Martedì 28 maggio 2024, ore 12:16

Emilia Romagna 

Maltempo, il Governo stanzia 2 miliardi 

Il Governo ha approvato il decreto maltempo per l’emergenza che ha colpito l'Emilia-Romagna e le Marche. Lo stanziamento complessivo è di oltre due miliardi. Queste risorse serviranno per garantire i soccorsi immediati, come anticipato dalla premier Meloni durante il sopralluogo di domenica scorsa in alcuni centri colpiti. Risorse che saranno accompagnate da una serie di misure per affrontare la fase 1, fra cui non c'è la nomina di un commissario. Alla fase 2 già si pensa, ma i provvedimenti legati ai ristori inizieranno a prendere corpo quando sarà più chiaro il bilancio dei danni, che già si prevede nell'ordine dei miliardi. P
”Prime importanti risposte ai territori”, ha detto Meloni in conferenza stampa dopo il Consiglio dei ministri.
Il decreto legge prevede la sospensione dei termini relativi ai versamenti tributari e contributivi fino 31 agosto. Sul tema delle utenze è stata deliberata la sospensione da parte di Arera. Per quanto riguarda i mutui, non c'è bisogno di una norma. Su questo fa fede il protocollo d'intesa con Abi sulla sospensione dei mutui in caso di eventi calamitosi.
Per la scuola c'è un fondo da 20 milioni di euro per la continuità didattica; e la facoltà al ministro dell'Istruzione, con ordinanza, a lavorare con una certa flessibilità all’adempimento degli esami di maturità con gli istituti coinvolti. Prevista la cassa integrazione in deroga per tutti i dipendenti fino a 90 giorni, una misura coperta fino a 580 milioni di euro. E c'è anche una una tantum fino a 3mila euro per i lavoratori autonomi costretti a interrompere l'attività, con copertura fino a 300 milioni di euro.
Il ministero degli Affari esteri ha previsto un contributo a fondo perduto per le imprese esportatrici danneggiate dall'alluvione a valere sul fondo Simest (supporta la crescita delle imprese italiane nel mondo) con una copertura di ulteriori 300 milioni di euro. Il ministro della Cultura Sangiuliano prevede poi l’aumento temporaneo di un euro dei biglietti di ingresso ai musei, utilizzando i proventi di questa misura per ripristinare i beni culturali interessati”.
Al Cdm ha partecipato il presidente dell’Emilia Romagna Bonaccini che ha ringraziato l’Esecutivo ”per la velocità e lo sforzo”, aggiungendo che ”servirà poi un decreto per la ricostruzione. Per il terremoto con 12 miliardi di euro di danni abbiamo ricostruito quasi tutto. Abbiamo bisogno di norme di semplificazione per una capacità di intervento adeguata ad una ricostruzione che sia fatta bene, nel pieno rispetto della legalità ma anche rapida, per far ripartire una regione prima per export procapite. Sono miliardi di euro di danni. Ci sono 300 frane attive, sono venuti giù interi boschi, c'è il tema dei fiumi e c'è il tema delle strade e delle infrastrutture”.
Bonaccini ha annunciato che giovedì nei paesi alluvionati ci sarà la visita della presidente della Commissione europea Von der Leyen. Ieri il Governatore è arrivato a Roma con i rappresentati delle imprese e ei sindacati.
E come in altre analoghe drammatiche occasioni, anche per l'alluvione che ha colpito Emilia Romagna e Marche, Cgil, Cisl e Uil hanno attivato i ”meccanismi di solidarietà che coinvolgono lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati nello sforzo di ricostruzione e ripristino delle zone colpite e di aiuto ai cittadini”. A livello nazionale è stata attivata una specifica raccolta fondi per consentire a lavoratrici e lavoratori, pensionate e pensionati di offrire anche un aiuto economico. Il conto corrente è il seguente: Cgil-Cisl-Uil Solidarietà popolazioni alluvionate Emilia-Romagna e Marche Codice Iban: IT 26U0103003201000005800010 per bonifici effettuati all'estero BIC: PASCITM1RM1.
Giampiero Guadagni

( 23 maggio 2023 )

La Biblioteca Ambrosiana

Uno scrigno prezioso

Oggi conta circa un milione di volumi a stampa, soprattutto di fondo antico (incunaboli e cinquecentine), e trentacinquemila manoscritti

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Il passato remoto è il tempo ideale della narrazione e non a caso nelle coniugazioni verbali greche e latine veniva chiamato “perfetto”

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

L’uomo giusto al momento sbagliato

La storia di Vincenzo Tiberio, il medico italiano che primo fra tutti, nel 1895, quindi 34 anni prima di Alexander Fleming, scoprì l’impor tanza di alcune muffe e sperimentò il loro potere antibiotico

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it