Lunedì 15 aprile 2024, ore 13:47

Lavoro

Roma Metropolitane: feste amare senza stipendio né tredicesima

Nessun festeggiamento per i dipendenti di Roma Metropolitane che stanno trascorrendo amare festività natalizie senza stipendio e senza tredicesima. "Il motivo è la mancanza di soluzioni da parte della giunta che governa Roma, dato che Roma Metropolitane è una società pubblica al 100%, il cui socio unico è Roma Capitale''. Lo affermano, in una nota, Cgil di Roma e del Lazio, Cisl di Roma Capitale Rieti, Uil del Lazio e le relative categorie dei trasporti. ''Sono anni - aggiungono che non si decidono seriamente e in modo univoco le sorti della società la quale produce progetti per la mobilità, un compito importantissimo per una città come Roma, e che è anche stazione appaltante per conto del Comune. Dopo gli errori della giunta precedente, ci aspettavamo azioni rapide, coerenti con le promesse espresse in campagna elettorale, invece - sottolineano - passano i mesi e le scelte necessarie non arrivano''. "Le lavoratrici e i lavoratori di Roma Metropolitane si sono caricati sulle spalle la prosecuzione di attività fondamentali per la città; in questo momento stanno letteralmente pagando per lavorare, essendo la sede sostanzialmente chiusa, e sembrano destinati addirittura, come ulteriore beffa, a pagare tasse su stipendi che non hanno ricevuto, avendo l'azienda comunicato che utilizzerà la residua liquidità per pagare tributi e contributi relativi alla mensilità di dicembre, attualmente non retribuita. Una situazione assurda". "Chi amministra non può permettere che non sia corrisposto il giusto salario a lavoratrici e lavoratori che dipendono dall'ente pubblico e che rischiano a breve di essere impossibilitati a provvedere a se stessi e alle proprie famiglie. Il sindaco Gualtieri, l'assessore Patanè e il liquidatore Sed - concludono - provvedano immediatamente a versare le spettanze dovute ai dipendenti e riprendano subito l'interlocuzione con le organizzazioni sindacali sul futuro della società". Intanto, con la chiusura del concordato Atac, finisce una stagione di grande difficoltà per un’azienda strategica della Capitale, che offre occupazione a più di 11mila persone e garantisce la mobilità collettiva. "L’auspicio è che adesso il Campidoglio chiuda il cerchio, con l’affidamento in house ad Atac attraverso il contratto di servizio, in scadenza oggi: solo così potrà iniziare un'importante fase di rilancio e investimenti, per cui a nostro parere adesso sono presenti tutte le condizioni". Così, in una nota congiunta, il segretario generale della Fit-Cisl del Lazio, Marino Masucci, e il segretario regionale responsabile del dipartimento Mobilità della Fit-Cisl del Lazio, Roberto Ricci. "La chiusura del concordato - aggiungono - consente di avviare un processo di stabilizzazione e di investimenti. Ora è il momento di rilanciare la qualità del servizio e il lavoro: in questi ultimi anni i dipendenti hanno dato il massimo, compiendo grandi sacrifici per garantire la ripresa, anche attraverso accordi sindacali che hanno richiamato tutte le parti al senso di responsabilità". Nei nostri auspici - proseguono - i l passo successivo è l’elaborazione di un piano industriale strategico, misurabile su risultati e su obiettivi precisi e specifici. "Questo è il momento giusto per puntare al rilancio della società e al miglioramento della mobilità - concludono - riunendo in una sintesi virtuosa il benessere di dipendenti, cittadini e turisti. Si tratta di un’occasione da non perdere".
Ce.Au.

( 30 dicembre 2022 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Nel “Discorso sul metodo” Cartesio non fissa solo sul modello delle matematiche i principi del conoscere ma anche quelli della morale

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Un romanzo fatto di antieroi

Marco Lodoli torna in libreria con il suo nuovo attesissimo romanzo. Ambientato in un Liceo di periferia, la storia narra di una bidella che si innamora perdutamente del nuovo professore di Lettere

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Piero della Francesca. Il polittico agostiniano riunito

In mostra al Museo Poldi Pezzoli-Milano, per la prima volta nella storia, otto tavole provenienti da cinque musei internazionali

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it