Venerdì 3 dicembre 2021, ore 14:33

Quotidiano di informazione socio‑economica

Vertenze 

Parte il confronto con Gkn: si aprono spiragli per i lavoratori 

La Gkn non riaprirà la procedura di licenziamento collettivo come aveva già fatto questa estate, ma si lavorerà per trovare soluzioni alternative a salvaguardare l’occupazione. Il confronto per trovare soluzioni alla vertenza Gkn di Campi Bisenzio sembra sia partito col piede giusto.

Al tavolo azienda, sindacati e istituzioni regionali e nazionali hanno deciso di avviare un percorso concreto che individui una strategia condivisa e miri a tutelare l’occupazione che comunque rimane in esubero, visto che l’azienda ha confermato il suo disimpegno. “Sembra si possa intravedere la possibilità di un percorso positivo - afferma Stefano Boschini della Fim Cisl nazionale - che comunque avremo modo di valutare nei prossimi incontri”.

La dura vertenza era iniziata lo scorso luglio con l’azione unilaterale dell’azienda, che aveva aperto una procedura di licenziamento collettivo per tutti i lavoratori, procedura poi revocata dal tribunale di Firenze. “Oggi Gkn - continua il sindacalista - pur confermando la volontà di disimpegnarsi si è resa disponibile a ricercare, al tavolo istituzionale, una soluzione che salvaguardi l’occupazione e le potenzialità industriali del sito, con il supporto del Mise. Dentro questo percorso l’azienda si è impegnata a non riaprire la procedura di licenziamento collettivo”.

Soddisfazione per l’apertura del confronto anche da parte della viceministra allo Sviluppo economico Alessandra Todde e del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. “Registro un’apertura di un confronto che è una discontinuità rispetto al passato”, ci tiene a sottolineare Todde, anche perché “questo percorso prevede da parte dell’azienda la disponibilità alla nomina di un advisor primario, che noi affiancheremo con il sostegno degli strumenti del Mise, quindi anche con il supporto di Invitalia e l’eventuale utilizzo di ammortizzatori sociali all’interno di questo tipo di percorso”.

“È davvero un successo del fronte compatto che si è creato in questi mesi tra istituzioni e parti sociali e che, grazie alla regia del Mise, esce dalla logica del muro contro muro e pone le basi per una concertazione" afferma il governatore della Regione Giani. A Gkn, aggiunge la viceministra “abbiamo chiesto di valutare il ritiro della procedura di liquidazione e l’azienda ha dichiarato che non è un tema ostativo per loro, quindi vedremo quelle che saranno le necessità del percorso che identificheremo”. Il tavolo tecnico al Mise sarà riconvocato nelle prossime settimane.

Sara Martano

( 8 ottobre 2021 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Artemisia dipinse quattro volte Giuditta, l'eroina biblica che nel 590 a. C salva il popolo ebraico dall’assedio dell’esercito assiro guidato da Oloferne

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Filosofia

Gadamer: il carattere pubblico del vero

In Verità e metodo (1960), è espressa sin dall’incipit la necessità di una non assolutizzazione del valore di verità della conoscenza tecnico-scientifica. Nel contempo avviene il recupero del valore di verità delle scienze dello spirito

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Protagonisti del Novecento

La generazione perduta di Steinbeck

In tutti i suoi racconti c’è un’attenzione particolare sui temi sociali e in particolare sui conflitti tra lavoratori e ricchi borghesi

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it