Mercoledì 12 giugno 2024, ore 18:03

Magazine

Via Po Cultura

Pierre-Auguste Renoir (1841-1919) è famoso soprattutto per essere stato uno dei massimi esponenti dell’Impressionismo, anche se questa fase della sua carriera fu in realtà piuttosto breve. E non certo la più rilevante. Da qui scaturisce l'idea di una Mostra “rivelatrice”: Renoir. L’alba di un nuovo classicismo, curata da Paolo Bolpagni, a Palazzo Roverella di Rovigo, visitabile sino al prossimo 25 giugno, per rimuovere si spera definitivamente due concetti del tutto errati. Il primo è che Pierre-Auguste Renoir (Limoges 1841-Cagnes-sur-Mer 1919) sia stato uno dei massimi esponenti dell’Impressionismo. O meglio: che sia stato solo quello. Certo, è vero che all’inizio del suo percorso creativo fu tra i fondatori di quella corrente artistica, ma è anche vero che ben presto se ne allontanò per seguire una strada tutta sua. Il secondo che quella strada, diretta com’era verso un passato classico, fosse il viale del tramonto di un artista che non aveva più niente da dire. Le opere di questa mostra, dimostrano invece che quella strada andava indietro solo in apparenza, mentre in realtà conduceva in avanti

( 19 maggio 2023 )

Mostre

Giuseppe Mazzini e Silvestro Lega, vite del Risorgimento

Una mostra al Vittoriano accosta queste figure eccezionali del nostro Ottocento

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Cercare la vita in maniera vorace

È variegata l’umanità raccontata da Di Consoli, tanti i personaggi che fanno da sfondo a questi suoi racconti poetici, molti incontrati di notte

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Giacomo Matteotti

A cento anni dall'assassinio

Intervista a Mimmo Franzinelli, storico del fascismo in libreria con un nuovo saggio

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it