Martedì 21 settembre 2021, ore 19:25

Quotidiano di informazione socio‑economica

Trasporto aereo

Alitalia-Ita: ultime ore per chiudere la trattativa

Sta per scattare l’ora decisiva per la trattativa Alitalia-Ita, entro le 17 di domani, dopo le 48 ore ottenute dai sindacati per valutare le modalità di assunzione del personale della nuova compagnia aerea che  ribadisce la volontà di partire con 2.800 persone. I  sindacati, invece, chiedono garanzie sul riassorbimento del restante personale dell'Alitalia in amministrazione straordinaria. Oggi un gruppo di assistenti di terra, hostess e steward, tecnici e altro personale, si sono fermati per 4 ore in segno di protesta contro il piano Ita.  "Non conosciamo il nostro destino - spiegano i lavoratori - non sappiamo cosa sarà di noi, tanti sono monoreddito. Molte donne sono sole con figli, ci sono padri di famiglia, nessuno ci ascolta". 
 L'azienda, ricordano in una nota le associazioni professionali di piloti e assitenti di volo, ha riferito che la trattativa "dovrà improrogabilmente terminare entro le 17 di oggi". Anpac, Anpav e Anp aggiungono però che le posizioni "sono ancora distanti", affermando la loro disponibilità ad una trattativa a oltranza "con l'obiettivo di ridurre la distanza tra le parti e giungere a soluzioni condivisibili e rispettose delle professionalità del personale navigante coinvolto".
La sensazione è che si attenda un intervento da parte del Governo, azionista al 100% della nuova compagnia aerea. I sindacati infatti chiedono garanzie sull'estenzione della cassa integrazione per l'intero arco del Piano industriale, cioè fino al 2025 per poter programmare in maniera non traumatica il riassorbimento graduale dei circa 10.500 attualmente impiegati nell'Alitalia in amministrazione straordinaria. Al momento il termine della cassa integrazione è previsto per  il 22 settembre. Alitalia ha fatto richiesta di estensione per un altro anno che però è ancora insufficiente per coprire l'intero arco di Piano di Ita, sul quale pesa anche l'incognita delle revisioni al ribasso del traffico passeggeri da parte della Iata per il 2022.
I sindacati sono allarmati anche perché Ita vuole restare fuori da Assaereo per non essere vincolata ai contratti nazionali di lavoro del settore. Il presidente esecutivo Alfredo Altavilla proviene dalla Fiat, che Marchionne fece uscire da Confindustria per lo stesso motivo. 
Altavilla ha comunicato ai sindacati la sua intenzione di proseguire con un regolamento aziendale o con un contratto collettivo aziendale.
Ieri i sindacati hanno inviato altre due lettere: una a Ita e per conoscenza al Governo in cui si ribadiscono tutte le perplessità sul Piano industriale che "va incrementato" e l'altra alle forze politiche e in particolare a tutti i candidati sindaci per Roma, per evidenziare "le pesanti ricadute sul territorio" derivanti dall'operazione.
Da Alfredo Altavilla è arrivata una comunicazione che non lascia spazio ad interpretazione: "La procedura in corso - scrive ai sindacati - sarà da intendersi definitivamente conclusa con mancato accordo se  non dovesse essere raggiunta un'intesa sull'accordo di procedura e sui fondamentali dei trattamenti collettivi applicabili al personale Ita". 

Cecilia Augella

( 7 settembre 2021 )

Protagonisti del Novecento

L’amata Creta di Theodorakis

Con Theodorakis una grande pagina della storia della musica greca si chiude per sempre

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il 2 settembre 2021 è stata inaugurata al Museo delle Culture di Milano (MUDEC) la mostra “Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Recensioni

Un obbrobrio da ricordare

Le leggi razziali complici dei crimini razzisti e dello stesso olocausto.  “Il regime fascista scrive Liliana Segre - fu violento, omicida, razzista e discriminatorio fin dalle origini”, “totalitario” dalle sue origini

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it