Martedì 28 maggio 2024, ore 13:08

Pubblico impiego

P.A., ministro Madia: apertura del tavolo contrattuale entro giugno

Il ministro per la PA Marianna Madia ha "invitato il presidente dell'Aran a convocare le parti e a dare formalmente inizio alla sessione contrattuale" per gli statali dopo 8 anni di stop. L'esponente del governo ha spiegato che 'l'incontro con i comitati di settore" sull'atto di indirizzo per lo sblocco dei contratti "è stato positivo" e l'apertura del tavolo avverrà "entro giugno.

Intanto, fa sapere l’Istat, nella Pubblica amministrazione si contano quasi mezzo milione di precari su un totale di lavoratori che sfiora i 3,5 milioni. È quanto emerge dai primi risultati del censimento permanente dell’Istat sulle istituzioni pubbliche. "Al 31 dicembre 2015 sono attive 12.874 istituzioni pubbliche che impiegano 3.305.313 lavoratori dipendenti, di cui 293.804 a tempo determinato, pari all’8,4%, e 173.558 non dipendenti (collaboratori, altri atipici e lavoratori temporanei) - spiega l’Istat". Quindi in tutto tra contratti a termine ed atipici nella P.a. ci sono 467.362 lavoratori precari.

 

 

La ministra della P.A, Marianna Madia, ha annunciato, via Twitter, di avere firmato la direttiva sul lavoro agile, "frutto di un lavoro comune con la sottosegretaria Boschi e il ministro Costa". Sul sito del ministero della P.A, si ricorda che "entro 3 anni, in ogni amministrazione, fino al 10% dei lavoratori pubblici che lo richiede si potrà avvalere delle nuove modalità di lavoro agile, mantenendo inalterate le opportunità di crescita e di carriera". "Il lavoro agile - scrive Madia - è uno strumento importante di conciliazione vita-lavoro, ma non solo questo: è un’innovazione potente dell’organizzazione del lavoro che mette al centro la tecnologia. È una grande scommessa per cambiare la Pubblica Amministrazione nell’ottica della qualità dei servizi resi al cittadino e nella logica dei risultati". Il raggiungimento degli obiettivi, sottolinea la ministra, "grazie ai nuovi sistemi di valutazione delle performance nella PA" sarà monitorato e connesso "al potenziamento tangibile dei servizi". Nel nuovo contratto del pubblico impiego "per patologie gravi saranno riconosciute le giornate post terapia, oggi escluse. Nessuna stretta, più diritti". Lo precisa la ministra della Pubblica Amministrazione, Marianna Madia, in un tweet sulla direttiva per i rinnovi, intervenendo su alcune notizie riportate dalla stampa. Oggi infatti non contano ai fini del calcolo dei giorni di malattia, ovvero del cosiddetto "comporto" e delle conseguenti decurtazioni economiche, i giorni di ricovero ospedaliero, di day-hospital e svolgimento delle terapie stesse. Una regola che non si estende attualmente ai giorni seguenti, anche se determinano incapacità lavorativa. Ecco perchè si dà mandato all’Aran per includere anche i giorni di assenza collegati alle terapie salvavita, all’interno di un tetto massimo di giornate di assenza (a cui circoscrivere la disciplina di maggior favore).

 

( 14 giugno 2017 )

La Biblioteca Ambrosiana

Uno scrigno prezioso

Oggi conta circa un milione di volumi a stampa, soprattutto di fondo antico (incunaboli e cinquecentine), e trentacinquemila manoscritti

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il passato remoto è il tempo ideale della narrazione e non a caso nelle coniugazioni verbali greche e latine veniva chiamato “perfetto”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

L’uomo giusto al momento sbagliato

La storia di Vincenzo Tiberio, il medico italiano che primo fra tutti, nel 1895, quindi 34 anni prima di Alexander Fleming, scoprì l’impor tanza di alcune muffe e sperimentò il loro potere antibiotico

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it