Sabato 23 settembre 2017, ore 0:40

Quotidiano di informazione socio‑economica

Massimiliano Lenzi

Massimiliano Lenzi

Blog di Massimiliano Lenzi

La politica va in ferrovia ma gli elettori vanno altrove

Matteo Renzi riparte dal treno. Il leader del Partito democratico comincerà il suo viaggio in Italia sui binari da Roma, lunedì 25 settembre, ovvero il giorno dopo la chiusura della festa nazionale dell’Unità a Imola (breve annotazione: mai come quest'anno si era avvertita una crisi delle feste dell'Unità come luogo di militanza) e girerà in treno per le province italiane

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Alluvioni. Tra disastro e responsabilità degli uomini

La natura e l’uomo, chi la spunterà nel XXI secolo? Da sempre la storia della civiltà si dipana attorno a questo duello infinito, con l'umanità che cerca, sin dai suoi primi insediamenti nell'era primitiva, di sottrarre terra, rifugio e sicurezza alle furie della natura che la circonda.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Siria, un calcio alle infamie della guerra

Se permettete, oggi, parliamo di sport perché ci sono delle storie reali che assomigliano a delle fiabe, e tale è appunto la vicenda della nazionale di calcio della Siria, un paese martoriato dalla guerra, ferito dalle incursioni dell'Isis, che però nel gioco del pallone ha assistito ad un piccolo miracolo.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Cippa Lippa e super cazzole, programma politico

Cippa Lippa. Oggi che anche Gastone Moschin se n'è andato, l'ultimo attore superstite della saga dei tre film di "Amici miei" - nelle pellicole interpretava l'architetto Rambaldo Melandri - possiamo dire che tutti, i primi due film di Mario Monicelli (il primo da una idea di Pietro Germi) ed il terzo di Nanni Loy, rivisti adesso rappresentano un programma politico.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Immigrazione tra battaglie di civiltà e buon senso

Guerra tra poveri e periferie in tensione, solo per citare due titoli che la politica (ma anche i nostri giornali) sta dispiegando a piene mani dopo il fatto di cronaca del Tiburtino III a Roma, dove la popolazione italiana della zona è entrata in conflitto con la realtà degli immigrati di stanza lì, nella sede della Croce Rossa, sino ad arrivare all'accoltellamento di un eritreo.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Quella tenuta democratica sempre a rischio

Da sempre, nella storia, le grandi migrazioni mutano le geopolitiche del loro tempo, cancellando equilibri di potere, imperi, usi, costumi. Persino leggi. Per questo se si guarda alla storia, che gli antichi (ma anche noi moderni) vedevano come "maestra di vita", non possono suonare così sorprendenti le parole pronunciate dal ministro dell'Interno Marco Minniti alla Festa dell'Unità di Pesaro.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Ferie d’estate, politica resta protagonista del gossip

Aria d'estate e tempo di vacanze, certo non per tutti, ma per i politici sì. Intendiamoci, la vacanza, quando si lavora è sacrosanta e non c'è nessun giudizio moralista, ci mancherebbe, nel raccontare il fatto che anche i nostri rappresentanti eletti, siano essi parlamentari, sindaci, governatori, eurodeputati, se ne vadano in ferie.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Ong, la dottrina Minniti e la doppia morale della sinistra

Due parole, dottrina Minniti. Tradotto in termini semplici, ciò significa una nave militare italiana a ridosso della Libia ed il codice di trasparenza per le ong che salvano i migranti. Facile? Non come sembra. Mentre la Francia di Macron gioca il proprio ruolo organizzando a Parigi, è accaduto nei giorni passati, un vertice sul futuro della Libia con gli attori principali, le scelte italiane di governare il fenomeno immigrazione cambiando le cose da fare, rispetto alla linea adottata sino ad oggi, apre un vero dibattito.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Il gollismo2.0 che accende i conflitti a sinistra

“E s e l a Francia fa la troia, Nizza e Savoia, Nizza e Savoia”. Ai tempi del fascismo, con Benito Mussolini al Governo, la rivalità Italia–Francia era uno degli argomenti e dei bersagli preferiti dal Duce e dalla propaganda fascista che aveva ribattezzato i francesi “cugini d’ol - tralpe” e che puntava, stimolando l’antagonismo tra Roma e Parigi, di alzare il tasso dello sciovinismo e del senso di appartenenza degli italiani, piuttosto restii al patriottismo per storia e per ironia.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Gli“zac” del Senato sugli ok della Camera

I nostri lettori se lo ricorderanno, anni fa in tv passava uno spot sulle lamette da barba con doppia lama, la prima che sollevava i pelo per la rasatura e la seconda, zac, che lo tagliava.

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2017 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it