Giovedì 1 dicembre 2022, ore 8:30

Magazine

Via Po Cultura

Due settimane fa il DART, “Double Asteroid Redirection Test”, ha impattato contro l’asteroide Dimorphos, dal diametro di 160 metri, deviandolo dall’orbita ed evitando il rischio che in futuro cadesse sulla Terra. Su “Nature” e “Science” sono apparsi degli studi accurati intorno al rischio effettivo che meteoriti dal diametro superiore a dieci metri possano cadere sulla superficie planetaria, provocando danni di rilievo. È successo il 15 febbraio 2013 a Chelyabinsk, negli Urali. L’impatto conquistò i media e, prevedibilmente, ricordò l’esplosione di Tunguska nel 1908, la cui origine viene attribuita alla collisione con un gigantesco corpo astrale. Negli Stati Uniti e in Giappone, da anni si sono costituiti dei gruppi di opinione che avvertono del pericolo rappresentato da cosiddetto “Pianeta X”. Naturalmente, tutti i numerosi sistemi di avvistamento nello spazio resi disponibili dalle attuali tecnologie escludono ogni possibilità del genere. Comunque, l’ipotesi di un bombardamento dallo spazio è oggetto di discussioni scientifiche prive di ogni deriva nel sensazionalismo che piace ai catastrofisti. Carl Sagan ammetteva nel suo libro "Il mondo infestato di demoni" «Noi viviamo in un’epoca in cui è stato accertato un reale rischio statistico a lungo termine di impatto con un asteroide»

( 7 ottobre 2022 )

Mostre

De Chirico a Bologna: barocco e neometafisico

De Chirico supera i limiti dello sguardo, della logica e della ragione perché l’arte possa diventare “immortale”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

La Pradella della Pala Oddi

Realizzata per l’altare della famiglia Oddi nella chiesa di San Francesco al Prato, tra il 1502 e il 1504, è una delle tre importanti commissioni che il giovane Raffaello, non ancora ventenne, riceve a Perugia

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Ennio Flaiano se n’è andato 50 anni fa, e il vuoto che lascia si allarga in maniera direttamente proporzionale all’inadeguatezza della congerie pseudoculturale che imperversa da allora. Peccato per chi è venuto dopo, che un Flaiano non l’ha più avuto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it