Venerdì 1 luglio 2022, ore 22:50

Breaking News

Politica 

Governo, il momento delle mediazioni 

Ancora alta tensione nella maggioranza. Il nodo balneari tiene ferma la riforma della concorrenza, necessaria sulla strada del Pnrr e dunque decisiva per sbloccare la nuova tranche del Next Generation Eu che il nostro Paese attende da Bruxelles. Sulle concessioni balneari, su cui sembra essersi arenata la riforma della concorrenza, Palazzo Chigi sta trattando direttamente coi partiti: obiettivo resta l’avvio della discussione in Aula del Senato già in settimana. Anche perché la partita sembra legata a doppio filo con la legge delega sul fisco, che a sua volta rischia di restare ferma al palo:. Dopo l’intesa sul catasto col centrodestra per mesi sulle barricate, Palazzo Chigi confida ora in un atto di responsabilità, vale a dire che non sia annacquato uno dei capitoli più annosi, quello che ha introdotto - dopo anni di braccio di ferro - lo sblocco delle gare per le concessioni balneari a partire dal 2024, con alcuni meccanismi di premialità per i precedenti titolari e il freno al caro-ombrelloni. Lo stallo sulla concorrenza, in sintesi, potrebbe condurre con sé un rallentamento della riforma del fisco. Draghi ha incontrato il leader della Lega Salvini. Mentre con i 5 Stelle il confronto-scontro si concentra sulle armi da inviare in Ucraina: giovedì l’informativa del premier in Parlamento per fare il punto sul conflitto e sulla risposta dell’Italia e dell’Europa.
Intanto faticoso passaggio finale del Dl Taglia prezzi alla Camera, dove è più volte mancato il numero legale sul voto di costituzionalità chiesto da Fratelli d’Italia. Tra le novità del provvedimento: l’aumento della produzione di energia elettrica da biogas; il rafforzamento delle sanzioni in merito alla trasparenza dei prezzi sul gas. E ancora: la rateizzazione delle bollette di energia elettrica e di gas naturale per le famiglie che non hanno pagato le fatture dal primo gennaio di quest’anno si estende dalla fine di aprile alla fine di giugno. C’è poi la stretta sui bonus edilizi: dal 1° luglio 2023 per beneficiare dei bonus edilizi per lavori sopra i 516 mila euro bisognerà rivolgersi ad imprese che hanno la certificazione Soa, fino ad oggi necessaria alle aziende per poter partecipare ad appalti pubblici. L’obbligo di richiedere la Soa scatterà dal 1° gennaio prossimo, perché da quella data le imprese dovranno dimostrare di aver fatto almeno richiesta agli enti certificatori. Secondo i dati di Confartigianato, l’80% delle piccole imprese è sprovvisto della qualifica. Nel decreto entra anche il rimborso di 100 euro pro-capite al giorno destinato ai Comuni che accolgono minori non accompagnati provenienti dall’Ucraina. Il provvedimento prevede uno stanziamento totale di circa 58 milioni di euro.
Interventi necessari per fare fronte all’emergenza. Ma per ricostruire il Paese la sfida è quella di un grande patto sociale tra governo, parti sociali che metta al centro la crescita, gli investimenti pubblici e privati. Intanto il sindacato ribadisce le proprie richieste sulla riforma della previdenza: flessibilità di uscita dal mercato del lavoro verso la pensione dai 62 anni, una pensione di garanzia per i giovani, Ape sociale strutturale, incentivi per adesione alla previdenza complementare. Il leader della Cisl Sbarra sottolinea che la riforma Fornero ”ha alzato un muro di rigidità per quanto riguarda l'accesso alla pensione” e che ha portato risparmi in 10 anni che si stimano in 117 miliardi. Quota 100 ”è stata una misura importante ma insufficiente. A fronte di un milione di uscite che si pensava di avere hanno aderito non più di 400 mila persone. La combinazione di età e contributi (62 anni di età e 38 di contributi) ha agevolato i lavoratori del pubblico impiego e delle grandi aziende del privato ma ha penalizzato le aree meridionali. Ora va ripensato il sistema pensionistico per definire misure più eque, più stabili, più sostenibili”. In particolare Sbarra ha ribadito la necessità di introdurre una pensione contributiva di garanzia per i giovani, ”intrappolati tra il contributivo puro e carriere atipiche. Vanno riconosciuti anche i periodi di formazione e le fasi di transizione”.
Giampiero Guadagni

( 16 maggio 2022 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Mescolando la ragione e il sentimento La Capria nella sua opera ha narrato una cosmogonia della vita quotidiana, fondata sull’uso del senso comune, e dominata dalla costante presenza del mare

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

L'epica di Raffaele Nigro

 Il cuoco dell’Imperatore edito da La Nave di Teseo, cade a 35 anni dal premio Campiello che lo scrittore di Melfi si aggiudicò nel 1987

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Addio a Raffaele La Capria

Lo stupore della bellezza

"La bellezza ha in sé un valore morale oltre che estetico, che è un bene per lo stupore e la meraviglia che suscita in noi"

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it