Domenica 14 agosto 2022, ore 11:24

Libri

L'epica di Raffaele Nigro

di ARMANDO LOSTAGLIO

È l’ultima fatica letteraria di Raffaele Nigro, Il cuoco dell’Imperatore edito da La Nave di Teseo, e cade a 35 anni dal premio Campiello che lo scrittore di Melfi si aggiudicò con il romanzo I fuochi del Basento. In questo arco temporale, Nigro ha dato alle stampe molti altri romanzi e saggi storici, articoli e riflessioni che vedono al centro il Meridione e la sua controversa storia. Allora come in questo romanzo, è la narrazione storica, epica e lirica che fa di Raffaele Nigro un autore originale nel panorama letterario nazionale e non solo. Nigro, in questo ultimo romanzo, ci apre un universo inedito su una personalità di ampio respiro europeo, di vedute lungimiranti: Federico II Hohenstaufen. La sua articolata e costante attività eleva ogni suo movimento ad estrema curiosità intellettuale, non disgiunta a mire imperiali e di assoluta imposizione delle proprie idee, certamente in contrasto con il corso storico di una epoca, il Duecento, fatta anche e soprattutto di superstizioni, di incessanti lotte fra potere papale e quello imperiale. Ma Nigro va anche oltre, mette in luce amori impossibili e matrimoni di convenienza, partendo da un servitore che dalla cucina vede il decorso della storia secondo una propria visione. A Nigro tuttavia, che da sempre indaga con ostinata propensione intellettuale il meridione nel cuore del Mediterraneo, interessa disegnare anche e soprattutto il profilo di un imperatore energicamente diverso da tanti regnanti del suo tempo, aperto come era alla conoscenza di arti e natura, di popoli e di regine, troppo avanti rispetto al suo tempo.

L’epica di Nigro ci conduce nel 1208, siamo a Melfi la città dove Federico II emanò le Costituzioni dette anche Liber Augustalis ( 1231). Guaimaro delle Campane assiste all’uccisione di due carbonai ebrei. Preso dal panico, anziché aiutare i due feriti si dà alla fuga.

Grazie alle sue conoscenze mediche e alle doti nell’arte culinaria, verrà scelto come cuoco ufficiale del giovane re di Sicilia e di Germania e come figura addetta alla salvaguardia della sua salute. Entrerà quindi in un mondo di letterati, di giuristi, scienziati e filosofi di cui Federico si circondava e ne era mecenate. Unna narrazione avvincente non senza ironia e pathos.

( 28 giugno 2022 )

Libri

Gioia del palato... e non solo

Il cibo non è soltanto gioia del palato, ma espediente per ricordare, collocare, identificare: i sapori in determinati contesti contribuiscono a rafforzare immagini, fisiche o mentali

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il rovescio della medaglia della nuova ondata di ossigeno che risolleva il nostro turismo ha la faccia degli italiani per i quali le ferie resteranno un miraggio

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Protagonisti del Novecento

Marilyn nella Guerra Fredda

Tutta la carriera di Marilyn Monroe, si consumò nella fase più acuta della Guerra Fredda. Nel 1954, era a Seul, per intrattenere i Marines che combattevano in Corea

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it