Sabato 28 maggio 2022, ore 18:40

Breaking News

Lavoro

Turismo: la crisi non rallenta

A Roma tre storici alberghi - Sheraton, Majestic, Cicerone - rischiano di chiudere licenziando circa 250 persone. Per questo Filcams Cgil Roma Lazio, Fisascat Cisl Roma Capitale e Rieti, Uiltucs Roma e Lazio hanno organizzato un presidio di protesta insieme ai lavoratori.
"Chiediamo misure urgenti a sostegno della filiera del turismo e con urgenza il blocco dei licenziamenti, l'attivazione degli ammortizzatori sociali per scongiurare il rischio, ormai evidente, che le aziende scarichino sui lavoratori il costo della crisi pandemica - denunciano i sindacati. 
E' il primo momento di mobilitazione che fa da apripista ad una vertenza di settore. Il presidio si è tenuto in concomitanza e poco distante dalla sede in cui si discute la procedura di licenziamento collettivo dello Sheraton, presso la sede di Federalberghi in Corso d'Italia".
"A Roma un terzo del totale degli alberghi è chiuso - ha affermato Giuseppe Roscioli, presidente di Federalberghi Roma e vicepresidente vicario di Federalberghi. Altri 50 alberghi stanno chiudendo in questi giorni, io personalmente ne chiuderò 2 perché siamo tornati al livello di occupazione di aprile 2020. Siamo in un lockdown mascherato. Pare che il governo si sia dimenticato del nostro settore da luglio dell'anno scorso, perché non è stato prorogato il bonus affitti, non è stata eliminata l'Imu nella rata di dicembre che noi tutti abbiamo pagato, è finita la cig covid il 31 dicembre e di conseguenza ci sono già stati migliaia di licenziamenti in questi giorni. Molti avevano contratti a tempo determinato e non sono stati riassunti. La situazione è questa. Non prevediamo - conclude - un ritorno ai livelli del pre-pandemia fino al 2025".
"Il turismo è il settore che più di tutti è stato colpito dalle limitazioni imposte dal Covid".
Parole di Daniele Leodori, Vicepresidente della Regione Lazio. "Un comparto che, rispetto al 2019,  ha perso gran parte del fatturato . Con l'arrivo della pandemia - spiega - come Regione Lazio ci siamo subito attivati per supportare il settore e abbiamo stanziato, in questi due anni, circa 40 milioni di euro per misure dirette a sostegno  delle imprese del turismo del nostro territorio". "I numeri di Federalberghi delineano lo scenario di una crisi drammatica per il turismo regionale e nazionale senza precedenti" ha sottolineato Valentina Corrado, assessore al Turismo della Regione Lazio. "Le conseguenze, inevitabilmente, si ripercuotono sull'intero indotto economico e sui lavoratori che  non possiamo abbandonare. Come Regione Lazio abbiamo lavorato  con le Associazioni di categoria e gli operatori della filiera del turismo per sostenere il comparto, ma la situazione necessita azioni condivise e congiunte a più livelli di istituzioni. Per questo - conclude - abbiamo avviato tavoli di confronto con le parti datoriali e sindacali  e stiamo intervenendo in tutte le sedi istituzionali di confronto con il Governo per chiedere la proroga retroattiva degli ammortizzatori sociali Covid-19, nonché la proroga degli interventi a sostegno delle imprese di settore".
Cecilia Augella

( 19 gennaio 2022 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

La crisi delle edicole è la stessa della carta stampata e prosegue man mano che avanza la smaterializzazione indotta dall’innovazione digitale

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Un percorso emozionale nell’arte del Novecento

 Attraverso il nuovo allestimento dal titolo “Vedo rosso”, promosso dalla Collezione Giancarlo e Donna Olgiati nella sua sede di Lugano

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

La filosofia per i bambini

Si approccia la filosofia facendo capire al bambino che i temi filosofici sono per la maggior parte legati all’esistenza stessa, alla quotidianità

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it