Sabato 15 giugno 2024, ore 15:42

Legge di Bilancio 

Scuola, aperture positive 

Importante e positivo. Così la segretaria generale della Cisl Scuola Maddalena Gissi giudica l’incontro di giovedì mattina sulle misure della manovra con il ministro dell’Istruzione Bianchi. All'incontro hanno preso parte anche Anief, Anp e Dirigenti Scuola. Mentre Flc Cgil, Uil Scuola, Snals e Gilda si sono limitate a dare lettura delle ragioni per le quali hanno indetto lo stato di agitazione, designando a tal fine un portavoce.
Bianchi, ha sottolineato Gissi, ”ha immediatamente valutato la necessita di intervenire sulla legge di Bilancio per migliorare quello che in prima stesura non è stato possibile fare in sede di Governo”. Il primo obiettivo ”è portare tutte le richieste di modifica come emendamenti di Governo sostenuti dalla maggioranza. Perché è inutile rincorrere soluzioni di parte e non avere il sostegno politico”. Uno dei punti che Bianchi ha accolto è la questione dell'organico nominato sino al 30 dicembre che ”necessita di una garanzia di proroga, anche per il personale amministrativo visto le esigenze che scuole hanno dovuto affrontare per garantire la presenza in aula”. Altro capitolo sul quale c’è l’impegno del Ministro è l’incremento del fondo per la valorizzazione, con risorse aggiuntive che potranno aggirarsi in diverse decine di milioni. Il Ministro, ha aggiunto Gissi, ”ha fatto sua la nostra richiesta, che come Cisl scuola avevamo già segnalato dall’inizio della presentazione delle prime bozze, sulla ridefinizione dei criteri di finalizzazione eliminando la voce ’dedizione all’insegnamento’, che rischia di non avere consistenza interpretativa”. E' stato anche affermato il principio di rifinanziare il fondo Fun per garantire ai dirigenti scolastici il pieno riconoscimento di quella retribuzione che appartiene anche al riconoscimento delle difficoltà organizzative, amministrative e gestionali che sono costretti affrontare quotidianamente.
Ha sottolineato Gissi: ”È emersa da tutte parti sociali, anche da quei soggetti che hanno proclamato lo stato di agitazione, la considerazione di guardare alle modifiche con più ampio interesse garantendo una pressione che deve giungere a tutte parti politiche che si adopereranno per modificare con emendamenti in legge di bilancio la norma. Abbiamo sostenuto la considerazione che anche altri aspetti che riguardano più nello specifico i contenuti del patto per la scuola sono importanti. Abbiamo trovato già ieri considerazione per la possibilità di far partecipare tutto il personale a domanda, senza avere il vincolo per la mobilità ma ripristinando i problemi di vincolo dopo aver fatto la domanda di trasferimento. Questo sarà oggetto di trattativa per un contratto integrativo per quale già pronti a firma se ci saranno i contenuti da noi richiesti”.
La Cisl Scuola ha elencato anche altre questioni: reclutamento, mobilità dei dirigenti, modifiche normative per le classi numerose, necessità di utilizzare tutte le economie e le risorse che ci sono al Ministero e che possono essere utilizzate per rifinanziare i diversi fondi.
Giampiero Guadagni

( 18 novembre 2021 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

L'800 Lombardo, da Hayez a Previati in mostra a Monza Orangerie-Villa Reale e Musei Civici

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Giuseppe Mazzini e Silvestro Lega, vite del Risorgimento

Una mostra al Vittoriano accosta queste figure eccezionali del nostro Ottocento

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Cercare la vita in maniera vorace

È variegata l’umanità raccontata da Di Consoli, tanti i personaggi che fanno da sfondo a questi suoi racconti poetici, molti incontrati di notte

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it