Venerdì 1 luglio 2022, ore 22:15

Breaking News

Economia 

Appalti, intesa Anac-sindacati 

Garantire la qualità e la sostenibilità economica e sociale del lavoro nei contratti pubblici, con particolare riguardo agli appalti di servizi caratterizzati da alta intensità di manodopera. Questo l’obiettivo del Protocollo d'intesa sottoscritto dall’Autorità Nazionale Anticorruzione, rappresentata dal Presidente Busia; e da Cgil, Cisl, Uil, rappresentate dai segretari confederali Massafra, Cuccello e Bocchi. ”L’importanza del Protocollo - spiegano i sindacati - è ancora maggiore alla luce delle ingentissime risorse messe a disposizione dal Pnrr nell’ambito degli appalti pubblici di lavori, servizi e concessioni, oltre al monitoraggio dell’attuazione del Codice dei Contratti pubblici in corso di definizione”. Il Protocollo, nello sviluppare un rapporto collaborativo tra le parti, istituisce un Osservatorio permanente sugli appalti, che si riunirà periodicamente, grazie anche al potenziamento della Banca Dati Nazionali dei Contratti Pubblici e della Piattaforma Unica della Trasparenza. L'obiettivo è quello di rafforzare, con la qualità degli appalti, la qualità del lavoro, attraverso la corretta applicazione dei Ccnl, ponendo l'attenzione sulla salute e sicurezza e sulla tutela dei diritti dei lavoratori, oltre a garantire una gestione trasparente delle risorse pubbliche.
In particolare, il Protocollo prevede un'attenzione specifica agli aspetti inerenti: la parità di trattamento economico e normativo e l'applicazione del medesimo contratto in caso di ricorso al subappalto, sintetizzabile nella formula ”stesso lavoro, stesso contratto”; il rispetto del Durc contributivo e di congruità della manodopera; la corretta applicazione dei Ccnl e il contrasto al dumping contrattuale e al lavoro nero; il coinvolgimento delle parti sindacali nella predisposizione di linee guida, bandi tipo e contratti tipo, oltre ad un monitoraggio sulla gestione delle clausole sociali. Il Protocollo stipulato, inoltre, consolida un rapporto tra Autorità Anticorruzione e organizzazioni sindacali, rispetto alle azioni di prevenzione e di contrasto alla criminalità, mettendo a valore lo strumento dell'Osservatorio, che si propone di rendere strutturale un confronto in grado di impegnare i firmatari nelle fasi di attuazione del Codice dei Contratti Pubblici e nel monitoraggio dei settori. Le parti hanno infine concordato di prevedere, nei prossimi mesi, un approfondimento sul nuovo Codice dei Contratti in relazione all'iter d'approvazione dei decreti attuativi dello stesso. Infine è costituito presso Anac un Osservatorio per verificare la puntuale attuazione degli impegni assunti.
Sottolinea Il presidente Anac Busia: ”Attraverso il Pnrr non dobbiamo solamente costruire nuove opere o offrire migliori servizi, ma anche conseguire in generale un progresso duraturo del nostro tessuto sociale ed economico. I contratti pubblici, in particolare ora con gli ingenti fondi Pnrr, costituiscono uno strumento fondamentale anche per la tutela dei lavoratori e dei loro diritti, anche in tema di salute e sicurezza. Garantire che nelle imprese siano applicati correttamente i contratti collettivi di lavoro serve anche ad assicurare una corretta concorrenza fra le imprese, premiando quelle che si comportano correttamente e insieme favorendo una gestione trasparente delle risorse pubbliche.
La collaborazione nasce anche dall'opportunità di tutelare il lavoro in seguito all'attuazione delle norme del decreto semplificazioni e in vista di successivi interventi di soft law. La volontà è di favorire la massima trasparenza nel settore degli appalti pubblici insieme al rispetto delle tutele previste dai contratti collettivi nazionali di lavoro.
Giampiero Guadagni

( 17 giugno 2022 )

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Mescolando la ragione e il sentimento La Capria nella sua opera ha narrato una cosmogonia della vita quotidiana, fondata sull’uso del senso comune, e dominata dalla costante presenza del mare

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Libri

L'epica di Raffaele Nigro

 Il cuoco dell’Imperatore edito da La Nave di Teseo, cade a 35 anni dal premio Campiello che lo scrittore di Melfi si aggiudicò nel 1987

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Addio a Raffaele La Capria

Lo stupore della bellezza

"La bellezza ha in sé un valore morale oltre che estetico, che è un bene per lo stupore e la meraviglia che suscita in noi"

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2022 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it