Lunedì 6 dicembre 2021, ore 15:37

Quotidiano di informazione socio‑economica

Governo 

La squadra di Draghi 

Parte il governo del Presidente. L’esecutivo annunciato venerdì sera da Mario Draghi, vista la profonda crisi dei partiti contestuale all’emergenza pandemia, è passato dal Colle con la stringente attuazione dell’art.92 della Costituzione che prevede la nomina dei ministri da parte del Quirinale, su indicazione del premier. Mattarella e Draghi hanno raccolto tutte le forze politiche presenti in Parlamento, tranne Fratelli d’Italia, in un progetto di respiro istituzionale. Draghi ha lavorato alla squadra in questi giorni in riservatezza e in continua sintonia con il Quirinale. Alla fine i cosiddetti tecnici sono stati meno delle attese, 8 su 23, ma tutti in ruoli chiave. Tecnico è anche il sottosegretario alla Presidenza del consiglio, fondamentale in ogni esecutivo, affidato al capo di gabinetto del ministero dell’Economia Roberto Garofoli. Proprio al dicastero di via XX Settembre, centrale nella partita del Recovery plan, arriva Daniele Franco, direttore generale di Bankitalia. Sempre sul fronte legato al Recovery, all’Ambiente e alla Transizione ecologica va Cingolani, ai Trasporti Giovannini, all’Innovazione tecnologica Colao.
Da registrare poi la continuità in alcuni ministeri, da sempre ritenuti funzionali ad un buon funzionamento della macchina del Paese: Di Maio agli Esteri, Lamorgese all’Interno, Guerini alla Difesa. Alla Giustizia, impossibile confermare Bonafede, arriva una persona molto gradita al Colle, l’ex Presidente della Consulta Marta Cartabia.
Sul fronte sociale, il vi segretario del Pd Orlano diventa ministro del Lavoro; il numero 2 della Lega Giorgetti ministro dello Sviluppo economico.
Quanto al programma coesione è la parola che Draghi pone al centro. Coesione sociale, ma anche coesione delle forze che sosterranno l’azione dell’esecutivo. Solo con la coesione - è il ragionamento - si può dare corpo a decisioni coraggiose nel Paese.
Giampiero Guadagni

( 12 febbraio 2021 )

Mostre

Tania Bruguera: l’arte al servizio del sociale

Una delle artiste più influenti del nuovo secolo approda a Milano presso il PAC con la mostra “La verità anche a scapito del mondo” 

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Magazine

Via Po Cultura

SOLO PER GLI ABBONATI

Artemisia dipinse quattro volte Giuditta, l'eroina biblica che nel 590 a. C salva il popolo ebraico dall’assedio dell’esercito assiro guidato da Oloferne

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Filosofia

Gadamer: il carattere pubblico del vero

In Verità e metodo (1960), è espressa sin dall’incipit la necessità di una non assolutizzazione del valore di verità della conoscenza tecnico-scientifica. Nel contempo avviene il recupero del valore di verità delle scienze dello spirito

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

FOTO GALLERY

© 2001 - 2021 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it