Lunedì 17 giugno 2019, ore 23:48

Quotidiano di informazione socio‑economica

Trump

Commercio mondiale

Rapporto Usa: import auto minaccia sicurezza nazionale. Trump pronto ad alzare i dazi

La Ue è preoccupata. Un portavoce della Commissione ha già fatto sapere che, se gli americani riapriranno il capitolo delle tariffe, l’Europa è pronta a rispondere con misure altrettanto penalizzanti per i prodotti americani

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Usa, schiaffo Gm a Trump: al via 4.250 licenziamenti

LANSING, MI, - JULY 26:  General Motors' workers assemble a 2013 Cadillac ATS on the assembly line at the General Motors Lansing Grand River Assembly Plant July 26, 2012 in Lansing, Michigan. The first 2013 Cadillac ATS available for retail sale rolled off the assembly line today at the plant.  (Photo by Bill Pugliano/Getty Images)

I tagli, che coinvolgono 5 stabilimenti Usa a rischio chiusura, sono scattati proprio alla vigilia del discorso sullo stato dell'Unione

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Usa

Midterm, l’onda lunga si ferma al Wisconsin

Le elezioni di medio termine consegnano agli americani un Congresso profondamente diviso, specchio di un Paese provato da due anni di politica urlata, fondata sulla guerra al nemico interno. Ma l’Afl-Cio esulta per la sconfitta dell'avversario storico dei sindacati, il repubblicano Scott Walker

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Usa al voto

Midterm, il primo vero referendum su Trump

Con il voto di domani si chiude una campagna elettorale tutta giocata sui cavalli di battaglia dell'inquilino della Casa Bianca: dai dazi alla ridefinizione dell'accordo commerciale con Messico e Canada, per finire con la lotta all'immigrazione clandestina

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commercio mondiale

Dazi Usa, primi contraccolpi che allarmano Fed e imprese

Usa e Ue hanno raggiunto un accordo "di principio" per una tregua sulle barriere tariffarie, dopo le crescenti tensioni commerciali degli ultimi mesi. Obiettivo è ”zero tariffe” sui beni industriali, eccetto le auto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Dazi, Trump alza ancora il tiro contro la Cina

Le barriere tariffarie potrebbero essere aumentate dal 10 al 25% su altri 200 miliardi di prodotti importati. Allarme dei sindacati americani. Trumka (Afl-Cio): era giusto spare un colpo, ma non si può continuare a cannoneggiare

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Diritti umani, addio Usa a Consiglio Onu

severo il giudizio di Cathy Feingold, responsabile internazionale della confederazione dei sindacati americani mentre non si arresta l'ondata di indignazione contro la decisione di separare i figli dai genitori migranti

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Fallite trattative Usa-Ue. Da domani scattano i dazi

Ad anticiparlo oggi è stato il Wall Street Journal. Lo scorso marzo, Trump aveva annunciato tariffe del 25% sull'acciaio importato negli Usa e del 10% sull'alluminio per motivi di sicurezza nazionale

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Dopo l’uscita degli Usa, allarme per le imprese europee in Iran

Marcegaglia (Business Europe): abbiamo bisogno di chiarezza giuridica e contiamo sul sostegno delle istituzioni dell'Ue e dei governi degli Stati membri per aiutare le aziende ad affrontare l'attuale incertezza giuridica e le sue conseguenze negative

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Global

Nafta, il rischio di una nuova intesa a danno dei lavoratori

Sul tavolo la richiesta degli Usa (sotto la minaccia di Trump di uscire dall’accordo) di avere assicurata una certa quantità di produzione automatica nelle aree ad alto salario

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it