i vincoli collettivi della memoria personale.

Molti davano per favorito Michel Houllebecq, che però non ha convinto tutti con il suo ultimo romanzo.

Annie Ernaux nasce in Normandia, a Lillebonne nel 1940. Studia in una scuola cattolica privata, poi a diociotto anni inizia a viaggiare da sola prima in Francia e in seguito a Londra. Rientrata, si iscrive ala facoltà di Lettere dell'Università di Rouen e dopo la laurea inizia la sua carriera di insegnante. Nel frattempo si sposa e ha due figli. Poi divorzia.

Nel 1974, pubblica il suo primo libro, Les Armoires vides, (Gallimard), in cui parla dell'aborto.

Nel 1983 pubblica La Place, una storia che ripercorre la vita di suo padre, che vince il premio Renaudot.

Lascia l'insegnamento e dà alle stampe Les Années, che ottiene il Premio Marguerite Duras e il Premio François Mauriac. Oltre a questi, nel corso della sua carriera, ha ricevuto molti altri premi prestigiosi, tra cui il Premio Marguerite Yourcenar nel 2017.

Lontana da qualunque corrente tradizionale, rifiuta ogni catalogazione di genere. La sua opera spazia dall'autobiografia, alla sociologia, dalla prosa narrativa alla diaristica. Ed è proprio “la commistione fra letteratura e sociologia costituisce l'originalità di Annie Ernaux”.

 

( 6 ottobre 2022 )

Mostre

De Chirico a Bologna: barocco e neometafisico

De Chirico supera i limiti dello sguardo, della logica e della ragione perché l’arte possa diventare “immortale”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

La Pradella della Pala Oddi

Realizzata per l’altare della famiglia Oddi nella chiesa di San Francesco al Prato, tra il 1502 e il 1504, è una delle tre importanti commissioni che il giovane Raffaello, non ancora ventenne, riceve a Perugia

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Ennio Flaiano se n’è andato 50 anni fa, e il vuoto che lascia si allarga in maniera direttamente proporzionale all’inadeguatezza della congerie pseudoculturale che imperversa da allora. Peccato per chi è venuto dopo, che un Flaiano non l’ha più avuto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it