Lunedì 6 dicembre 2021, ore 15:45

Quotidiano di informazione socio‑economica

Welfare 

Un impegno intergenerazionale 

Una grande assemblea unitaria per chiedere al Governo provvedimenti, oramai non più differibili, a favore dei pensionati e dei più vulnerabili. È quella che i sindacati dei pensionati Spi, Fnp e Uilp hanno organizzato mercoledì a Roma, all’Auditorium Parco della Musica, e alla quale hanno partecipato anche i segretari generali di Cgil, Cisl, Uil, Landini, Sbarra e Bombardieri.
L’Assemblea, che si è aperta all’indomani dell’incontro col premier Draghi nel corso del quale è stato deciso di avviare un tavolo per la riforma della Legge Fornero, è stata aperta da Patrizia Volponi, segretario nazionale Cisl Pensionati, la quale ha riaffermato le ragioni della piattaforma sindacale unitaria.
“Cgil, Cisl, Uil, con il loro impegno – ha affermato Volponi - hanno apportato numerosi miglioramenti alla Legge di Bilancio 2022, ma non siamo ancora soddisfatti. La manovra presentata dal presidente Draghi continua ad ignorare che il nostro Paese vive ancora una situazione di ‘stagnazione’, con un’occupazione debole e frammentata e con famiglie ed anziani che vivono in condizioni che negano i principi dello Stato sociale. C’è bisogno – ha sottolineato il segretario nazionale - di un dialogo per riportare l’attenzione su alcuni aspetti unitari irrinunciabili sui quali chiediamo al Governo un confronto vero: pensioni; sanità e legge sulla non autosufficienza; riforma del fisco; nuovi ammortizzatori sociali.”
Nel corso della manifestazione, è stata ribadita la richiesta fatta più volte al Governo di una riforma della previdenza, con nuove flessibilità in uscita per correggere le iniquità e rigidità della Legge Fornero, riconoscendo il diritto di lavoratori e lavoratrici di scegliere quando uscire dal mondo del lavoro, a partire dai 62 anni di età o dai 41 anni di contribuzione a prescindere dall’età. Necessario, al contempo, anche il contrasto al processo di erosione del potere d’acquisto delle pensioni, con la reintroduzione del meccanismo di rivalutazione secondo il sistema degli scaglioni di reddito, di carattere progressivo e quindi più equo per tutti i pensionati, così come risulta fondamentale intervenire sui redditi più bassi, attraverso l’ampliamento della platea dei beneficiari della 14esima mensilità. Importante poi è stato il passaggio rivolto a chi, in questi mesi, ha attaccato il sindacato, accusandolo di fare battaglie per difendere i già tutelati, disinteressandosi dei giovani: l’impegno di Cgil, Cisl, Uil è sempre stato un impegno intergenerazionale, perché accanto agli interventi a favore dei pensionati, nella piattaforma unitaria si chiedono anche misure per aiutare i giovani, come la pensione contributiva di garanzia, legata agli anni di contribuzione e all’età in uscita, e il rilancio della previdenza complementare.
“Le pensioni non sono una regalia o un privilegio, ma un diritto della persona dopo un’intensa vita lavorativa, e vanno difese ad ogni costo”: così il leader Cisl Sbarra, che nel suo intervento ha voluto sottolineare la necessità di rivalutare il ruolo degli anziani, il cui impegno ha fatto grande questo Paese. “Al Governo – ha ribadito Sbarra - chiediamo di rilanciare un dialogo per portare avanti un lavoro che impegni tutti alla coesione sociale, per costruire nuove reti di protezione per le fasce più emarginate e per fare in modo che nessuno rischi di cadere nella trappola della povertà: ciò che invochiamo è una vera stagione della responsabilità, con un forte protagonismo del mondo del lavoro e dei nostri pensionati, vero ammortizzatore sociale del nostro Paese”.
Anna Taverniti

( 17 novembre 2021 )

Mostre

Tania Bruguera: l’arte al servizio del sociale

Una delle artiste più influenti del nuovo secolo approda a Milano presso il PAC con la mostra “La verità anche a scapito del mondo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Artemisia dipinse quattro volte Giuditta, l'eroina biblica che nel 590 a. C salva il popolo ebraico dall’assedio dell’esercito assiro guidato da Oloferne

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Filosofia

Gadamer: il carattere pubblico del vero

In Verità e metodo (1960), è espressa sin dall’incipit la necessità di una non assolutizzazione del valore di verità della conoscenza tecnico-scientifica. Nel contempo avviene il recupero del valore di verità delle scienze dello spirito

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it