Mercoledì 26 settembre 2018, ore 3:42

Quotidiano di informazione socio‑economica

Pubblico Impiego

In un mese 30mila firme per parità Tfr pubblico-privato

In un mese ha superato le 30.000 firme la petizione lanciata dalla Cisl Fp per il superamento della disparità, tra settore pubblico e settore privato, nei tempi di erogazione del Tfs/Tfr. Ma la raccolta firme non si ferma e i numeri crescono di ora in ora. Parallelamente va avanti la battaglia legale del sindacato, che ha lo scopo di sollevare il giudizio di legittimità costituzionale sulla normativa vigente. Per la Cisl Fp le norme nel mirino, oltre a violare il principio di eguaglianza dell'articolo 2 della Costituzione, violerebbero i dettami dell'articolo 36: allontanando nel tempo la liquidazione della somma la stessa perderebbe la proporzione alla quantità e alla qualità del lavoro prestato. Il segretario generale della Cisl Fp, Maurizio Petriccioli, parla di “disparità ingiustificata e incostituzionale che va risolta”.

“Stiamo parlando - aggiunge - di risorse che le lavoratrici e i lavoratori accantonano durante la propria vita lavorativa e possono servire per avviare nuovi progetti, per sostenere economicamente il nucleo familiare o per aiutare i figli. E' giusto che le lavoratrici e i lavoratori tornino a disporre di questa cifra in tempi equiparabili al settore privato”.

( 7 marzo 2018 )

  • Email Icon
  • Facebook Icon
  • Twitter Icon
  • Google Plus Icon
  • Pinterest Icon
Commenta Icona

Commenta

Attenzione: L'intervento non verrà pubblicato fino a quando il moderatore non lo avrà letto ed approvato. I commenti ritenuti inadatti o offensivi non saranno pubblicati.

Informativa privacy: L’invio di un commento richiede l’utilizzo di un “cookie di dominio” secondo quanto indicato nella Privacy Policy del sito; l’invio del commento costituisce pertanto consenso informato allo scarico del cookie sul terminale utilizzato.

pagine 1 di 1

FOTO GALLERY

Immagine Foto Gallery

© 2001 - 2018 Conquiste del Lavoro - Tutti i diritti riservati - Via Po, 22 - 00198 Roma - C.F. 05558260583 - P.IVA 01413871003

E-mail: conquiste@cqdl.it - E-mail PEC: conquistedellavorosrl@postecert.it