Domenica 19 maggio 2024, ore 4:05

Lavoro

Ex Whirlpool: il futuro non fa più paura

Alla fine la svolta è arrivata ed il futuro per i 312 lavoratori della ex Whirlpool di Napoli, dopo quattro anni di vertenza, non fa più paura perché saranno riassorbiti dalla nuova azienda, la Tea Tek Group Spa, 950 dipendenti, che produce impianti elettrici e fotovoltaici e con sedi in Lazio e Lombardia oltre che ad Acerra. L’annuncio è stato dato dal commissario straordinario del governo per la Zes Campania, Giosy Romano, che dopo l’incontro con i sindacati ha comunicato la conclusione della procedura per il trasferimento del sito di via Argine a Tea Tek, iniziata a fine gennaio scorso con la pubblicazione sul Bollettino regionale dell'avviso pubblico per le manifestazioni di interesse entro il 20 marzo. Condizione indispensabile per aggiudicarsi il bando era proprio l'assorbimento dei 312 lavoratori dello stabilimento, in Naspi da novembre 2021. “Sono stati rispettati i tempi prefissati - ha affermato Romano - il nostro impegno fin dal primo giorno è stato garantire e tutelare la produzione e i lavoratori. Il risultato conseguito è la dimostrazione del valore e delle potenzialità della nostra Zona Economica Speciale e del grande apporto della sinergia istituzionale. Il lavoro messo in campo nei mesi scorsi insieme al ministero delle Imprese e del Made in Italy, alla Prefettura di Napoli, alla Regione Campania, al Comune di Napoli e alle organizzazioni sindacali sta dando i suoi frutti”. Soddisfazione anche dei sindacati che in una nota dopo l’incontro hanno rimarcato l’importanza del confronto della struttura commissariale con le organizzazioni sindacali in questa fase. “L'auspicio è di avviare al più presto i contatti con l'azienda per conoscere nel dettaglio gli impegni assunti partendo dall'assorbimento dei 312 lavoratori e lavoratrici della ex Whirlpool” hanno affermato i segretari generali di Cgil e Uil Campania, Nicola Ricci e Giovanni Sgambati e il segretario della Cisl Campania, Giuseppe Esposito. Sinergia con le altre Istituzioni nel cercare “una soluzione che salvaguardasse la vocazione produttiva del sito dandole una prospettiva sostenibile sul mercato” commenta il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi. Napoli est - aggiunge - deve rimanere un polo produttivo strategico e di innovazione garantendo lavoro di qualità”. Ora si dovrebbe entrare nel vivo con la fase del concreto passaggio del personale al nuovo gruppo e la necessaria formazione dei lavoratori che saranno impiegati per produrre trasformatori per pannelli fotovoltaici. Anche i sindacati di categoria hanno espresso soddisfazione per quello che è un “primo passo verso la reindustrializzazione” e hanno già chiesto di “convocare un incontro al ministero delle Imprese e del Made in Italy per definire i tempi di assunzione di tutto il bacino dei lavoratori dell'ex fabbrica di lavatrici e il piano industriale”. Per una vertenza conclusa un’altra invece continua a trascinarsi senza una soluzione, visto che la multinazionale americana continua nel tenere aperta la procedura di licenziamento per 190 lavoratori che sono in regime di cig fino al 31 maggio. Raffaella Cetta

( 27 aprile 2023 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Copertina dedicata al saggio “Dio, la scienza, le prove. L’alba di una rivoluzione”, scritto da due studiosi, Michel-Yves Bolloré e Olivier Bonassies

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

La scomparsa di Alice Munro

Lo sguardo sulla provincia

Premio Nobel per la letteratura nel 2013 e subito dopo precipitata nell’avverarsi dell’incubo peggiore di chi scrive: la demenza senile

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Intervista

Le sfaccettature dello smart working

A colloquio con Francesco Maria Spanò, saggista ed esperto di tematiche di organizzazione e gestione delle risorse umane

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it