Domenica 18 aprile 2021, ore 6:45

Quotidiano di informazione socio‑economica

Il caso

Alitalia, Atlantia frena sul piano a pochi giorni da scadenza per le offerte

A pochi giorni dal 15 ottobre, data fissata dal Mise per presentare le offerte vincolanti dei soci per l’acquisizione di Alitalia, non è ancora detta l’ultima parola. Una lettera di Atlantia al governo, inviata giovedì, potrebbe far cambiare lo scenario e non in positivo. La holding dei Benetton, infatti, ha sollevato dubbi sul piano di rilancio di Alitalia cosa che ha provocato irritazione e sconcerto del governo che si è riunito con i ministri competenti per affrontare la vicenda. Atlantia ha chiesto a Patuanelli profonde modifiche al piano sottolineando che così ci sarebbe solo un salvataggio di breve periodo e non un vero rilancio dell'ex compagnia di bandiera. "Se fosse confermato sarebbe molto grave e ci porterebbe indietro di sei mesi, se non fosse che da allora la cassa si è ridotta ulteriormente". Così Salvatore Pellecchia, leader Fit-Cisl. "Siamo alle battute finali e serve un atto di responsabilità di tutte le parti interessate - prosegue Pellecchia. Il ministro dello Sviluppo che gestisce il dossier ci dovrebbe convocare per aggiornarci sull'evolvere della situazione. Questi "colpi di scena" influiscono negativamente sul buon clima organizzativo che i Commissari sono riusciti a determinare con il loro operato". Il leader della Fit-Cisl ricorda che in gioco c'è il futuro "di 11.400 lavoratrici e lavoratori, più l'indotto, di una compagnia aerea che è commissariata da due anni". Per cui, conclude, "ulteriori ritardi nel rilancio determinerebbero danni irreversibili".

"Il rilancio di Alitalia è un banco di prova importante del Governo. Ma anche i futuri azionisti devono dimostrare senso di responsabilità e coerenza. In gioco ci sono migliaia di posti di lavoro e gli interessi del paese". Lo scrive su twitter la segretaria generale della Cisl, Annamaria Furlan.

( 4 ottobre 2019 )

Filosofia

Le vacanze di Cioran

La completa inettitudine dell’uomo Cioran alla vita normale, il suo sentirsi inadeguato ad ogni cosa, il suo essere preda della noia, il suo subitaneo essere stanco di tutto

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

La solidarietà si esprime pure nei gesti quotidiani, come il rispetto delle regole, il sostegno ai tanti che vivono in solitudine questa necessaria reclusione

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Filosofia

L’infinito etico di Lévinas

Compie cinquant’anni Totalità e infinito del filosofo lituano-francese che ha ripensato l’etica del Novecento a partire dal fuori, dal volto dell’altro

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it