Sabato 15 giugno 2024, ore 16:54

Attualità 

Sicurezza sul lavoro, la strage continua 

Ancora morte sui luoghi di lavoro. A Tiarno di Sopra (Trento), un 59enne, di origini polacche, travolto da un muletto all'interno di una falegnameria. A Brindisi, un operaio di 37 anni è rimasto schiacciato da un macchinario nella sede di un'impresa di lavorazione di materie plastiche. A San Giorgio a Liri, vicino a Frosinone, un operatore ecologico di sessant'anni è caduto dal compattatore per la raccolta differenziata dei rifiuti. A San Marco Evangelista (Caserta), un 26enne impiegato nello stabilimento di un’azienda che produce laminati in alluminio, è stato schiacciato da un macchinario. Aa Caserta 4 ore di sciopero generale indetto da Fim, Fiom e Uilm.
Il ministro del Lavoro Calderone ha convocato per venerdì mattina sindacati e imprese. L'incontro segue quello che si è svolto a Palazzo Chigi il 26 febbraio.
Sottolinea il leader della Cisl Sbarra: ”Chiederemo di lavorare insieme per un grande patto tra governo, sistema delle imprese, organizzazioni sindacali, regioni, per fronteggiare questa grande emergenza che ogni giorno porta via persone che persone che perdono la vita nei luoghi di lavoro. Non basta più lo sgomento, non basta indignarsi: bisogna passare dalle parole ai fatti. Bisogna rafforzare verifiche, controlli, ispezioni nei luoghi di lavoro. E poi assumere ispettori, tecnici della prevenzioni, medici del lavoro. E ancora: incrociare le banche dati, investire sulla qualità delle imprese, dare più potere ai nostri rappresentanti sulla sicurezza negli ambienti lavorativi. E poi fare un grande investimento, sulla prevenzione e sulla comunicazione, cominciando a parlare di sicurezza già sui banchi di scuola”. Infine, osserva il numero uno di Via Po, ”occorre un maggior impegno nel sistema delle imprese: alcune continuano a considerare la sicurezza sui luoghi di lavoro un costo e non investimento”.
Interviene anche il segretario generale della Filca Pelle: ”Nei cantieri italiani si continua a morire. Questa lunga, drammatica scia di sangue deve indurci a intensificare gli sforzi per la prevenzione e a lavorare per rendere la Patente a punti uno strumento davvero efficace per garantire la sicurezza in edilizia. La Patente, in particolare, deve valorizzare in modo significativo l'attività di tutte le aziende che operano nei cantieri. Bisogna assolutamente evitare il rischio di arrivare impreparati al 1 ottobre, giorno in cui parte la sperimentazione della Patente”.
Peraltro, il mercato del lavoro dopo la pandemia resta dinamico. Gli occupati nel complesso salgono a quota 23 milioni 580mila, al livello più alto dall'inizio delle serie storiche mentre i disoccupati scendono sotto quota due milioni a 1 milione 947mila. Il tasso di occupazione sale al 61,5%, quello di disoccupazione scende al 7,7%.
Cresce l'occupazione ”buona”, quella a tempo indeterminato, con quasi 500.000 posti fissi in più in nel 2023 sul 2022 mentre diminuiscono gli occupati a termine. Cresce l’occupazione femminile che nel quarto trimestre raggiunge il valore record del 53,4%. Il Pil è cresciuto solo dello 0,9%; ma i settori manifatturieri a maggiore intensità energetica e le costruzioni trainano la ripresa. Osserva il segretario confederale della Cisl Pirulli: ”Sono dati positivi ma sappiamo che restano le note criticità. E’ necessario iniziare a sciogliere il paradosso della compresenza di aziende che non trovano le competenze ricercate con larghe fasce di inattività di donne e giovani, spesso inseriti in famiglie in difficoltà economica, anche perché monoreddito". Per Pirulli ”occorre far ripartire il processo di potenziamento dei servizi per l'impiego ed accelerare sulla riforma dell'orientamento, per concentrare percorsi di politiche attive su donne e giovani e per indirizzare ragazzi e, soprattutto, ragazze verso i titoli di studio richiesti dal mercato. E poi sostituire gli incentivi all'occupazione a pioggia con incentivi mirati per quelle platee ancora relegate all'inattività, in particolare premiando le aziende che adottano strumenti contrattuali di conciliazione vita-lavoro”.
Giampiero Guadagni

( 14 marzo 2024 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

L'800 Lombardo, da Hayez a Previati in mostra a Monza Orangerie-Villa Reale e Musei Civici

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Mostre

Giuseppe Mazzini e Silvestro Lega, vite del Risorgimento

Una mostra al Vittoriano accosta queste figure eccezionali del nostro Ottocento

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

Cercare la vita in maniera vorace

È variegata l’umanità raccontata da Di Consoli, tanti i personaggi che fanno da sfondo a questi suoi racconti poetici, molti incontrati di notte

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2024 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it