Sabato 15 giugno 2024, ore 16:46

Attualità

La crescita del prossimo decennio passa per l’occupazione femminile

Possibili spiragli per una crescita superiore alla ultime previsioni, pur di poco, con un’occupazione che tiene ma che necessita interventi soprattutto sul fronte di formazione e competenze e su quello degli incentivi al lavoro femminile. 
A disegnare lo scenario è il rapporto dell'Osservatorio Terziario e lavoro, realizzato da Confcommercio. Il report conferma la stima del Pil 2024 a +0,9% ma parla di “una previsione cauta” e di possibili “condizioni per superare tranquillamente l'1%”.
Secondo l’indagine, si conferma una doppia velocità tra i settori: va male l'industria, mentre crescono costantemente i servizi. Ed è proprio il terziario che traina gran parte dell'occupazione sfondando quota 50% del totale degli occupati. 
Tra il 1995 e il 2023 si registra un aumento di quasi 3,5 milioni di lavoratori nel comparto, passando da 9,1 milioni a 12,6 milioni (salendo così dal 40,3% al 50,5% del totale).
Resta, come detto, il problema del mismatch tra domanda e offerta di lavoro.
“Nel nostro Paese - sottolinea il presidente di Confcommercio, Carlo Sangalli - l'occupazione cresce grazie al terziario di mercato, cioè commercio, turismo, servizi, trasporti. Settori che, complessivamente, garantiscono oltre il 50% del totale degli occupati. Tuttavia mancano 170mila lavoratori, soprattutto nel comparto turistico, per mancanza di competenze specifiche”. Per questo, il presidente della confederazione torna a chiedere interventi sulle politiche attive del lavoro e “più formazione per facilitare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro”.
Sul fronte del mercato del lavoro, secondo lo studio di Confcommercio “l’incremento della partecipazione delle donne al mondo del lavoro costituisce la principale, se non l'unica, possibilità di crescita dell'Italia nel prossimo decennio”.
Il mercato cresce ma non uniformemente e su giovani e donne restiamo indietro, in particolare al Sud, pur in una fase positivo. Sul fronte dell'occupazione, l'Osservatorio sottolinea che tra giugno 2019 e giugno 2023 nel complesso si registrano 2,6 milioni di lavoratori in più, di cui il 77,9% appartiene al terziario di mercato (2 milioni). La crescita si compone per l'87% di lavoratori dipendenti e per il 13% di lavoratori indipendenti; il 98,5% e il 75% rispettivamente degli indipendenti e dei dipendenti appartiene al terziario.
Ilaria Storti

( 10 giugno 2024 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

L'800 Lombardo, da Hayez a Previati in mostra a Monza Orangerie-Villa Reale e Musei Civici

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Giuseppe Mazzini e Silvestro Lega, vite del Risorgimento

Una mostra al Vittoriano accosta queste figure eccezionali del nostro Ottocento

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Cercare la vita in maniera vorace

È variegata l’umanità raccontata da Di Consoli, tanti i personaggi che fanno da sfondo a questi suoi racconti poetici, molti incontrati di notte

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it