Sabato 2 luglio 2022, ore 9:54

Breaking News

Economia

In Piemonte l’industria va avanti a piccoli passi

Nonostante l’incertezza e le difficoltà che i conflitti internazionali stanno determinando nell’economia, il clima di fiducia delle imprese manifatturiere piemontesi rimane positivo per il secondo trimestre 2022. La variazione tendenziale della produzione industriale - secondo l'Indagine congiunturale sull'industria manifatturiera di Unioncamere Piemonte - si attesta al +5,2%, in linea con il primo trimestre 2021 (+5%), ovviamente migliore rispetto allo stesso periodo del 2020 (5,7%), ma anche superiore al risultato dei primi tre mesi del 2019 (-0,4%). “Le performance del Piemonte - commenta il presidente di Unioncamere Piemonte, Gian Paolo Coscia - sono positive, ma in rallentamento. Tutte le province e tutti i settori produttivi mettono a segno risultati positivi. Sono però molte le incertezze sul tavolo: la guerra in Ucraina, il deprezzamento dell’euro sul dollaro, l’aumento del costo delle materie prime e l’inflazione. Le prospettive sono caratterizzate da elevati rischi al ribasso quali una flessione del commercio internazionale e l'aumento dei tassi di interesse”.
La performance positiva mostrata a livello complessivo regionale nel I trimestre 2022 nasce da trend di crescita segnati in tutte le realtà provinciali.
Biella registra la crescita più elevata (+8,0%), risultato imputabile alla ripresa della produzione delle industrie del tessile e abbigliamento. Nel Verbano Cusio Ossola il rilancio produttivo si attesta al +7,1%, grazie alla filiera tessile e alla metalmeccanica. Quest’ultimo settore sostiene anche l’aumento della produzione di Novara (+6,6%).
Torino, grazie alla dinamica positiva evidenziata dai mezzi di trasporto, segna un +5,2% rispetto all’analogo periodo del 2021. Alessandria chiude il I trimestre 2022 con una variazione tendenziale positiva del 4,6%, sostenuta dal comparto chimico e da quello alimentare. Anche Asti, grazie alle bevande e alla metalmeccanica, manifesta un risultato positivo (+3,8%), seguita a breve distanza da Cuneo (+3,7%). L’aumento meno intenso nel periodo in esame appartiene a Vercelli (+3,5%).
Per le aziende manifatturiere piemontesi il principale problema determinato dalla guerra Russia-Ucraina è stato l'aumento del costo delle materie prime, seguito dalla crescita del costo dell’energia. Poco meno di un'impresa su due ha riscontrato anche difficoltà di approvvigionamento delle materie prime; decisamente meno rilevante invece l'impatto sull’export. 
Tra le azioni che le aziende stanno pensando di intraprendere per far fronte a queste difficoltà le più diffuse sono la revisione dei prezzi di vendita e la ricerca di mercati di approvvigionamento alternativi. 
Il fatturato totale delle imprese piemontesi registra una crescita dell'11,3% e la componente estera ha mostrato un aumento ancora più sostenuto (+15,9%). 
Il buon andamento dell'attività produttiva delle imprese piemontesi è confermato anche dal grado di utilizzo degli impianti (71,5%) che si attesta sui livelli pre-pandemia, riconquistati già a fine 2021. 
Per il segretario generale della Cisl Piemonte Alessio Ferraris: “L’indagine trimestrale di Unioncamere fotografa un Piemonte in discreta salute anche se il ritmo di crescita della produzione industriale fa registrare un rallentamento, passando da una media di +10,3% del 2021 al +5,2% dei primi tre mesi del 2022. Nonostante l’incertezza determinata dal conflitto in Ucraina, sono per fortuna lontani i periodi bui della pandemia”. 
Rocco Zagaria 
 

( 22 giugno 2022 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Mescolando la ragione e il sentimento La Capria nella sua opera ha narrato una cosmogonia della vita quotidiana, fondata sull’uso del senso comune, e dominata dalla costante presenza del mare

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

L'epica di Raffaele Nigro

 Il cuoco dell’Imperatore edito da La Nave di Teseo, cade a 35 anni dal premio Campiello che lo scrittore di Melfi si aggiudicò nel 1987

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Addio a Raffaele La Capria

Lo stupore della bellezza

"La bellezza ha in sé un valore morale oltre che estetico, che è un bene per lo stupore e la meraviglia che suscita in noi"

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it