Domenica 8 dicembre 2019, ore 20:22

Quotidiano di informazione socio‑economica

Manifestazioni

Vigili del Fuoco in piazza chiedono salario e diritti

di Sara Martano

Il pompiere merita di più. Questo lo slogan che capeggiava stamane a Roma in piazza Montecitorio durante la manifestazione organizzata dai sindacati di categoria Fns Cisl, Fp Cgil Vvf, Uilpa Vigili del fuoco e alla quale ha partecipato anche la Confsal.

Lavoratori e sindacati sono scesi in piazza per rivendicare interventi concreti su diritti e salario. In mille circa hanno partecipato al sit in romano ma ci sono stati presidi presso tutte le Prefetture del Paese.

Al centro degli obiettivi, fanno sapere i sindacati, la valorizzazione del proprio lavoro dal punto di vista retributivo e previdenziale, maggiore tutela per gli infortuni e le malattie professionali, un riconoscimento reale delle specificità e dell’alta professionalità, il potenziamento degli organici.

I sindacati hanno deciso di farsi sentire anche perché queste questioni ancora non hanno trovato il giusto riscontro nella Legge di Bilancio in discussione.

“Oggi i Vigili del fuoco percepiscono una retribuzione che non è corrispondente al rischio e al sacrificio che si fa tutti i giorni. Per questo meritano una retribuzione più elevata”spiega a Conquiste Pompeo Mannone, segretario generale Fns Cisl. E continua: “Il Governo ha stanziato nella legge di Bilancio solo 25 milioni di euro per equiparare lo stipendio dei Vigili del fuoco con quello delle altre forze di Polizia, invece ne servirebbero circa 230 milioni. Per questo - aggiunge il sindacalista - manifestiamo chiedendo al Governo di aumentare quelle risorse di almeno tre volte e programmare un percorso di stanziamenti ripartito in tre anni affinché alla fine del terzo anno ci siano le risorse sufficienti a coprire l’aumento di stipendio dei Vigili del fuoco”.

Oltre alla questione di valorizzazione economica, c’è anche il problema del riconoscimento delle malattie professionali e della previdenza complementare per tutti.

Questioni importanti che non vanno sottovalutate, per questo i Vigili del fuoco continueranno con iniziative di sensibilizzazione (fino a quando non si concluderà l’iter della Legge di Bilancio) già a partire con la giornata nazionale di sciopero di quattro ore il 21 novembre e altre giornate di protesta: 2, 12 e 21 dicembre .

Durante l’astensione sarà in ogni caso garantita l’attività di soccorso tecnico urgente della popolazione.

Guarda il video della manifestazione di oggi

( 15 novembre 2019 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

© 2001 - 2019 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it